Web e P.A.: poliziadistato.it un sito pensato per tutti

Domenica
13:11:28
Settembre
21 2008

Web e P.A.: poliziadistato.it un sito pensato per tutti

View 135.4K

word 561 read time 2 minutes, 48 Seconds

Roma: Ogni anno un monitoraggio analizza i siti web della pubblica amministrazione con l’obiettivo di individuare pregi e difetti dei portali italiani e stranieri. La ricerca, svolta dall’università di Udine, è condotta da un gruppo di lavoro coordinato dal professor Francesco Pira nell’ambito dei corsi di Comunicazione e Relazioni Pubbliche. “Un’iniziativa nata una decina di anni fa per unire l’approccio teorico all’attività di laboratorio sulla comunicazione istituzionale” spiega il professore che ha presentato la ricerca ieri alla Fiera del Levante di Bari.

Ma quali parametri e criteri vengono tenuti in considerazione per fare questo monitoraggio?

Per l’analisi vengono presi in considerazione 4 aspetti fondamentali: grafica, contenuti, usabilità e accessibilità , interattività e alla fine si esprime un giudizio complessivo.

Il sito della Polizia di Stato ha avuto un giudizio d’eccellenza: quali i motivi?

Sì, il sito della Polizia di Stato così come quello dei carabinieri ha avuto sempre un risultato lusinghiero che è cresciuto negli anni. Nel vostro sito ho sempre notato una sensibilità molto particolare nel cercare un contatto diretto con i cittadini e nel voler offrire servizi attraverso il web. Questa, secondo me, è la “mission” che devono avere i siti istituzionali. Inoltre quello che mi colpisce è che tutto questo viene fatto con risorse interne senza appalti a ditte esterne.

Un sito in crescita dunque www.poliziadistato.it che ha raggiunto alcuni punti di forza?

Certamente si. È un portale che negli anni ha cercato sempre più il contatto con i cittadini, che ha reso più gradevole l’immagine della polizia e che ha cercato di rispondere alle esigenze di chi naviga sul sito: dai bambini a chi vuole entrare in polizia al cittadino comune che cerca informazioni. Insomma un sito non solo fatto ma anche pensato che ha contenuti ben distribuiti e ben scritti e organizzati in modo da potere raggiungere le informazioni che si cercano, senza perdersi.

Per quanto riguarda l’accessibilità ?

L’accessibilità e l’usabilità sono due parametri molto importanti. È fondamentale che su un sito della Pubblica amministrazione possano navigare e trovare informazioni e servizi anche persone con qualche disabilità . In più c’è una legge delle Stato che obbliga la Pubblica amministrazione in questo senso.

Ma nel confronto con i siti istituzionali europei sembra che l’Italia sia ancora indietro? Qual è la differenza? E cosa si può fare per adeguarsi?

I siti dei governi europei hanno uno spirito di servizio ancora più forte e il loro principale obiettivo è quello di fornire ai cittadini quello che cercano: documenti, moduli, contatti e così via. Quello che si può fare da noi è valorizzare le buone pratiche e cercare di lavorare insieme per rafforzare le esperienze positive. In più una cosa importante sarebbe uscire dal provincialismo tutto italiano, rendendosi conto che siamo in Europa e che ci leggono da tutto il mondo. È importante dunque avere versioni in varie lingue e pensare che l’utente di oggi non è più quello di ieri: è evoluto, entra, cerca, trova, vuole un contatto.

E il sito della polizia come può migliorare?

Bisogna insistere sui servizi al cittadino e riuscire a spostare anche la linea dal centro alla periferia nel senso che i servizi offerti sul sito nazionale devono trovare un riscontro anche sui siti delle questure. Le varie tipologie di servizi devono essere disponibili anche a livello locale dalle varie questure.

Source by Polizia_di_Stato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Web e P....per tutti