Sport e Welfare. Oggi il primo torneo di calcio con gli ospiti dei centri richiedenti asilo

Martedì
22:49:38
Ottobre
24 2017

Sport e Welfare. Oggi il primo torneo di calcio con gli ospiti dei centri richiedenti asilo

Guaineri e Majorino: "a Milano l’accoglienza vince anche in campo"
Il trofeo del torneo di calcio a sette va alla squadra dei #CityAngels, ma alla fine la festa è per tutti

View 136.6K

word 623 read time 3 minutes, 6 Seconds

Milano: Battendo in finale la Royal Team of Mambretti per 1 a 0, i City Angels – Centro accoglienza "Elio Fiorucci" si sono aggiudicati il trofeo del Primo Torneo di Calcio a 7 dei centri di accoglienza per richiedenti asilo di Milano. In campo 12 squadre e 150 ragazzi che si sono sfidati dalle 10 di questa mattina alle 16 di oggi pomeriggio sul terreno del centro sportivo "Carraro", al quartiere Gratosoglio.

Hanno partecipato: Saponaro United, Mambretti Royal Team, Mambretti Royal Academy, Aldini Land, Aldini United, Starmartini, City Angels "Casa Accoglienza "Elio Fiorucci", Faro in Città di Albero della Vita, Remar, Playmore Centro Stella, Sprar Giorgi e Gorlini, Sprar Monluè e Grangia di Monluè.

In campo, tanto entusiasmo e voglia di giocare e di vincere, ma con lealtà e rispetto delle regole. Terne arbitrali soddisfatte del gioco corretto e dell’agonismo entro i limiti. Nota di colore e generosità: scarpini per giocare prestati tra squadre avversarie, perché nella sfida l’importante è darsi una mano per partecipare tutti.

L’evento è stato organizzato dal Centro Sportivo Italiano (CSI), da Us Acli, da Usip (Unione Italiana Sport per Tutti) e dagli Assessorati alo Sport e Tempo libero e Politiche sociali. Il torneo è terminato con l’annuncio di un vero e proprio campionato che si terrà dal mese di marzo e l’appello alle associazioni sportive di Milano ad "ospitare" nei propri centri e nelle proprie formazioni i ragazzi scesi in campo oggi. Un messaggio di accoglienza che dalle strutture per la notte e l’emergenza di un tempo è passato ai luoghi dell’inclusione e dell’integrazione anche attraverso una partita di pallone.

"Ci auguriamo – ha detto l’assessore allo Sport e Tempo libero, Roberta Guaineri – che tantissime associazioni sportive che operano sul nostro territorio vogliano aprire le porte a questi ragazzi, facendoli allenare e contribuendo alla loro inclusione, perché un terreno di gioco è il luogo migliore per integrare e insegnare a vivere. Credo che lo sport, come la società, abbiano bisogno dello Ius soli: gli atleti che praticano le diverse discipline attraverso le nostre Federazioni devono poter rappresentare l’Italia, a tutti i livelli".

"Negli ultimi mesi – ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – le iniziative di accoglienza si sono moltiplicate, ringrazio tutte le realtà che si stanno mettendo a disposizione. Questo progetto rispecchia pienamente la nostra idea di una città senza muri. Non è più solo una questione di assistenza nel sociale, ma sono tante le energie diffuse in città che si stanno mettendo a disposizione per far sì che queste storie arricchiscano Milano e non diventino un problema da risolvere. Questo atteggiamento semplice e festoso e la comunità condivisa ci aiuteranno a vivere in modo normale l'integrazione".

"I sogni – ha detto Massimo Achini, Presidente CSI Milano - sono fatti per essere realizzati. Qualche mese fa questa iniziativa era solo un sogno e oggi si sta trasformando in realtà. Sono tre i punti di forza scesi in campo. Il primo è il lavoro di squadra, due assessorati, tre enti e 12 centri. Il secondo è la capacità dello sport di essere avamposto, dentro uno spogliatoio i problemi si superano. Ed infine l’accoglienza delle società sportive che aprono le braccia per prendersi cura di questi ragazzi non solo per oggi, ma per sempre. Il torneo di oggi è solo un antipasto, da domani tante società sportive lavoreranno per accogliere questi ragazzi e da marzo partirà un vero e proprio campionato".

Source by Flashsport


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Sport e ...nti asilo