Italia-Russia: un anno intero per celebrare le due culture

Domenica
22:24:06
Giugno
19 2011

Italia-Russia: un anno intero per celebrare le due culture

View 2.6K

word 560 read time 2 minutes, 48 Seconds

NellAnno della cultura russa in Italia e della cultura italiana in Russia, che si celebra nel 2011, i capolavori dellarte italiana vanno in Russia, così come quelli che testimoniano la cultura e larte della Russia vengono nel nostro Paese. Sono state inaugurate nei giorni scorsi quasi in contemporanea due mostre: a Firenze si è aperta ufficialmente il 27 maggio la mostra dedicata al "tesoro del Cremlino”, mentre a Mosca i visitatori possono ammirare i tesori dei Medici.

Inoltre, il 25 maggio il ministro dei Beni e delle Attività culturali, Giancarlo Galan, ha partecipato ad un incontro con la stampa, insieme allomonimo ministro russo, Alexey Avdeev, per presentare linaugurazione dellanteprima della mostra del Busto di Medusa di Gian Lorenzo Bernini che verrà esposta a Palazzo Berg a Mosca.

Il 2011, Anno della Cultura e della Lingua italiana in Russia e della cultura e della lingua russa in Italia


Le relazioni tra l’Italia e la Russia vantano una storia plurisecolare, fondata sulla base solida dell’amicizia, della reciproca comprensione, della vicinanza spirituale e culturale dei popoli di ambo i Paesi. A coronamento di tale amicizia, il 2011 è stato indicato “Anno della cultura e della lingua italiana in Russia e della cultura e della lingua russa in Italia“.


Le celebrazioni - aperte ufficialmente in Italia con l’evento di Roma del 16 febbraio - prevedono un programma ricco di eventi sia nel nostro Paese sia in Russia. A tenere le fila dellorganizzazione degli eventi da parte italiana è la Presidenza del Consiglio dei Ministri, a cui fa capo il Comitato presieduto dal sottosegretario, Gianni Letta, e coordinato dal prof. Giuliano Urbani e del quale fanno parte rappresentanti del ministero degli Esteri e del ministero dei Beni e delle attività culturali.

La decisione di dedicare il 2011 alle celebrazioni culturali italiane e russe è stata presa dal presidente del Consiglio Berlusconi e dal presidente russo Medvedev in occasione del Vertice bilaterale di Mosca nel 2008. In quell’occasione, il presidente Berlusconi dichiarò che tra l’Italia e la Federazione russa la collaborazione non è solo economica ma anche culturale e politica, sottolineando l’importanza degli ottimi rapporti tra i due Paesi. Sentiamo la Russia - ha dichiarato il presidente Berlusconi - vicina a noi per la cultura e la natura della gente e per i valori e i principi alla base del nuovo corso.


La decisione è stata poi resa esecutiva con il Protocollo siglato nel successivo Vertice bilaterale, che si è svolto a Roma il 3 dicembre 2009. Il Protocollo, siglato dal ministro della Cultura russo e il ministro dei Beni e delle attività culturali italiano, per lo svolgimento delle iniziative prevede l’organizzazione del piano degli eventi sulla base del principio di reciprocità. Il programma prevede una serie di iniziative a carattere culturale da realizzare nel corso del 2011 nelle principali città italiane e russe. Al Protocollo è poi seguito il Memorandum d’intenti - firmato dai due ministri il 13 maggio 2010 - che stabilisce i criteri per la realizzazione degli eventi.
Gli eventi in agenda nel corso del 2011 celebrativi dellAnno della Lingua e della Cultura italiane in Russia e russe in Italia riguardano l’arte, il teatro, il cinema, la musica e la danza.

In particolare, segnaliamo che dal 27 maggio è possibile visitare a Firenze i tesori del Cremlino mentre il pubblico di Mosca - a sua volta - potrà visitare i Tesori dei Medici.

il comitato e gruppo di lavoro

Source by Governo


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Italia-R...e culture
from: ladysilvia
by: Greenpeace