Writer, processo per imbrattamento a San Babila

Venerdì
22:31:17
Aprile
02 2010

Writer, processo per imbrattamento a San Babila

De Corato: “Scritte contro Israele durante una manifestazione pro Palestina, giudice di pace assolve 36enne che frequentava il centro sociale Vittoria”

INSUFFICIENZA DI PROVE, MA IL PM AVEVA CHIESTO 800 EURO DI MULTA. L’IMPUTATO ERA STATO COLTO IN FLAGRANZA DI REATO E IDENTIFICATO DA AGENTI DELLA DIGOS. CONTRO DI LUI ANCHE I FILMATI DELLA SCIENTIFICA. COMUNE CHIEDErà DI COSTITUIRSI PARTE CIVILE CONTRO IMBRATTATORE AL MAYDAY PARADE

View 134.4K

word 550 read time 2 minutes, 45 Seconds

Milano: “Scrivere frasi indegne nel cuore cittadino, come “Israele assassina” e “Intifada” non equivale a insozzare i muri con tags. Ma significa diffondere odio contro uno Stato democratico. Un atto di estrema gravità . Tanto più se viene fatto durante una manifestazione con migliaia di persone. Con il rischio di aumentare la tensione e provocare incidenti. Eppure, e qui sta il paradosso, ciò non è bastato a far condannare un writer di 36 anni accusato di aver imbrattato nel dicembre 2008 due pilastri di piazza San Babila con queste indegne scritte. Writer che è stato così assolto dal giudice di pace sostanzialmente per insufficienza di prove”.

Ne dà comunicazione il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato in merito all’udienza che si è svolta oggi davanti al giudice di pace. E che riguarda il processo a carico di un writer 36enne, accusato di aver eseguito il 28 dicembre 2008 scritte contro Israele durante una manifestazione pro Palestina. Il Comune di Milano si era costituito parte civile.

“Dopo cinque sentenze che hanno portato alla condanna dei responsabili e al risarcimento del Comune che si era costituito parte civile " spiega De Corato ". questa decisione ci sorprende. Perchè contro l’imputato aveva testimoniato il 14 gennaio scorso un agente della Digos. E a supporto c’erano pure i filmati della Polizia Scientifica. Tanto è vero che il pm il 19 marzo scorso aveva chiesto la condanna dell’imputato a 800 euro di multa. Attendiamo di leggere le motivazioni. Ma questa assoluzione non ci piace. Perchè vanifica l’attività delle Forze dell’ordine che in questo caso avevano colto il writer in flagranza di reato. Un soggetto tra l’altro ben noto alla Polizia in quanto frequentava il centro sociale Vittoria. Lo stesso che aveva espresso immediata solidarietà ai compagni arrestati il 13 febbraio 2007 nell’ambito dell’inchiesta sulle nuove Br”.

“Il Comune di Milano " aggiunge De Corato " comunque non demorde. Tanto che chiederà di costituirsi parte civile nel processo a carico di un writer responsabile di aver imbrattato il centro storico in occasione dello scorso May Day Parade”.

Il giovane di 19 anni è stato denunciato dagli agenti del Nucleo tutela decoro urbano della Polizia Locale che lo hanno sorpreso, insieme ad un minorenne che sarà giudicato separatamente, a deturpare con scritte ’Dones1’ e ’Surf’ i muri dell’edificio Parco dell’anfiteatro romano di via De Amicis, la saracinesca di un esercizio commerciale in Largo Carrobbio e l’accesso della metropolitana della linea M1 di piazza Duomo.

“Il copione inscenato da centri sociali & soci in occasione del May Day Parade " commenta De Corato " è stato sempre lo stesso in questi ultimi anni: sciame di scritte e tags, danneggiamenti e vandalismi. Una pratica indegna che stiamo cercando di contrastare, come per altri cortei, grazie a videosorveglianza e agenti sui percorsi. Ed è stato proprio grazie alla presenza dei vigili del Nucleo decoro urbano che, il 1° maggio del 2009, abbiamo potuto fermare questo writer e portarlo in Tribunale”.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Writer, ...an Babila