Mercoledì
16:50:26
Febbraio
23 2022

Gli operatori sanitari guariti dall'infezione naturale da SARS-CoV-2 dovrebbero essere esentati dall'obbligo di vaccinazione

View 8.2K

word 947 read time 4 minutes, 44 Seconds

Sciencedirect, fa chiarezza sul significato e l'applicazione di immunità e ne spiega bene i motivi.

Secondo l'etimologia, il vocabolo #immune deriva dal latino #immunis, che significa esente da pubblico servizio, non tassato; alleggerito. Per estensione, il termine immunità significa esente da una particolare malattia infettiva, ma il termine rischia ora di essere equiparato all'esenzione dal lavoro a causa dei mandati vaccinali che sono stati implementati o proposti in alcuni paesi. Nel Regno Unito, gli operatori sanitari non vaccinati in Inghilterra hanno affrontato la prospettiva di un imminente licenziamento per aver rappresentato un pericolo percepito sia per se stessi che per i pazienti vulnerabili, sebbene il governo del Regno Unito stia ora consultando se il mandato debba essere revocato. Molti mandati di vaccinazione includono coloro che sono naturalmente immuni, il che costituisce un'ampia percentuale degli operatori sanitari in vista dell'esposizione a SARS-CoV-2 sul posto di lavoro. Tuttavia, ci sono argomenti convincenti contro tali mandati unilaterali che meritano di essere ripetuti dal punto di vista delle conoscenze accumulate sulle infezioni e sull'immunità virali del tratto respiratorio.

In primo luogo, è ben noto che per i virus a RNA a filamento singolo come l'influenza, l'immunità naturale dopo il recupero dall'infezione fornisce una protezione migliore rispetto alla vaccinazione, che deve essere intrapresa ogni anno a causa della diminuzione dell'immunità vaccinale.1 Lo stesso è stato dimostrato per #SARS-CoV-2; in uno studio, gli individui esposti a un'infezione naturale avevano dieci volte meno probabilità di essere reinfettati rispetto agli individui vaccinati senza infezione naturale (hazard ratio aggiustato 0,02, IC 95% 0,01–0,04 per infezione precedente vs 0,26 , 0·24–0·28 per la vaccinazione). Anche gli individui esposti a infezioni naturali avevano meno probabilità di essere ricoverati in ospedale con COVID-19. 2

In secondo luogo, prima della pandemia di COVID-19, era un principio ben consolidato che, sebbene la vaccinazione sistemica contro i patogeni virali del tratto respiratorio protegga i vaccinati da infezioni gravi, questi individui possono ancora trasmettere il virus a individui non vaccinati a causa della mancanza di immunità della mucosa. 3 Pertanto, gli individui con immunità derivante da un'infezione naturale hanno probabilmente meno probabilità di trasmettere l'infezione a pazienti vulnerabili (che dovrebbero essere vaccinati essi stessi) rispetto a coloro che sono vaccinati ma non immuni naturalmente. L'immunità a lungo termine nelle vie aeree superiori non può essere misurata direttamente e i livelli sierici di anticorpi non sono un surrogato dell'immunità mucosa.

In terzo luogo, numerosi studi hanno dimostrato che la vaccinazione in individui con una precedente infezione naturale da SARS-CoV-2 induce la cosiddetta superimmunità (o immunità ibrida), ovvero una maggiore risposta anticorpale e dei linfociti T rispetto alla sola vaccinazione.4 Questo concetto è spesso evocato a favore della vaccinazione, ma questo stato superimmunitario non ha correlati clinici comprovati a lungo termine e un numero crescente di studi mostra benefici marginali, se non presenti, aggiuntivi della vaccinazione in individui con immunità naturale. Attribuire risposte anticorpali sieriche più elevate negli individui vaccinati alla superiorità rispetto all'infezione naturale è errato, poiché potrebbe essere trascorso molto tempo dall'infezione naturale con l'atteso calo dei livelli di anticorpi. Inoltre, l'infezione naturale, con l'induzione di una forte immunità interferone-dipendente nelle vie aeree superiori, potrebbe portare a sintomi simil-influenzali correlati all'interferone, ma con la risposta innata delle citochine che impedisce una violazione sufficiente della barriera mucosa per la generazione di anticorpi clinicamente significativa. La vaccinazione intramuscolare genererà prontamente una risposta anticorpale, che è misurabile come anticorpi sierici, anche se transitoriamente. Questo fenomeno non può essere utilizzato per affermare che i vaccini sono migliori delle infezioni naturali.

In alcuni paesi, inclusa la Germania, le voci degli immunologi sull'equivalenza dell'immunità naturale alla vaccinazione sono almeno in parte ascoltate, poiché gli operatori sanitari che si sono ripresi dall'infezione naturale da SARS-CoV-2 sono esentati dalla vaccinazione obbligatoria per 90 giorni. 5 Tuttavia, sulla base della storia della polmonite virale e dell'immunità naturale, la base scientifica di questo lasso di tempo non è chiara, probabilmente dovrebbe essere indefinita.1

C'è una continua carenza di operatori sanitari in Inghilterra, che un mandato sui vaccini probabilmente esacerba; in effetti, questo sembra essere il fattore principale nella riconsiderazione della politica da parte del governo britannico. Una forte componente per evitare un'ulteriore crisi del personale sanitario dovrebbe includere la sensibilizzazione dei politici sul potere dell'immunità naturale negli individui che si sono ripresi da COVID-19.

Dichiaro sovvenzioni da Pfizer e Janssen, al di fuori del lavoro presentato.

References

1.Krammer F - The human antibody response to influenza A virus infection and vaccination. Nat Rev Immunol. 2019; 19: 383-397 copus (175)

2. Shreshta NK - Burke PC, Nowacki AS, Terpeluk P, Gordon SM - Necessity of COVID-19 vaccination in previously infected individuals. - Clin Inf Dis. 2022; (published online Jan 13.) https://doi.org/10.1093/cid/ciac022

3. Connell AR - Connell J, Leahy TR , Hassan J - Mumps outbreaks in vaccinated populations—is it time to re-assess the clinical efficacy of vaccines?. - Front Immunol. 2020; 112089

4. Crotty S - Hybrid Immunity. - Science. 2021; 372: 1392-1393

5. Robert Koch Institut - Fachliche Vorgaben des RKI für COVID-19-Genesenennachweise. - https://www.rki.de...esenennachweis.html - Date accessed: February 2, 2022

Krammer F. La risposta anticorpale umana all'infezione da virus dell'influenza A e alla vaccinazione. Nat Rev Immunol. 2019;19:383–397. - PubMed

Shreshta NK, Burke PC, Nowacki AS, Terpeluk P, Gordon SM. Necessità della vaccinazione COVID-19 in soggetti precedentemente infetti. Clin Inf Dis. 2022 doi: 10.1093/cid/ciac022. pubblicato online il 13 gennaio. - DOI - PMC - PubMed

Connell AR, Connell J, Leahy TR, Hassan J. Focolai di parotite nelle popolazioni vaccinate: è tempo di rivalutare l'efficacia clinica dei vaccini? Immunolo anteriore. 2020;11 - PMC - PubMed

Crotty S. Immunità ibrida. Scienza. 2021;372:1392–1393.

Robert Koch Institut Fachliche Vorgaben des RKI per COVID-19-Genesenennachweise. https://www.rki.de...esenennachweis.html

Copyright © 2022 Elsevier Ltd. All rights reserved. - https://doi.org/10...665-9913(22)00038-8

Versione Italiana curata da LSNN - All rights reserved

Source by Redazione


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Gli oper...cinazione