REGIONE LAZIO, UN PIANO FORMATIVO SUL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO PER OLTRE 600 PROFESSIONISTI

Martedì
11:26:59
Ottobre
01 2019

REGIONE LAZIO, UN PIANO FORMATIVO SUL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO PER OLTRE 600 PROFESSIONISTI

La presentazione il 3 ottobre nella sala Tirreno - Palazzina C via Rosa Raimondi Garibaldi 7

View 1.3K

word 451 read time 2 minutes, 15 Seconds

Strumenti e strategie efficaci di cura e riabilitazione per affrontare e gestire il fenomeno del Disturbo del Gioco d’Azzardo Patologico. Si terrà il 3 ottobre nella Sala Tirreno della Regione Lazio, a partire dalle ore 10.30, la presentazione del progetto di formazione regionale sul Dga (Disturbo gioco d’azzardo) che coinvolgerà 500 professionisti operanti nelle Aziende sanitarie locali e ospedaliere nonché 80 provenienti da strutture private accreditate, oltre ai 75 operatori sociali di Enti pubblici, del Terzo settore e scolastici.

La Regione Lazio ha stanziato un fondo di 620.000 euro per questo percorso formativo che vede come soggetti attuatori la ASL Roma 1 (capofila), la ASL Roma 4, la Asl Frosinone e la ASL Rieti, un programma serrato in quattro anni che mira ad incrementare le conoscenze specialistiche di chi si occupa di diagnosi e cura e di sviluppare il sistema di rete per il contrasto al gioco d’azzardo su scala regionale. Previsto anche un monitoraggio continuo nella fase di applicazione pratica.

Gli step del piano verranno illustrati dal Comitato tecnico-scientifico, composto da Onofrio Casciani (ASL Roma 1), Adele Di Stefano (ASL Frosinone), Rossella Pacifico (ASL Rieti) e Giuseppe Barletta (ASL Roma 4), insieme all’approfondimento del fenomeno, con dati della ricerca epidemiologica condotta nel 2018 dall’Istituto Superiore di Sanità.

Il progetto di formazione degli operatori rientra nel più ampio piano biennale regionale per il contrasto del gioco d’azzardo patologico promosso dall’assessorato alle Politiche sociali, in collaborazione con la Sanità. Il 3 ottobre sarà anche l’occasione per illustrare gli altri pilastri delle politiche della Regione Lazio contro il Gap.

All’apertura dei lavori sarà presente anche Alessandra Troncarelli Assessore Politiche sociali, Welfare ed Enti locali, Regione Lazio.

Programma

9.30 Registrazione partecipanti

10.30 Saluti istituzionali
Alessandra Troncarelli
Assessore Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali Regione Lazio

11.00 Il Piano Regionale di contrasto al gioco d’azzardo Valentino Mantini
Direttore Inclusione Sociale Regione Lazio
Antonio Mazzarotto
Dirigente Area Politiche Sociali Regione Lazio

11.20 Nuove strategie terapeutiche per il gioco d’azzardo Giuseppe Ducci
Direttore Dipartimento Salute Mentale ASL Roma 1

11.40 Fenomeno sociale e problema di salute pubblica
Maurizio Fiasco
Direttivo ALEA, Presidente Osservatorio Regionale per il contrasto al fenomeno del gioco d’azzardo

12.00 Dimensione del fenomeno: esito della ricerca epidemiologica 2018 dell’Istituto Superiore di Sanità
Roberta Pacifici
Resp.le Osservatorio Fumo, Alcol e Droga, Istituto Superiore di Sanità

12.20 Strategie di contrasto al fenomeno del Gioco d’Azzardo
Liliana La Sala
Direttore Ufficio 6 Prevenzione delle dipendenze, doping e salute mentale Ministero della Salute

12.40 Presentazione programma formativo Comitato Tecnico Scientifico
Onofrio Casciani, ASL Roma 1
Adele Di Stefano, ASL Frosinone
Rosella Pacifico, ASL Rieti Giuseppe Barletta, ASL Roma 4

13.30 Discussione
14.00 Chiusura lavori

Source by ASL_ROMA


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / REGIONE ...SSIONISTI