Il piacere enoico

Giovedì
11:51:43
Aprile
08 2010

Il piacere enoico

View 168.3K

word 664 read time 3 minutes, 19 Seconds

Quanti volti ha il piacere enoico!
Può scaturire dall’eleganza di un vino austero e sottile...dall’incedere sussurrato...come dalla possanza di un campione dall’elevato portato in estratti.

A volte quel che seduce è la storia...secolare,avventurosa...che c’è dietro un’etichetta e chi la produce;o il contesto ambientale in cui il “nettare“ è nato..(...penso a quel nido di aquile che è il Castello di Brolio,fucìna del Chianti,al fiordo di Furore,a certi vini etnei...).

Quando si cerca l’emozione in una bottiglia le possibilità sono pressoché infinite.
E per la “reunion“ della “ Setta dei bevitori estinti “,dopo la lunga,tormentata,involuta pausa invernale,forzatamente povera di eventi,la slot-machine del desiderio ha servito una sequenza insolita.

L’altra sera,nel contesto ormai familiare del wine-bar Cairoli,l’incipit gusto-olfattivo è stato appannaggio di un gioiello della scuderia di “La Flute“:il Carte Rouge Brut di FLEURY.

Cosa dire...che non sia stato già affermato,celebrato...di queste perle di assoluto artigianato enoico,di eroica agricoltura bio-dinamica che sono gli Champagnes selezionati dall’estro e dalla sensibilità gustativa tutta floreale di Delphine Veissiere?All’impeto iniziale di un perlage furibondo fa seguito una raffinatezza sedata,un’eleganza sobria,una spiccata sapidità,la delicatezza e la soavità dei profumi.

Al solito,nitore e pulizia esemplari!
Poi,il miglior Brunello del millesimo 2003 ,a detta di Luca Maroni:La Poderina.Non inganni l’appartenenza ad un colosso vitivinicolo del calibro di SAIAGRICOLA,che potrebbe suggerire l’adozione di pratiche di produzione da vino seriale e tecnologico...senz’anima:di anima ce n’è tanta e si traduce in una grande personalità.

La bottiglia è stata acquistata al cospetto delle vigne che l’hanno generata,nel podere omonimo.Il contesto ambientale in cui è inserita la cantina,assolutamente agreste,rustico e contadino,sembra quasi una promessa di autenticità e genuinità da ritrovarsi nel vino.Come autentica,genuina,di schietta umanità è stata l’accoglienza tributataci dall’unica presenza nel raggio di centinaia di metri d’attorno:il fattore.Dinanzi a lui nessun convenevole,breve saluto,breve conciliabolo,breve contrattazione.Poi...l’intesa;una stretta di mano e via...di ritorno sulla capezzagna polverosa...con poche bottiglie al seguito,“estorte“ a fatica nonostante l’impossibilità a cederle al primo venuto.

Potenze delle affinità elettive,di una passione percepita e condivisa!

All’assaggio si è levato un coro spontaneo e unanime:Luca ha visto giusto!Ancora una volta!Nessuna guida vinicola ha tributato onori al Brunello 2003 de “La Poderina“.Eccetto Maroni...che gli ha assegnato un rotondo 90/100.
Ancora una volta ha lasciato tutti al palo!

Frutti,freschi e conciati,spezie a iosa in un tripudio di sentori da saturare i sensi,con i 14,5° alcolici perfettamente integrati,svolgenti il compito cruciale di veicolare con più forza i profumi e sostenere con più sostanza la struttura.
Ancora storditi di piacere,ci siamo rivolti all’ultimo gioiello del lotto,un classicissimo: Tokaji(basterebbe la seduzione evocata dal nome...),nella versione Aszù da 6 puttonyos di Chateau Dereszla,millesimo 2000.
Credevamo di aver già raggiunto la massima ampiezza nella declinazione del piacere.Il Brunello era stato entusiasmante.Ma...come spesso accade...il fuoriclasse,ove sia veramente tale,scompagina tutti gli schemi.Qualcosa,nel guardare l’etichetta,si poteva presagire.

96/100 nel 2004 da “Wine Spectator“...Gold Medal per “Decanter“ nel 2005 erano indizi incoraggianti.

La realtà è andata oltre.
Come definire un succo quintessenziale di zuccheri e botrite dallo spettro aromatico “enciclopedico“,dove “nuances“ agrumate si accompagnano a polposità mielose,miriadi di frutti e spezie appaiono e scompaiono ai sensi,trefoli iodati innervano un tessuto gustativo di consistenza estrema e di persistenza pressoché infinita?
Il liquido dorato ha svolto sulla lingua una patina golosa.Me la son ritrovata a casa ancora lì...a distanza di ore...ancora succulenta.Ho dovuto a malincuore con lo spazzolino rimuoverla per la consueta igiene che precede il sonno.
Epilogo malinconico per una serata da ricordare.

Rosario Tiso

*I contenuti dell’opera non possono essere riprodotti senza l’autorizzazione dell’autore

Source by rosario_tiso


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Il piacere enoico
from: rockitalia
by: Rockitalia
from: ladysilvia
by: Allevi_Bruno
from: ladysilvia
by: Alfredo_d_Ecclesia
28 dic 2009
Il piacere sospinto
from: ladysilvia
by: rosario_tiso
08 apr 2010
Il piacere enoico