Derby romano sospeso. Disordini, 24 feriti lievi

Lunedì
14:46:53
Marzo
22 2004

Derby romano sospeso. Disordini, 24 feriti lievi

ROMA - Il derby Lazio - Roma è stato sospeso bruscamente all’inizio del secondo tempo per tensioni emerse tra il pubblico dove circolava una voce - smentita poco dopo ufficialmente - che un bimbo era stato ucciso da una camionetta della polizia.

View 135.1K

word 554 read time 2 minutes, 46 Seconds

E’ la prima volta, nella storia del calcio italiano, che una partita viene interrotta e rinviata per ragioni di ordine pubblico su richiesta pressante delle due curve della tifoserie, diretta alle squadre.

Lazio-Roma, attesissimo derby stracittadino della Capitale e partita di punta della 26^ giornata di A, si è fermata al 47’ e non è più ripresa.

Nel corso dell’intervallo, infatti, s’era sparsa la voce tra i tifosi la notizia assolutamente falsa della morte di un bambino investito da un’auto della polizia. Il pubblico, dopo il calcio d’inizio del secondo tempo, ha improvvisamente tolto gli striscioni e ha chiesto a gran voce ai giocatori di interrompere la partita.

I due capitani delle squadre, a loro volta, hanno chiesto all’arbitro Rosetti di fermare il gioco. Totti ha parlato con la Curva Sud facendosi convincere a non proseguire con la partita; mentre la Questura annunciava, attraverso gli altoparlanti, che la notizia era falsa, i tifosi romanisti spiegavano a Totti che la smentita delle forze dell’ordine erano fatta apposta per “far proseguire la partita”.

http://www.sports.it

Quando i tifosi, oltre 70,000 persone, sono usciti dallo stadio dopo la decisione di sospendere ugualmente il gioco ci sono stati degli scontri che si sono conclusi con un numero imprecisato - superiore a 14 - di feriti lievi, dicono alla questura di Roma.

"Alla fine del primo tempo ci sono stati movimenti strani in una tifoseria..." ha raccontato il questore Nicola Cavaliere in un'intervista trasmessa in diretta dalla Rai di fronte a immagini dello stadio Olimpico ormai deserto.Gli scontri sono terminati anche in città , dicono in questura.

I giornalisti presenti all’incontro hanno riferito di voci emerse tra i tifosi presenti secondo le quali un bambino era stato ucciso da una camionetta della polizia o un giovane era morto durante presunti scontri in città .

Il gioco è stato interrotto -- si era al quarto minuto del secondo tempo -- e la smentita della questura è stata trasmessa agli altoparlanti, ma di fatto la partità non è più stata ripresa e l’arbitro Roberto Rosetti ha deciso per la sospensione.

"l’annuncio che abbiamo fatto è servito a molto poco" dice il questore Cavaliere, aggiungendo che a quel punto "ci siamo solo organizzati per gestire un deflusso che poteva essere drammatico". Cavaliere ha aggiunto che è già stata avviata l’inchiesta su come e chi abbia diffuso le voci false che hanno di fatto portato all’interruzione del derby romano.

Quando i tifosi hanno iniziato a uscire dai cancelli si sono avuti dei disordini, soprattutto nella zona adiacente alla curva sud, dove un gabbiotto dei custodi è stato dato alle fiamme. "Ci sono stati degli scontri" dice un funzionario dei carabinieri.

Alla questura precisano che in base a un primo conteggio provvisorio tra le tifoserie si registrano nei vari ospedali romani 14 feriti lievi e un numero imprecisato di feriti anche tra le forze dell’ordine.

Il risultato del primo tempo Lazio - Roma è stato di zero a zero. Roma, seconda nel campionato dopo il Milan, ha 57 punti e dista dieci dalla capoclassifica.

http://www.reuters.com

Source by Flashsport


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Derby ro...iti lievi