Etna: cessata l’attività eruttiva dopo una mattinata di attività

Sabato
05:29:55
Agosto
13 2011

Etna: cessata l’attività eruttiva dopo una mattinata di attività

Prosegue il monitoraggio del Centro Funzionale Centrale per il Rischio Vulcanico del Dipartimento

View 9.7K

word 415 read time 2 minutes, 4 Seconds

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania, dopo alcuni eventi di emissione di cenere, segnala che l’attività eruttiva dell’Etna è gradualmente diminuita fino a cessare del tutto intorno alle 17.22 di oggi.

Fino al 22 agosto 2011, permane il divieto di accedere al vulcano oltre quota 2920 metri - in prossimità della Torre del Filosofo - sia sul versante Nord che sul versante Sud, come stabilito dall’ordinanza del Prefetto di Catania.

Il Centro Funzionale Centrale continua nell’attività di vigilanza del fenomeno attraverso i propri centri di competenza preposti al monitoraggio e alla sorveglianza dei vulcani italiani (Sezioni dell’Ingv e Università di Firenze), attraverso le strutture operative (Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e Corpo Forestale della Regione Siciliana) e i presidi territoriali.

Etna: nuova attività eruttiva

Dalla mattina di ieri, 12 agosto, è ripresa l’attività eruttiva sull’Etna.

Sulla base delle osservazioni visive e strumentali dei fenomeni vulcanici, il Centro Funzionale Centrale per il Rischio Vulcanico del Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di “criticità elevata” per l’area sommitale del vulcano e di “criticità ordinaria” per le aree del medio versante, pedemontana e urbana.

A partire dalle 6.00 le reti di monitoraggio dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania hanno registrato un repentino incremento del tremore vulcanico e alle 8.07 le telecamere di sorveglianza hanno osservato attività stromboliana al Pit Crater, alla base del cratere di Sud Est del vulcano. Questa attività si è intensificata fino a determinare, a partire dalle ore 10.03, una fontana di lava e la fuoriuscita di una colata lavica di trabocco, che dal Pit Crater si è estesa verso la Valle del Bove. In concomitanza a questi eventi, è stata inoltre segnalata l’emissione di una significativa quantità di ceneri vulcaniche nell’atmosfera che trasportate dal vento si stanno propagando verso Sud-Est.

Fino al 22 agosto 2011, permane il divieto di accedere al vulcano oltre quota 2920 m - in prossimità della Torre del Filosofo - sia sul versante Nord che sul versante Sud, come stabilito dall’ordinanza del Prefetto di Catania.

Il Centro Funzionale Centrale continua nell’attività di vigilanza del fenomeno attraverso i propri centri di competenza preposti al monitoraggio ed alla sorveglianza dei vulcani italiani (Sezioni dell’INGV e Università di Firenze), attraverso le strutture operative (Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e Corpo Forestale della Regione Siciliana) ed i presidi territoriali.
Fonte dell’immagine: Ingv-Catania, web cam.

Source by Protezione_Civile


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Etna: ce...attività