Festa della Polizia Locale in occasione di San Sebastiano Patrono del Corpo

Lunedì
13:48:57
Gennaio
21 2013

Festa della Polizia Locale in occasione di San Sebastiano Patrono del Corpo

View 164.3K

word 2.2K read time 11 minutes, 11 Seconds

Aosta: Per il secondo anno la Cittadella dei Giovani ha accolto la cerimonia della Festa della Polizia Locale di Aosta, in occasione della ricorrenza di San Sebastiano Patrono del Corpo. Dopo la Santa Messa celebrata nella Chiesa di Sant’Orso, nella struttura di via Garibaldi si sono tenuti dapprima il discorso del comandante Fabio Fiore e, successivamente, quello del sindaco Bruno Giordano. La cerimonia si è, quindi, conclusa con la consegna degli encomi agli appartenenti al Corpo distintisi in servizio.

Signor Sindaco,
Autorità Militari, Civili e Religiose, Signore e Signori,

anche in questo nuovo anno 2013 appena cominciato, ho il grandissimo onore di rappresentare lintero Corpo di Polizia Locale di Aosta, intervenendo in occasione della terza celebrazione ufficiale di San Sebastiano, Festa, appunto, del Corpo di Polizia Locale, che viene ospitata allinterno della "Cittadella dei Giovani”, cosa per la quale esprimo gratitudine e riconoscenza sia allAmministrazione Comunale, che ci ha gentilmente messo a disposizione la struttura, sia ai responsabili della gestione della medesima.
Da questo palco, non senza emozione, colgo la gradita occasione per ringraziare tutti Voi per la vostra presenza, che costituisce un motivo di orgoglio e di prestigio per tutti i componenti che prestano servizio nellambito del Corpo di Polizia Locale.
Un ringraziamento particolare e personale va al Signor Sindaco Bruno Giordano, ed ai suoi collaboratori che ci hanno permesso ancora una volta, con la loro disponibilità ed il loro impegno, di realizzare in maniera consona lodierna cerimonia.
Per il Corpo di Polizia Locale di Aosta è appena iniziato un 2013 che sarà improntato, in maniera particolare, al miglioramento del servizio offerto alla collettività, incrementando, con le nostre condotte quotidiane, quellimmagine di serietà, di fiducia e di collaborazione che la nostra istituzione ha dato e continuerà a dare nel tempo e che i cittadini, sono certo, seguiteranno a riconoscerci. Dimostreremo ancora una volta alla comunità intera che può e deve continuare a fare affidamento su di noi, sulla nostra disponibilità e sulla nostra professionalità che ci impegneremo ad aumentare ulteriormente, diventando tutti operatori polifunzionali di Polizia Locale, indipendentemente dalle specializzazioni, in maniera tale da fornire un servizio finale caratterizzato da un vero e proprio valore aggiunto, che contribuirà a renderlo qualitativamente più efficiente ed efficace.
La realizzazione del suddetto ambizioso proponimento ha comportato e comporterà ancora, un grande dispendio di energie, a seguito di attività impegnative, come lavvenuta redazione di uno studio sistematico, capillare ed analitico sulle attività svolte dalla Polizia Locale in tutti i settori di competenza, sia dal punto di vista delle tempistiche che da quello dei possibili miglioramenti a livello organizzativo ed operativo; lo stesso dicasi riguardo allindividuazione ed alla schematizzazione delle procedure più frequentemente applicate, che abbiamo affrontato tutti assieme, nella consapevolezza che solo la crescita professionale supportata da unadeguata attività formativa (attualmente in corso di programmazione) e dalleffettiva vicinanza ai problemi reali ed attuali della popolazione, potranno farci riconfermare pienamente quel prestigio che ci contraddistingue ed al quale non vogliamo e non possiamo rinunciare, per orgoglio nostro personale, per "spirito di Corpo” e per quel senso di appartenenza allAmministrazione Comunale che dovrà, in ogni circostanza, caratterizzare il nostro operato.

