SULLE TRACCE DEL SANTO BEVITORE

Mercoledì
13:38:04
Marzo
24 2010

SULLE TRACCE DEL SANTO BEVITORE

View 134.1K

word 564 read time 2 minutes, 49 Seconds

Il 17° arrondissement è uno dei più periferici della “Ville Lumière“.
Moventi che mi richiamassero a Parigi ne avevo tantissimi...uno molto particolare:visitare la chiesa di St. Marie de Batignolles o meglio scovare la statuetta di S.Teresina del Bambino Gesù che vi è ospitata.

Tutto ha avuto inizio dalla visione del film “La leggenda del santo bevitore“ di Ermanno Olmi.

La trama narra di un barbone che viene più volte beneficiato...al risveglio dal frugale sonno sotto un ponte della Senna...da un ricco signore.All’atto di donargli centinaia di franchi, quest’uomo misterioso gli raccomanda solo di recarsi presso la statuina di S.Teresina per un doveroso ringraziamento ed un’eventuale... quanto improbabile...restituzione della somma omaggiata.Richiesta alquanto oscura che innesca un’altrettanto oscuro processo di redenzione.
Alla fine il protagonista del film...dopo alterne vicende dai contorni chiaroscurali, bagordi, eccessi ed impeti spirituali...spirerà ai piedi della statua con gli occhi balenanti una luce nuova.

Fra le tante cose da fare a Parigi ero determinato a compiere anche questo pellegrinaggio...
Una settimana non basta neanche a rendersi conto di dove si è.

Ho girato in lungo e in largo privilegiando percorsi meno battuti.Invece di recarmi alla più titolata Fontainbleau sono andato a visitare la “Malmaison“, più intima e primigenia residenza di Napoleone.Esperienza straordinaria se si pensa che eravamo in tutto “sei“ visitatori ad assaporare ogni cosa lontano dai clamori delle folle.

Il Louvre va attaccato con una strategia:bisogna sapere in anticipo “cosa“ e “dove“.Fatta una mappa, mi sono mosso senza spaziare con lo sguardo d’intorno, puntando dritto al quadro o alla scultura prescelta.Appena tradivo la consegna...gli occhi erano rapiti dalla bellezza magnetica di tutto quanto era esposto.Che fatica schiodarsi dal rapimento e riprendere la missione.Visti gli “irrinunciabili“ del calibro della “Gioconda“, il tempo risparmiato l’ho investito nell’Orangerie e specificatamente nella contemplazione delle “Ninfee“ di Monet.Un giorno intero invece è servito per l’esplorazione del Museo d’Orsay.

L’amore viscerale verso gli impressionisti e la possibilità di non disperdersi come per il Louvre hanno favorito questa scelta.

In questa ex stazione ferroviaria è stato un crescendo di emozioni e di stupore.

E poi...Notre Dame de Paris, le Pont Neuf e i bateaux mouches, la Tour d’Eiffel, l’Arco di Trionfo, la Defense, la basilica del Sacro Cuore....

A Place du Tetre, sulla collina di Montmartre, giocavo a sostituire idealmente il brusio di venditori e ritrattisti con le alte grida a raccolta dei ribelli della Comune del 1871:mi sembravano più consone all’ambiente così come l’avevo vagheggiato ed interiorizzato.

Montmartre è un sogno anche paesaggistico, con le sue scalinate, i suoi scorci intatti e incantati.
Tutto trasuda quel “modus vivendi“ che si è chiamato da allora e per sempre ed universalmente....“boheme“.

Quante cose non son riuscito a fare:una passeggiata al Bois de Boulogne, ricco di suggestioni proustiane, la visita alla cattedrale di Chartres, vero compendio architettonico-storico-politico-religioso in pietra di un’epoca, il cimitero di Pere Lachaise con Proust e Jim Morrison.

Volutamente ho sorvolato sui vini e sui cibi.Meriterebbero un capitolo a parte.

Parigi:una capitale mondiale del “bon vivre“ e crocevia culturale sempre ammantato di bellezza.
Che è nel suo dna.
Che ne è la sottile seduzione.

ROSARIO TISO


*I contenuti dell’opera non possono essere riprodotti senza l’autorizzazione dell’autore.

Source by Rosario_Tiso


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / SULLE TR... BEVITORE