Made in Italy: selezionati 237 progetti innovativi

Lunedì
15:23:59
Luglio
20 2009

Made in Italy: selezionati 237 progetti innovativi

progetti innovativi presentati da 1846 imprese e 659 centri di ricerca

View 134.7K

word 455 read time 2 minutes, 16 Seconds

Roma: Il Ministro Scajola: “Parte la valutazione definitiva, entro l’anno l’erogazione dei 190 milioni di incentivi” Camerini di prova virtuali web-based, sistemi di tracciabilità dei filati, processi innovativi di produzione della pasta, format innovativi per la promozione e distribuzione di prodotti enologici, sistemi di attuazione elettromeccanica applicati all’elicotteristica, sistemi innovativi di logistica integrata, sistemi domotici per migliorare il livello di autonomia, di movimento e sicurezza delle persone diversamente abili e degli anziani: sono alcuni dei 237 progetti di innovazione del Made in Italy che hanno superato la prima fase di valutazione del bando del Progetto di Innovazione Industriale “Nuove tecnologie per il Made in Italy”.

“I progetti " ha dichiarato il Ministro Claudio Scajola " sono stati presentati da grandi aziende leader del Made in Italy, ma anche da piccole e medie imprese pronte a innovare che hanno superato la tradizionale diffidenza a cooperare e si sono aggregate per filiere verticali o orizzontali in partenariati di dimensioni medie di 10 partecipanti, per un totale di 1846 imprese e 659 centri di ricerca. Ora le imprese dovranno presentare i progetti definitivi per la valutazione finale. Contiamo di completare celermente le procedure di selezione in modo da avviare concretamente i progetti ed erogare i 190 milioni di incentivi entro l’anno”.

I progetti ammessi sono il 60% circa delle 429 proposte presentate e coinvolgono 443 grandi imprese, 362 medie e 1041 piccole e micro imprese, per un investimento complessivo di 2,2 miliardi di euro che potrebbe comportare l’impiego di oltre 20 mila tra ricercatori e tecnici.

Le proposte selezionate rappresentano l’eccellenza del Made in Italy, sia dal punto di vista dell’innovazione di nuovi prodotti e processi, (158 programmi ammessi), sia per i sistemi di collaborazione tra imprese (34 programmi ammessi), sia, infine, con riferimento a format distributivi innovativi e a nuove soluzioni logistiche (45 programmi ammessi).

Il Comitato di Esperti che ha valutato i programmi, nominato dal Ministro Scajola, è presieduto dal Direttore Generale per l’Incentivazione alle Attività Imprenditoriali del Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, Professor Gianluca Maria Esposito, ed è composto da Gabriele Andretta, Vice Presidente della Cassa di Risparmio di Asti; Stefano Arcifa, esperto giuridico; Flavio Boscacci, Politecnico di Milano; Daniela Bresciani, esperto giuridico; Alberto Cattoli, esperto meccanica e motori; Carmela Colaiacovo, presidente Confindustria Alberghi Lazio; Carmelo Elio Costanza, esperto giuridico; Lorenzo Cuocolo, Università Bocconi Milano; Renata Diazzi, Direttore del Centro Europeo di Impresa e Innovazione di Trento; Domenico Gandolfo, Università di Genova; Matteo Ignaccolo, Università di Catania; Giovanni Malagò, imprenditore; Raffaello Napoleone, AD di Pitti Immagine; Luciano Pasquale, Direttore Unione Industriali di Savona; Paola Patti imprenditrice; Roberto Serrentino, Università della Calabria; Piero Truini, Università di Genova; Valerio Valla, esperto in discipline comunitarie e finanziamenti alle imprese.

Source by Ministero_dello_Sviluppo_Economico


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Made in ...nnovativi