Giornata della Memoria: il Senato rende omaggio a Vito Volterra e a Carlo Levi

Domenica
06:19:11
Gennaio
27 2008

Giornata della Memoria: il Senato rende omaggio a Vito Volterra e a Carlo Levi

View 135.3K

word 442 read time 2 minutes, 12 Seconds

ROMA: Il 24 gennaio a Palazzo Giustiniani un Convegno e una Mostra documentale e pittorica
Settanta anni fa il governo fascista emanò le leggi razziali. Il 27 gennaio del 1945 le truppe alleate entrarono nel campo di sterminio di Auschwitz liberando i prigionieri: data richiamata dalla Repubblica italiana con la Giornata della Memoria.
Il Senato della Repubblica quest'anno vuole ricordare l’immane tragedia che in Europa e in Italia travolse gli ebrei onorando due grandi personalità della cultura e dell’antifascismo: i senatori Vito Volterra e Carlo Levi. Allo scienziato di fama internazionale e al pittore e scrittore sarà dedicata una Mostra documentale e pittorica, preceduta da un Convegno inaugurale.

La Mostra, dal significativo titolo «Il prezzo della libertà », sarà allestita a Palazzo Giustiniani (Via della Dogana Vecchia, 29) e aperta al pubblico dal 26 gennaio al 17 febbraio 2008, dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 21; il sabato e la domenica dalle 10 alle 22.

Dello scienziato Vito Volterra, senatore del Regno, uno dei dodici professori universitari che rifiutarono il giuramento di fedeltà al fascismo, vengono esposti testi e documenti originali e un documentario con materiali d'epoca. Di- Carlo Levi, pittore e scrittore, confinato in Basilicata dal fascismo e poi passato alla clandestinità , eletto senatore nel 1963 e nel 1968, verranno esposte le opere relative ai temi dell’antifascismo, delle leggi razziali, delle persecuzioni.

La Mostra «Il prezzo della libertà - omaggio a Vito Volterra e Carlo Levi» sarà inaugurata dal Presidente del Senato Franco Marini che aprirà il Convegno nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani il 24 gennaio alle ore 16.- 

Moderato dal senatore Furio Colombo, nel corso del Convegno interverranno Bruno Orvieto, presidente della Fondazione per i Beni culturali ebraici in Italia; il giornalista e scrittore Giorgio Boatti ("Vito Volterra 1931: una lezione di libertà "); il professor Andrea Levi ("Carlo Levi politico e ricordi di un nipote"); il professor Giovanni Paoloni ("Scienza, istituzioni e politica: storia di un matematico"); il professor Pierluigi Ballini ("In attesa della libertà ").

l’omaggio del Senato della Repubblica a Vito Volterra e a Carlo Levi per celebrare la Giornata della Memoria attraverso una Mostra e un Convegno vede come Enti promotori la Fondazione per i Beni culturali ebraici in Italia e la Fondazione Carlo Levi, e si avvale anche del contributo del Museo del Corso-Fondazione Roma.

Nota per le Segreterie di redazione
Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e operatori radio-tv devono essere inviate all’Ufficio stampa del Senato, al fax 0667062947, con indicazione di nome e cognome, luogo e data di nascita, estremi del documento di identità .

La brochure della mostra è disponibile nel sito del Senato in formato pdf (1 MB) all’indirizzo: mostra_volterra_levi.pdf

Source by Senato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Giornata...arlo Levi