Power Balance «braccialetti miracolosi solo nelle fiabe»

Giovedì
13:23:06
Agosto
05 2010

Power Balance «braccialetti miracolosi solo nelle fiabe»

Occhio a chi promette benefici sulla salute. Stefano Benemeglio sottolinea il suo pieno accordo con il Ministo della Salute Ferruccio Fazio sulla necessità di effettuare studi medici di sostegno prima di affermare lesistenza di braccialetti dai poteri miracolosi ed esprime il suo plauso allAntitrust che si è mossa per far sì che venga fornita unidonea documentazione medico-scientifica sulle proprietà e gli effetti sul corpo umano attribuiti a prodotti così «miracolosi» che aumenterebbero equilibrio, forza e resistenza delle persone.

View 167.2K

word 1.1K read time 5 minutes, 19 Seconds

Roma: Stefano Benemeglio conferma le sue dichiarazioni pubblicate dal quotidiano «La Stampa» in data 27 luglio 2010 e smentisce il quotidiano «Il Messaggero».

Lo psicologo Stefano Benemeglio puntualizza che non corrisponde al vero quanto pubblicato a pagina 13 delledizione del 4 agosto 2010 del quotidiano «Il Messaggero». In particolare non corrisponde al vero che Stefano Benemeglio abbia inventato alcun braccialetto ipnotico, come asserito da «Il Messaggero». Altresì non corrisponde al vero che Stefano Benemglio abbia mai affermato che «molti volontari che avrebbero partecipato alla sperimentazione hanno riferito grande soddisfazione, riduzione dello stress, miglioramento della concentrazione».

Vero è infatti che lo psicologo Stefano Benemeglio non è a conoscenza di tali esperimenti e che non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito a questi fatti. Così come è anche vero che la giornalista che firma larticolo pubblicato da «Il Messaggero» non ha provveduto a controllare la veridicità della notizia attribuita allo psicologo nè con lo psicologo stesso nè con il suo ufficio stampa i cui recapiti sono di pubblico dominio.

Il pensiero di Stefano Benemeglio in merito a presunti «braccialetti miracolosi» è quello rilasciato nelle interviste ai giornalisti che hanno effettivamente preso contatto con lo psicologo e tale pensiero è fedelmente riportato nellarticolo pubblicato dal quotidiano «La Stampa» in data 27 luglio 2010: «Può un braccialetto risolvere tanti problemi? "La nostra mente è influenzata da diversi stimoli: qualsiasi espressione simbolica può creare un effetto emozionale. Direi che il Power Balance ha lo stesso valore di un talismano, come nelle fiabe popolari”».

«Le spiegazioni vanno cercate più nellantropologia e nella psicologia collettiva, che nella logica? "Le emozioni si prendono lo spazio, indipendentemente dalla logica. La richiesta di consulenza magico-esoterica ha un immenso valore economico. Soltanto lo 0,5 per cento si rivolge ai medici e agli psicologi. Vi ricordate Vanna Marchi e i suoi scioglipancia? Gli obesi preferivano lei ai dietologi”» così risponde Benemeglio al quotidiano «La Stampa».

«Anche in questo caso abbiamo un messaggio basato sulle emozioni? "Cè del buon marketing che prende in esame i bisogni emotivi. Anche lo slogan ‘Non crederci, provalo esorcizza lo scetticismo, è molto ben pensato. Si tratta di un prodotto commerciale. Che risponde a esigenze no razionali. Un imbroglio? Tuttal più unillusione”» prosegue lo psicologo.

Cè da chiedersi quanto sia potente un messaggio pubblicitario capace di convincere numerose persone a fidarsi del potere di «bilanciamento» di un braccialetto. E cè anche da chiedersi quale sie il ruolo e le responsabilità dei media in tutto questo. Ma soprattutto cè da chiedersi come è possibile che un quotidiano come «Il Messaggero» pubblichi notizie che non corrispondono al vero attribuendo fatti e pensieri a persone che neanche vengono interpellate per sapere se è vero ciò che viene loro attribuito.

Cè poi da chiedersi perché unagenzia stampa quale «Adn Kronos», successivamente alla pubblicazione dellarticolo del quotidiano «Il Messaggero», diffonda altre notizie su questo presunto braccialetto «magico» di cui Stefano Benemeglio ignora perfino lesistenza, affermando che «non sarà in vendita, ma sarà dato in omaggio come gadget per promuovere corsi». Ma chi lo dice?

E perché attribuire tutte queste notizie che non hanno alcuna adesione con la realtà dei fatti ad un professionista di indubbia reputazione quale Stefano Benemeglio? Un professionista stimato a livello internazionale, che recentemente è stato protagonista di un convegno presso lOrdine dei Medici di Madrid e che ancora più recentemente ha concesso una duplice intervista speciale per JOI, canale del digitale terrestre di Mediaset, sul tema "I Poteri della Mente” e sul tema "Identità”, durante le quali interviste sono stati ricostruiti i momenti più significativi del lavoro e degli impegni di Stefano Benemeglio.Il girato è stato anche inserito nel contesto del progetto "Archivio della Memoria Italiana”, fatto che costituisce un ulteriore grande riconoscimento per il lavoro e la professionalità di Stefano Benemeglio.

Lidea di un braccialetto con le caratteristiche esposte negli articoli pubblicati da «Il Messaggero» è qualcosa che sa di esoterismo, che non obbedisce ad alcuna legge o attività scientifica accertata e che nulla ha a che vedere con lattività professionale di Stefano Benemeglio, uno dei quattro pilastri dellipnosi a livello mondiale.

Vero è infatti che nelle più autorevoli pubblicazioni sullipnosi quattro sono i pilastri riconosciuti: Franz Mesmer che ha scoperto linfluenza ipnotica dellenergia, Sigmund Freud che dellipnosi ha dato uninterpretazione psicoanalitica identificando nei «turbamenti» gli agenti ipnotici e gettando le basi dellipnosi quale dialogo verbale, Milton Erickson —presidente e fondatore della «Società Americana di Ipnosi Clinica»— che fu il primo a vedere linconscio come qualcosa di completamente distinto e separato dalla mente conscia con la sua specifica consapevolezza e Stefano Benemeglio che ha scoperto la «Comunicazione Analogica Non Verbale» quale strumento che permette di comunicare con la sfera emotiva della persona attraverso segni e gesti utilizzati dalloperatore che così riesce ad arrivare allo stato ipnotico comunicando direttamente con l«Io» profondo della persona.

Se Sigmund Freud ha scoperto linconscio, Stefano Benemeglio ha quindi scoperto come comunicare con linconscio come se fosse un «ente presente», riuscendo quindi ad interagire e a negoziare con «lui» attraverso un dialogo relazionale in cui lipnosi diventa comunicazione e la comunicazione diventa ipnosi.

Dopo Erickson la continua ricerca di Stefano Benemeglio sul comportamento umano e sulla comunicazione ha dimostrato come toccamenti, gesti, segni, suoni, rumori o variazioni della postura siano messaggi strutturati secondo un codice definito «analogico» molto simile a quellinsieme di principi che Sigmund Freud identificò nella produzione dei sogni, atti mancati e lapsus.

A differenza dellipnosi tradizionale, quella dinamica ideata da Stefano Benemeglio esclude le suggestioni verbali ed usa invece la «Comunicazione Analogica Non Verbale» che permette di comunicare con la sfera emotiva della persona attraverso segni e gesti utilizzati dalloperatore che rappresentano potenti archetipi simbolici.

Source by AJCOM


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Power Ba...be»