Rischio sismico? Una Tac lo rivela

Venerdì
01:15:19
Agosto
06 2004

Rischio sismico? Una Tac lo rivela

View 132.9K

word 382 read time 1 minute, 54 Seconds

Si chiama tomografia geolettrica e fornisce immagini elettriche del sottosuolo. Ha permesso di scoprire faglie attive nella regione greca della Tessaglia. Dall’anno prossimo l’Imaa Cnr la userà anche in Campania e Basilicata. Così anche il sud Italia avrà uno strumento in più per prevenire i terremoti

Sono tra i paesi mediterranei a più alto rischio sismico. Deve essere per questo che l’Italia e la Grecia hanno deciso di unire le loro competenze scientifiche per monitorare, con tecniche elettromagnetiche non invasive, alcune aree sismicamente attive del territorio greco. E i risultati ottenuti sono indubbiamente positivi.

“Ricorrendo alla tomografia geoelettrica, una tecnica che consente di ottenere immagini elettriche del sottosuolo e di individuarne le superfici di discontinuità , è stato possibile scoprire faglie attive finora mai evidenziate nel bacino di Tyrnavos, in Tessaglia”, spiega Vincenzo Lapenna dell’Istituto di metodologie per l’analisi ambientale (Imaa) del Cnr di Potenza, che ha condotto lo studio in collaborazione con i colleghi del Technological Educational Institute di Creta e dell’Università degli studi della Basilicata.

A rendere possibile l’individuazione è stato, da un lato, l’utilizzo innovativo della tomografia geoelettrica ad un settore, quello sismolgico appunto, al quale non era mai stata applicata prima. Dall’altro, il notevole perfezionamento raggiunto dall’indagine geoelettrica, in grado attualmente di fornire immagini ad alta risoluzione e, quindi, di evidenziare con esattezza la resistività elettrica del sottosuolo, elemento importante per valutarne il grado di fatturazione delle rocce.
“I buoni risultati ottenuti con l’uso di questa metodologia in Grecia ”, prosegue Lapenna, “ci spingono a servircene anche in altre zone. Per il prossimo anno è previsto, quindi, il monitoraggio geoelettrico della zona sud del Vallo di Diano, in Campania, e della Val d’Agri, in Basilicata, che condurremo in collaborazione con l’università degli studi della Basilicata, l’università di Napoli “Federico II” e l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

L’utilizzo della tomografia geoelettrica per l’individuazione delle faglie attive ha avuto un riconoscimento unanime da parte della comunità scientifica, tanto che i risultati ottenuti dall’Imaa in Grecia sono stati ospitati dall’importante rivista del settore il “Journal of Geodynamics”.

Rita Bugliosi

Fonte:- Vincenzo Lapenna, Istituto di metodologie per l’analisi ambientale del Cnr di Potenza, tel. 0971/427206, e-mail:lapenna@imaa.cnr.it

Source by Almanacco_della_Scienza_CNR


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Rischio ...lo rivela