Università di Parma e Collegio Europeo: istituito il Centro Studi in Affari Europei e Internazionali

Martedì
15:38:20
Ottobre
04 2016

Università di Parma e Collegio Europeo: istituito il Centro Studi in Affari Europei e Internazionali

#Conferenza inaugurale il 5 ottobre in Aula Magna, relatore il Garante europeo della protezione dei dati Giovanni Buttarelli

View 130.5K

word 604 read time 3 minutes, 1 Seconds

Presso l'Università di Parma è stato istituito il Centro Studi in Affari Europei e Internazionali (Center for Studies in European and International Affairs - #CSEIA), nuova struttura di ricerca dell'Ateneo (Dipartimento di Giurisprudenza) in collaborazione con la Fondazione Collegio Europeo di Parma. Presidente del Centro è Laura Pineschi, professore di Diritto internazionale presso il Dipartimento di Giurisprudenza.

Il Centro Studi in Affari Europei e Internazionali è stato presentato questa mattina nel Palazzo centrale dell'Ateneo dal Rettore Loris Borghi e dalla Presidente Laura Pineschi, insieme a Daniele Del Rio, docente di Nutrizione umana, Franco Mosconi, docente di Economia applicata, Matteo Truffelli, docente di Storia delle dottrine politiche. Alla conferenza stampa ha partecipato anche Elena Carpanelli, assegnista di ricerca del Centro.

Il Centro, che ha carattere interdipartimentale, svolge attività di ricerca su tematiche di rilievo europeo e internazionale, adottando un approccio interdisciplinare e promuovendo l'organizzazione di gruppi di studio.

L'attività si articola su 4 assi:

  • Asse 1: "Politica europea e internazionale: l'Europa nel mondo che cambia" (referente: prof. Matteo Truffelli);
  • Asse 2: "Biodiritto e bioetica: un confronto europeo e internazionale" (referente: prof. Antonio D'Aloia);
  • Asse 3: "Politica industriale integrata nell'era della globalizzazione" (referente: prof. Franco Mosconi);
  • Asse 4: "Sostenibilità in ambito agro-alimentare: nutrizione e sicurezza" (referente: prof. Daniele Del Rio).

La conoscenza dei risultati dell'attività di ricerca del Centro viene promossa attraverso l'organizzazione di seminari e convegni e tramite la pubblicazione di opere scientifiche e divulgative.

Il Centro svolge, inoltre, attività di consulenza e di supporto alla didattica nei settori di sua competenza, proponendosi come una realtà scientifica d'eccellenza e un interlocutore privilegiato nei confronti di altri enti di ricerca, pubblici o privati, istituzioni europee e internazionali, e mondo imprenditoriale.

La conferenza inaugurale del Centro avrà luogo mercoledì 5 ottobre, alle ore 11.30, nell'Aula Magna del Palazzo Centrale dell'Università di Parma: Giovanni Buttarelli, Garante europeo della protezione dei dati, terrà una relazione su "Sicurezza e protezione dei dati personali". Il dott. Giovanni Buttarelli è Garante europeo della protezione dei dati (GEPD) dal 4 dicembre 2014, nominato dal Parlamento Europeo e dal Consiglio dell'Unione Europea per un mandato di cinque anni. Dal gennaio 2009 ha lavorato nella stessa sede in qualità di Garante aggiunto. In precedenza, il dott. Buttarelli è stato Segretario Generale del Garante per la protezione dei dati personali, l'autorità amministrativa italiana in materia di privacy, dal 1997 al 2009. È inoltre magistrato di Cassazione dal 1986.

Diverse le iniziative già programmate dal Centro Studi in Affari Europei e Internazionali. La prima riguarda la sicurezza degli alimenti e la nutrizione: il 6 ottobre, alle ore 9.15, nell'Aula Magna del Palazzo Centrale dell'Ateneo, si svolgerà il workshop su "Risk Assessment and Communication in Food Safety and Nutrition". Il workshop vedrà la partecipazione dei maggiori esponenti europei del settore, per un confronto sulle tematiche emergenti e sugli strumenti necessari alla formazione di figure professionali capaci di affrontare le sfide del prossimo futuro.

Il workshop è ad accesso libero ma con posti limitati a 150, in base all'ordine di iscrizione. Per informazioni e iscrizioni: www.workshop-cseia-unipr.com

Tra le altre future iniziative del Centro Studi in Affari Europei e Internazionali si ricordano:

  • tavola rotonda in occasione della pubblicazione del volume del Prof. Franco Mosconi The New European Industrial Policy - Global Competitiveness and the Manufacturing Renaissance (febbraio 2017);
  • progetto di ricerca "#Cittadinanza, #immigrazione e #sicurezza: una sfida europea";
  • progetto di ricerca "Moderne minacce alla sicurezza e nuovi strumenti di contrasto: profili di cooperazione, responsabilità e tutela dei diritti fondamentali";
  • Summer School in "Diritto e Bioetica: Nuove Frontiere";
  • incontri di formazione per i docenti delle scuole superiori su questioni bioetiche.

Source by UNIPR


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Universi...nazionali