MOVE

MOVE

Giovedì
00:31:30
Aprile
07 2022

Incontra i campioni ESA 2021

Appassionati, originali e talentuosi: ecco come sono gli ESA Champions 2021. Dopo aver esaminato migliaia di profili, la giuria ha selezionato 15 appassionati di spazio che hanno mostrato una particolare passione per lo spazio in Europa e capacità di comunicazione. Leggi di più sui premi e guarda il video per incontrare i campioni!

View 2.6K

word 737 read time 3 minutes, 41 Seconds

L'iniziativa ESA Champions è stata istituita come un modo per riconoscere e premiare la difesa dello spazio in Europa tra la forza lavoro dell'ESA e oltre. Abbiamo cercato persone di talento e appassionate per far parte di una forte comunità di appassionati dello spazio che promuovono l'ESA e le abbiamo trovate!

Abbiamo esaminato cinque categorie (Artwork, Video, Education, Storytelling e Public Speaking) con tre campioni per categoria. I premi sono:

1° posto: colloquio personale con un astronauta dell'ESA

2° posto: toppa della missione ESA spaziale con certificato di autenticità incorniciato

3° posto: Assortimento di chicche ESA uniche dal nostro ESA Space Shop

Curiosi di vedere chi ha vinto? Dai un'occhiata ai vincitori qui sotto!

ESA Champions 2021 - ESA Director General Josef Aschbacher introduces the ESA Champions 2021.

Il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha ospitato il Presidente della Repubblica dell'Azerbaigian, Ilham Aliyev, e il Primo Ministro della Repubblica di Armenia, Nikol Pashinyan, per il proseguimento dei loro dibattiti sulla situazione nella regione del Caucaso meridionale e lo sviluppo delle relazioni dell'UE con entrambi i paesi.

Il presidente Michel ha ribadito l'impegno dell'UE ad approfondire la sua cooperazione con l'Armenia e l'Azerbaigian per lavorare a stretto contatto per superare le tensioni e promuovere un Caucaso meridionale che sia sicuro, stabile, pacifico e prospero a beneficio di tutte le persone che vivono nella regione.

I leader hanno fatto il punto sugli sviluppi dall'ultimo incontro a Bruxelles nel dicembre 2021 e dalla loro videoconferenza, insieme al presidente Macron, nel febbraio 2022. Hanno esaminato i progressi nell'attuazione degli impegni assunti. Hanno discusso delle recenti tensioni segnalate e hanno ribadito la necessità di aderire pienamente alle disposizioni della dichiarazione trilaterale del 9/10 novembre 2020. Hanno accolto con favore l'incontro degli alti rappresentanti dell'Armenia e dell'Azerbaigian il 30 marzo 2022 sotto gli auspici dell'UE a Bruxelles e hanno convenuto sulla necessità di continuare questo impegno per garantire un seguito adeguato agli accordi raggiunti a livello di leader.

Il presidente Michel ha sottolineato l'importanza dei gesti umanitari di entrambe le parti per promuovere la fiducia e la convivenza pacifica. Ha sottolineato la necessità di una risoluzione completa e rapida di tutte le questioni umanitarie in sospeso, compreso il rilascio dei detenuti rimasti e l'affronto esauriente della questione delle persone scomparse, e ha affermato che l'UE è pronta a sostenere tale sforzo. L'UE continuerà altresì a sostenere le misure di rafforzamento della fiducia tra l'Azerbaigian e l'Armenia nonché gli sforzi umanitari di sminamento, anche continuando a fornire consulenza di esperti e rafforzando l'assistenza finanziaria e l'assistenza alle popolazioni colpite dal conflitto, la riabilitazione e la ricostruzione.

Il presidente Michel ha preso atto del desiderio dichiarato sia del presidente Aliyev che del primo ministro Pashinyan di muoversi rapidamente verso un accordo di pace tra i loro paesi. A tal fine, è stato deciso di incaricare i ministri degli Affari esteri di lavorare alla preparazione di un futuro trattato di pace, che affronterebbe tutte le questioni necessarie.

La delimitazione e la delimitazione del loro confine bilaterale sarà essenziale; a tal fine, in linea con la dichiarazione di Sochi del 26 novembre 2021, è stato anche convenuto di convocare una commissione mista di frontiera entro la fine di aprile. Il mandato della Joint Border Commission sarà di:

  1. delimitare il confine bilaterale tra Armenia e Azerbaigian, e
  2. garantire una situazione di sicurezza stabile lungo e in prossimità del confine.

Il presidente Michel ha anche sottolineato che garantire l'appropriato distanziamento delle forze è un elemento essenziale per la prevenzione degli incidenti e la riduzione delle tensioni. Il presidente Michel ha riaffermato la disponibilità dell'UE a fornire consulenza e sostegno.

I leader hanno anche discusso del ripristino delle infrastrutture di comunicazione/connettività tra Armenia e Azerbaigian in particolare e più in generale nel Caucaso meridionale. Il presidente Michel ha accolto favorevolmente i passi verso il ripristino delle linee ferroviarie, incoraggiando nel contempo l'Armenia e l'Azerbaigian a trovare soluzioni efficaci anche per il ripristino dei collegamenti stradali. L'UE è pronta a sostenere lo sviluppo di collegamenti di connettività, anche in linea con il suo piano economico e di investimento e utilizzando il forum consultivo economico proposto per identificare progetti comuni.

I leader hanno deciso di dare seguito ai risultati del loro incontro e di rimanere coinvolti.

Source by Agenzia spaziale Europea


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Incontra... ESA 2021