21 novembre 2016: seminario - L’assistente sociale e la violenza contro le donne nel contesto intrafamiliare

Giovedì
21:30:39
Novembre
17 2016

21 novembre 2016: seminario - L’assistente sociale e la violenza contro le donne nel contesto intrafamiliare

Promosso dal corso di laurea in Servizio Sociale dell’Università di Parma, si svolgerà nell’Aula Magna del Palazzo Centrale

View 132.6K

word 646 read time 3 minutes, 13 Seconds

Lunedì 21 novembre, dalle ore 9 alle ore 13.30, nell’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’#Ateneo (via #Università 12), si svolgerà il seminario "L’assistente sociale e la violenza contro le donne nel contesto intrafamiliare – Riflessioni sulla genitorialità materna e paterna, sulle integrazioni professionali e le pratiche operative".

Il seminario, promosso dal corso di laurea in Servizio Sociale dell’Università di Parma, col patrocinio del Comitato Unico di Garanzia - CUG di Ateneo, intende sollecitare riflessioni, orientamenti, pratiche professionali, mettendo in luce la complessità e la multidimensionalità del fenomeno, per valorizzare lo scambio di esperienze e sollecitare l'attivazione di processi valutativi utili a riconoscere i livelli di rischio per le donne e i minori.

I valori fondanti la professione dell’Assistente Sociale sono il riconoscimento della centralità di ogni persona e la promozione del cambiamento; appare pertanto quanto mai opportuno, per prevenire e contrastare il fenomeno, lavorare in modo sempre più integrato con le reti territoriali esistenti, per sostenere sia la genitorialità delle madri, ma anche - quando possibile - quella dei padri autori di violenza, avviando percorsi di collaborazione strutturati.

Interverranno ai lavori professionisti e studiosi di diverse discipline: assistenti sociali, psicologi, giuristi e sociologi.

In apertura, verrà messa in scena un’azione teatrale tratta dallo spettacolo "Non per Amore" di Festina Lente Teatro e Vagamonde, con la regia di Andreina Garella.

Per iscrizioni e informazioni: sociale.eventi@unipr.it

SEMINARIO - L'ASSISTENTE SOCIALE E LA #VIOLENZA CONTRO LE #DONNE NEL CONTESTO #INTRAFAMILIARE
Riflessioni sulla genitorialità materna e paterna, sulle integrazioni professionali e le pratiche operative
Lunedì 21 Novembre 2016 ore 9,00 – 13,30

Aula Magna Università di Parma Via dell'Università,12

I dati Istat del 2015 confermano le rilevazioni precedenti: nel nostro Paese la violenza maschile contro le donne ne colpisce una su tre. Come enunciato dalla Convenzione di Istanbul del 2011, si tratta di un fenomeno che comporta la violazione dei diritti umani: del diritto alla vita e del diritto all'autodeterminazione. La violenza domestica si verifica all'interno del nucleo familiare, particolarmente tra attuali o precedenti coniugi o partner, e si caratterizza per la messa in atto di un modello di comportamento finalizzato al controllo, utilizzato di frequente attraverso agiti violenti o minacciosi per esercitare potere sulle donne e sui loro bambini. La violenza assistita, quella in cui i figli diventano, loro malgrado, spettatori di atti violenti, incide profondamente sul loro benessere complessivo.

Gli Assistenti Sociali e tutti gli operatori che lavorano nell'area minorile hanno il difficile compito di riconoscere la violenza, anche quando questa non è direttamente esplicitata, di individuarne le caratteristiche e le conseguenze, per attivare adeguate prese in carico ed opportuni progetti di aiuto, in coerenza con la legislazione, nazionale e locale, di riferimento (Linee di Indirizzo della Regione Emilia-Romagna, Piano regionale contro la violenza), che valorizza, tra l'altro, il ruolo di protezione svolto, in particolare, dai Centri Antiviolenza.

Il seminario, promosso dal corso di laurea in Servizio Sociale dell’Università di Parma, intende sollecitare riflessioni, orientamenti, pratiche professionali, mettendo in luce la complessità e la multidimensionalità del fenomeno, per valorizzare lo scambio di esperienze e sollecitare l'attivazione di processi valutativi utili a riconoscere i livelli di rischio per le donne e i minori. I valori fondanti la professione dell’Assistente Sociale sono il riconoscimento della centralità di ogni persona e la promozione del cambiamento; appare pertanto quanto mai opportuno, per prevenire e contrastare il fenomeno, lavorare in modo sempre più integrato con le reti territoriali esistenti, per sostenere sia la genitorialità delle madri, ma anche - quando possibile - quella dei padri autori di violenza, avviando percorsi di collaborazione strutturati con i servizi che si occupano del lavoro con gli uomini maltrattanti.

Source by UNIPR


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / 21 novem...familiare