Questi saranno i frutti che il processo di riorganizzazione allinterno del Corpo porterà a piena maturazione nel corso del 2013 e degli anni futuri, in maniera tale che ognuno di noi possa essere fiero ed orgoglioso di poter soddisfare le richieste degli utenti senza dover ricorrere allausilio di altri Colleghi, se non per le questioni veramente più articolate e complesse.
Dobbiamo infondere la consapevolezza in tutti i cittadini che la nostra figura sarà sempre più orientata verso il ruolo preponderante della Polizia di Prossimità, in ottemperanza anche alle direttive in materia provenienti dallUnione Europea, per evidenziare, nel modo più netto ed inequivocabile, la nostra vicinanza fisica e morale alla popolazione, la nostra disponibilità ad ascoltare la gente e ad adoperarsi per la soluzione delle problematiche di nostra competenza che ci vengono sottoposte, la nostra capacità di infondere nel cittadino quella percezione di vivere in una città tranquilla e vivibile, resa tale dal lavoro sinergico e coordinato delle Forze di Polizia presenti sul territorio (che colgo la gradita occasione di riunire in un grosso e sentito ringraziamento per il loro prezioso ed irrinunciabile operato) e dalla collaborazione di tutti coloro che, anche in veste di privati cittadini, vogliono concorre attivamente a rendere migliore la nostra esistenza quotidiana.
Mi riferisco sia al servizio di Protezione Civile Comunale, che, con il fondamentale apporto dei Vigili del Fuoco Volontari, che ne rappresentano la parte operativa, si adopera per svolgere unattività di prevenzione finalizzata a monitorare ed a diminuire i rischi dovuti alla particolare conformazione orografica del territorio, sia ai Volontari ritirati dal lavoro che fanno parte delle Associazioni delle Forze di Polizia partecipanti al progetto denominato "Aosta sicura”.
Ed anche a tutti loro voglio rivolgere i miei più sentiti ringraziamenti per limpegno che hanno proficuamente profuso.
Non posso dimenticarmi di rivolgere un pensiero commosso al nostro Collega del Comune di Sarre, Agente Scelto Marco Alleyson, che, dopo una lotta impari contro una perfida e crudele malattia, ci ha lasciato meno di un anno fa. La sua splendida famiglia e tutti i Colleghi, dopo il fortissimo turbamento iniziale, non sono riusciti a colmare lenorme vuoto causato dalla sua scomparsa, tanto è vero che il suo ricordo continua a permeare latmosfera che si respira allinterno dei Comitati e degli Organismi Regionali, afferenti alla Polizia Locale, di cui Marco ha fatto parte, facendosi apprezzare da tutti, sia dal punto di vista umano che professionale.
Prima di concludere, rivolgo un caloroso saluto ed un augurio di una veloce e completa guarigione al Collega Assistente Ivo Desaymonet, tuttora convalescente, che, durante lespletamento di funzioni istituzionali di polizia stradale finalizzate alla tutela dellincolumità fisica di alcuni bambini, ha subito un investimento da parte di unautovettura.
Enfin, je tiens en particulier à adresser mes salutations en langue française, en raison du fait que la Police Locale devra de plus en plus se qualifier toujours également en tant que point de repère pour les citoyens et les nombreux touristes qui visitent notre ville, pas seulement italiens, mais aussi de letranger. Cest donc, en réaffirmant lengagement de notre Corps de la Police Locale, que je vous remercie pour votre attention, en souhaitant une heureuse journée à vous toutes et à vous tous.
Viva la Città di Aosta!
Viva il Corpo di Polizia Locale di Aosta!

