TUMORI AL SENO: Meno del 10% conosce tutte le possibilità di ricostruzione mammaria

Venerdì
16:55:50
Ottobre
08 2010

TUMORI AL SENO: Meno del 10% conosce tutte le possibilità di ricostruzione mammaria

View 168.4K

word 314 read time 1 minute, 34 Seconds

Milano: Meno del 10% delle donne che hanno subito un intervento post oncologico al seno è al corrente dei diversi metodi di ricostruzione mammaria, il restante 9O% ignora la possibilità di poter evitare le protesi. Questo quanto emerso dalle interviste effettuate sulle 52 candidate, di età compresa fra i 38 e i 56 anni, all’open day sulla ricostruzione mammaria post oncologica organizzato a Torino dal professor Michele Zocchi, chirurgo plastico ed estetico, insieme ad un team di esperti. Inoltre alla domanda su come fossero venute a conoscenza dei tipi di intervento esistenti, il 65% di loro ha risposto tramite riviste di settore, il 25% tramite internet ed il 10% tramite passaparola. Dato l’alto numero delle richieste ricevute e la scarsa informazione sull’argomento, Zocchi ed il suo team riproporranno giornate simili anche in altre città d’Italia.

’Nella maggior parte dei casi ’ spiega Zocchi ’ la ricostruzione mammaria post oncologica comporta molteplici interventi invasivi e molto spesso la necessità dell’utilizzo di espansori cutanei e di protesi di silicone. Altre tecniche ricostruttive invece prevedono l’utilizzo di grandi lembi di tessuto prelevati in altre zone del corpo: interventi molto invasivi che lasciano residui cicatriziali importanti. In alternativa alle tecniche tradizionali sopra esposte invece possiamo oggi avvalerci di metodologie molto più innovative che permettono di ricostituire la forma ed il volume di un seno devastato dalla chirurgia demolitiva oncologica mediante l’innesto di tessuto adiposo prelevato dalla stessa paziente con cicatrici minime (2 o 3 millimetri) nascoste in pliche cutanee. Ritengo giusto e doveroso che una paziente venga informata di tutte le più moderne possibilità di intervento sul proprio corpo in modo da poter prendere le proprie decisioni alla luce di una informazione completa ed attuale. Questo è lo spirito che ci ha animato nell’organizzazione di questo primo Open Day e che ci ha spinto a volerne organizzare altri in diverse città.’

Source by Mediawatch


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / TUMORI A... mammaria