Festa degli orti didattici

Martedì
15:36:36
Marzo
22 2011

Festa degli orti didattici

Moratti e Moioli inaugurano l’orto della scuola di via Morosini

View 130.7K

word 473 read time 2 minutes, 21 Seconds

Milano: "Valorizzare la tradizione agricola milanese e arricchire la formazione dei nostri ragazzi di nuovi contenuti. Unesperienza capace di promuovere la riscoperta e la valorizzazione di una manualità che, nellera dei computer e di internet, rischia di venire trascurata”. Così il Sindaco Letizia Moratti, insieme con lassessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli, è intervenuta allinaugurazione dellorto didattico della scuola primaria di Via Morosini 11. Un progetto di educazione ambientale e alimentare, volto a valorizzare il patrimonio culturale dellorticultura, che il Comune dedica ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Sono 40, in totale, gli orti didattici nuovi o riqualificati previsti dal progetto e inaugurati durante la "Festa degli orti didattici”del 21 e 22 marzo nelle scuole primarie interessate.

"Lobiettivo – ha proseguito il Sindaco – è far sì che lorto didattico diventi parte integrante dellofferta formativa degli istituti coinvolti. Una vera e propria "aula allaperto” dove i bambini, aiutati dai loro insegnanti, potranno dedicarsi, nel corso dellanno, a tutte le fasi della cura dellorto, dalla preparazione del terreno, alla semina, al raccolto. Unoccasione preziosa per riscoprire i tempi della natura e per maturare una maggiore attenzione verso il tema dellalimentazione. Una prospettiva che pone il progetto "Orti Didattici” in linea con i temi di Expo Milano 2015, dedicato proprio ai temi dellalimentazione e dellagricoltura sostenibile”.

"Si tratta di un progetto di educazione ambientale e alimentare rivolto agli insegnanti e agli studenti prevalentemente delle scuole primarie, con la partecipazione di alcune secondarie di primo grado, per un totale di oltre 250 classi coinvolte e 6mila bambini – ha commentato lassessore Moioli –. Saranno complessivamente 40 gli orti didattici affidati alle cure dei bambini, con la collaborazione di cooperative e associazioni. Orti che, dopo la chiusura delle scuole, verranno coltivati dai bambini dei centri estivi”.

Il Sindaco e lassessore Moioli hanno piantato il primo ortaggio insieme con i bambini, gli insegnati e i genitori presenti.

La cooperativa "Il Giardinone” si sta occupando della riqualificazione e creazione della maggior parte degli orti didattici. Durante linaugurazione un agronomo della cooperativa ha spiegato ai bambini il lavoro fatto per preparare lorto e il lavoro che loro stessi dovranno fare per curarlo e mantenerlo. Di 6 orti in zona 4 si occupa invece lAssociazione "Amici dellOrto”, un gruppo di nonni volontari del parco Alessandrini, che affiancheranno i bimbi duranti i lavori necessari per il mantenimento dellorto. I volontari sperimenteranno insieme con i bambini la preparazione alimentare degli ortaggi coltivati e organizzeranno poi delle feste con le famiglie.

Infine nella struttura di Piazza Caserta della Fondazione Maria Anna Sala, dove le suore Marcelline hanno creato un centro di aggregazione giovanile, è stato creato un orto a disposizione dei bambini che lo curano durante le attività del dopo scuola.

Letizia Moratti - Sindaco Mariolina Moioli - Famiglia Scuola e Politiche Sociali

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Festa de...didattici