Intervento del sindaco Bruno Giordano alle celebrazioni di San Sebastiano
Aosta, 21 gennaio 2013 - Lazione delle Pubbliche Amministrazioni, come tutti noi sappiamo, è pesantemente condizionata dalla situazione di congiuntura economica che sta attraversando lEuropa, e in particolar modo il nostro Paese, con una complessità senza precedenti. La riduzione delle risorse finanziarie disponibili per dare corso alle attività istituzionali degli Enti, quale effetto dei vincoli di Finanza pubblica e della disciplina del Patto di stabilità, ha significativamente condizionato e modificato le scelte, lorganizzazione ed ha altresì imposto una revisione complessiva delle loro priorità.
Per quanto riguarda la Polizia Locale, il momento assume anche un altro significato. Le difficoltà e la poca serenità aumentano i sentimenti di ansia e di esasperazione della popolazione, incidendo complessivamente sul livello di tensione sociale.
Diventa dunque importante essere in grado, come Amministrazione, di fornire una risposta, in termini di vicinanza alla comunità, di presenza sul territorio, di capacità di prevenzione e, quando necessario, di dissuasione e repressione di comportamenti che possono nuocere al quieto vivere e alla sicurezza.
Si tratta di elementi che, come ho avuto modo di sottolineare in passato intervenendo a questo stesso appuntamento, rappresentano la missione naturale del Corpo di Polizia Locale. Una missione che, in qualità di referente politico di tale struttura, in quanto attività non delegata ad altro componente della Giunta, ho inteso rendere prioritaria rispetto ad altri aspetti, fornendo al Comandante, cui compete la responsabilità gestionale del Corpo, indirizzi mirati al massimo potenziamento della prossimità degli agenti alla popolazione.
Tali indicazioni sono state fornite nellambito di un processo di razionalizzazione della Polizia locale, che si è sviluppato contestualmente al percorso, più ampio, di riorganizzazione della "macchina comunale”, affrontato allinsegna di concetti innovativi e dimpatto, quali la polivalenza degli operatori e la sburocratizzazione dei procedimenti.
Tra gli esiti di questo progetto, tengo ad evidenziare come unattività che in passato impegnava pesantemente il Comando e il suo personale, cioè il rilascio delle autorizzazioni per transitare e sostare nelle Zone a Traffico Limitato, venga svolta da quasi un anno dallo sportello unico amicoinComune. Il risultato è stato duplice, giacché abbiamo registrato la soddisfazione del cittadino, per la maggiore comodità derivante dal disporre di un unico punto di riferimento per il disbrigo di una varietà di pratiche amministrative, e sgravato personale in divisa da compiti che non attenevano strettamente alle sue funzioni naturali di organo di controllo.
E questa una tappa significativa di un cammino di razionalizzazione che, dopo aver riguardato la professionalizzazione degli operatori, le loro dotazioni ed alcuni aspetti normativi (con lapprovazione del regolamento che oggi disciplina il Corpo), giungerà a compimento proprio nel 2013, con la piena restituzione della Polizia locale alla sua vocazione istituzionale.
Tale percorso, peraltro, ben si inserisce nel contesto di trasformazione che interesserà a breve lordinamento delle Autonomie locali, nella logica dellesercizio associato di funzioni e servizi, così come previsto dalle recenti disposizioni legislative in materia di razionalizzazione della spesa pubblica e dei costi della politica. Non sfuggirà come, proprio per la loro natura, le funzioni di Polizia locale saranno tra le prime ad essere interessate da questa riforma.
Anche in questo caso, lesperienza compiuta dal Corpo aostano può rivelarsi preziosa. Lo scorso 31 dicembre si è concluso il servizio notturno che, per più anni, ha visto i nostri agenti operare nei fine settimana, sullintero territorio della "plaine” di Aosta, in una logica che già superava i confini comunali e che, nei fatti, può considerato quale "progetto pilota” di funzioni svolte in forma associata.
Ecco quindi che, a una criticità economica (perché la difficoltà di gestire servizi con meno risorse disponibili è fuori discussione), siamo in grado di opporre la capitalizzazione di competenze maturate sul campo e riconosciute anche da altri organismi di Polizia.
Sono convinto che questo possa rappresentare non solo un valore aggiunto per loperatività che ognuno di voi, ogni giorno, è chiamato ad esprimere, ma anche per tutti gli altri Comuni della Valle, che possono trovare in Aosta un esempio al quale guardare e, se necessario, con il quale confrontarsi, in una fase di trasformazione che per tutti è nuova e complessa.
Un valore aggiunto che siamo lieti di mettere in campo, in modo particolare perché si rivolge direttamente al cittadino, soggetto che, specie in un momento così ricco di preoccupazioni, lAmministrazione che mi onoro di presiedere ha il dovere (e, ancor prima, la volontà) di tutelare il più possibile.
Le ricorrenze, come quella di oggi, trovano la propria ragion dessere se non sono vissute solo come un momento di festa e di goliardia, ma anche, e soprattutto, come unoccasione per riconoscere con consapevolezza e convinzione lo spirito di appartenenza al Corpo.
Corpo, che non rappresenta unentità astratta, ma linsieme di tutti Voi, che, seppur portatori di molteplici sensibilità individuali (come è, del resto, del tutto naturale), siete in grado di ricondurre ad unità, capitalizzandole, le vostre diversità, nel comune obiettivo di riaffermare, con il Vostro quotidiano operare, il ruolo e limportanza della Polizia Locale nel tessuto sociale della nostra collettività.
Tale consapevolezza rappresenta un fondamentale elemento per poter affrontare in modo costruttivo e positivo le sfide che ci e Vi attendono nel prossimo futuro ed è con questo auspicio che auguro a tutti Voi Buona Festa di S. Sebastiano.

