“Nulla è perduto con la pace tutto può essere perduto con la guerra

Venerdì
09:49:50
Agosto
24 2007

“Nulla è perduto con la pace tutto può essere perduto con la guerra

Anniversario dello storico discorso di Papa Pio XII il 24 agosto 1939 per impedire la seconda guera mondiale

View 134.8K

word 455 read time 2 minutes, 16 Seconds

CMI: Quando il Beato Pio IX fu esiliato a Gaeta, Marcantonio Pacelli lo seguì e fu premiato con i titoli di Principe e di Marchese sia per la sua fedeltà , come aveva operato. Sarà tra i fondatori dell’Osservatore Romano (1861). Suo figlio, l’avvocato della Sacra Rota Filippo, ebbe diversi figli tra i quali Eugenio Maria Giuseppe Giovanni Pacelli nato a Roma il 2 marzo 1876.

Dopo le elementari e il liceo, Eugenio Pacelli entrò nel Collegio Capranica e poi studiò teologia alla Gregoriana presso al quale conseguì il dottorato nel 1901, quando già da due anni era stato ordinato sacerdote. Dopo ssere stato Segretario del Cardinale Pietro Gasparri (futuro Segretario di Stato), divenne Monsignore-Ciambellano del Papa S. Pio X. Pacelli partecipò alla stesura di un nuovo codice di diritto canonico e nel 1911 divenne Sottosegretario agli affari esteri. Il 13 ottobre 1917 (lo stesso giorno dell’ultima apparizione della Madonna a Fatima) Benedetto XV lo consacrò Arcivescovo titolare di Sardi e lo nominò Nunzio apostolico in Baviera. Dal 1925 fu anche Nunzio apostolico in Prussia poi, dal 1920, per l’intera Germania.

Nel 1929, l’automobile su cui viaggiava fu assalita da un gruppo di nazisti che lo volevano bastonare, uno di loro estratto la pistola, la puntò alla testa di Pacelli che fu salvato grazie all’intervento di Suor Pascalina Macher.
Creato Cardinale da Pio XI il 16 dicembre 1929, il 7 febbraio 1930 divenne Segretario di Stato e si dimostrò fedele alla sua crescente opposizione al nazismo.
Pio XI morì il 10 febbraio 1939 e Pacelli fu eletto il 2 marzo 1939, dopo solo tre scrutini e un giorno di votazioni. Scelse il nome di Pio XII, a simboleggiare la continuità dell’operato con il suo predecessore. Pacelli fu il primo Segretario di Stato dal 1667 (Clemente IX) e il secondo camerlengo (dopo Leone XIII) ad essere eletto Papa.
Dalla Germania giunsero commenti ostili, che definirono Pacelli occulto regista della politica estera di Pio XI, pregiudiziale avverso le forze nazionalsocialiste. Nello stesso anno 1939 proclamò S. Francesco d'Assisi e S. Caterina da Siena patroni d'Italia, la sua prima enciclica Summi pontificatus attaccò qualsiasi forma di totalitarismo e tentò invano di scongiurare il rischio di una nuova guerra mondiale con diverse iniziative, fra cui la più famosa è il discorso alla radio del 24 agosto 1939 in cui pronunciò la frase simbolo del suo pontificato: "Nulla è perduto con la pace; tutto può essere perduto con la guerra".

Tuttavia il 1° settembre, la Germania invade la Polonia.
Papa Pio XII tentò con altri appelli di far cessare le ostilità , organizzò aiuti alle popolazioni colpite e creò l’ufficio informazioni sui prigionieri e sui dispersi.

Tricolore
agenzia stampa del 24 agosto 2007

Source by CMI


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / “Nulla...la guerra