Riconoscimenti previsti dal Regolamento del Corpo al personale distintosi in servizio
Elogio scritto del Comandante del Corpo al Vice Ispettore Franca Borre e allAssistente Raffaella Lamazzi "per avere, nel corso dellultimo quinquennio, organizzato e tenuto in maniera continuativa, una serie di corsi di Educazione stradale rivolti agli alunni appartenenti ad Istituti Scolastici di vario grado del capoluogo regionale e di alcuni Comuni del Conseil de la Plaine dAoste, dimostrando competenza, professionalità e capacità di insegnamento non comuni”.
Encomio scritto del Comandante del Corpo allAgente Claudio Foletto "per avere, durante una missione fuori sede come Agente motociclista in occasione dellarrivo di una tappa del "95° Giro dItalia”, profuso ogni sforzo possibile per rianimare temporaneamente, con lausilio di un defibrillatore, una persona colpita da malore e versante in gravissime condizioni, dimostrando spirito di abnegazione e competenze di tipo sanitario riconosciute dal personale specializzato successivamente intervenuto”.
Encomio scritto del Sindaco al Commissario Emma Brienza, allIspettore Stefano Berthet, allAssistente Mauro Mongiovetto, allAgente Scelto Doriana Frazzoli, allAgente Scelto Katia Mosconi, allAgente Fortunato Amato e allAgente Luca Tamone "per aver fornito un valido e determinante contributo ai colleghi del paritetico Corpo di Torino nelle indagini che hanno condotto allarresto dei due "pirati della strada” residenti in Aosta ed autori dellomicidio del piccolo Alessandro Sgrò e di gravissime lesioni ad uno dei suoi genitori, conseguenti allinvestimento stradale con fuga ed omissione di soccorso avvenuto in Torino”.
Encomio scritto del Sindaco al Vicecomandante Commissario Capo Fulvio Boero, allAgente Scelto Doriana Frazzoli, allAgente Scelto Angelo Milleret, allAgente Scelto Katia Mosconi, allAgente Fortunato Amato e allAgente Luca Tamone "per avere, a seguito dellattività di rilevamento di un sinistro stradale con lesioni personali colpose e guida sotto leffetto di stupefacenti, rinvenuto e proceduto al sequestro di un quantitativo di sostanze illecite sottoforma di ovuli di eroina, illecitamente detenute dal conducente di un veicolo coinvolto, col compimento di successive indagini e conseguente deferimento del responsabile allAutorità Giudiziaria”.

Source by Comune_di_Aosta


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Festa de...del Corpo