Discutere di federalismo a Roma. Con il Cnr si può!..

Lunedì
23:30:28
Giugno
28 2004

Discutere di federalismo a Roma. Con il Cnr si può!..

View 132.5K

word 525 read time 2 minutes, 37 Seconds

Regionalismo in bilico tra attuazione e riforma della riforma: è questo il titolo del convegno organizzato dall’Issirfa-Cnr mercoledì 30 giugno.

La giornata è l’occasione per affrontare i problemi scaturiti dall’attuazione-applicazione del regionalismo. Per fare proposte di riforma della riforma. Ma soprattutto per favorire una proficua collaborazione tra il mondo della ricerca e gli organi legislativi

Mettere a disposizione del legislatore, in un momento di accesa discussione sul federalismo, le competenze e le riflessioni della comunità scientifica sul regionalismo italiano. È questo lo scopo del convegno Regionalismo in bilico tra attuazione e riforma della riforma, organizzato dall’Issirfa, Istituto di studio sui sistemi regionali federali e sulle autonomie del Cnr, che si svolge mercoledì 30 giugno a Roma, nella Sala del Cenacolo della Camera dei deputati.

“Dall’attività di monitoraggio sul regionalismo italiano che l’Issirfa conduce a tre livelli " generale, legislativo e sulla finanza " sono emersi elementi che non vanno sottovalutati da chi lavora per l’attuazione del federalismo nel nostro Paese e che ci è sembrato, quindi, opportuno evidenziare con una giornata di dibattito tra i massimi esperti della materia”, spiega Antonio D’Atena, direttore dell’Issirfa - Cnr. “Dai nostri studi”, prosegue D’Atena, “emerge, per esempio, una perdita di potere normativo e di ruolo da parte dei consigli regionali a favore delle giunte, ossia dell’esecutivo. Si rileva, inoltre, come si siano venuti a determinare intrecci complessi tra stato e regioni in fatto di competenze legislative. Intrecci che hanno generato un vivacissimo contenzioso che ha impegnato fortemente la Corte Costituzionale: un’istituzione che assume sempre più un ruolo chiave di razionalizzazione dei nodi che l’applicazione della riforma pone sul tappeto”.

All’esame dell’attuazione-applicazione delle riforme è dedicata la prima parte del convegno, che vede la partecipazione, tra gli altri, di Alberto De Roberto, presidente del Consiglio di Stato, e di Franco Gallo, ordinario di diritto tributario alla Luiss di Roma. Nel pomeriggio, con una tavola rotonda presieduta da Leopoldo Elia, presidente emerito della Corte Costituzionale, si affronta invece il tema delle modifiche alla riforma. “Uno dei punti cruciali da sciogliere”, sottolinea D’Atena, “è la creazione di una Camera federale che sia realmente espressione territoriale e non invece politica, qual è quella che sembra emergere dalle attuali proposte. È molto dubbio che questo obiettivo sia realmente raggiungibile. In conseguenza di ciò, dovrebbe prendersi in seria considerazione l’attuazione della cosiddetta - Bicameralina: la commissione bicamerale per le questioni regionali integrata con rappresentati locali e regionali”.

Nel corso del convegno verranno presentati, inoltre, i volumi con i risultati del lavoro di monitoraggio svolto dall’Issirfa-Cnr nell’ultimo anno e il nuovo sito web dell’Istituto.

La scheda
Che cosa: Convegno Regionalismo in bilico tra attuazione e riforma della riforma, Roma 30 giugno, Camera dei Deputati " sala del Cenacolo, ore 9.30-18.00.

Chi: Istituto di studio sui sistemi regionali federali e sulle autonomie Massimo Severo Giannini del Cnr, Roma

Per informazioni: Antonio D’Atena, direttore Issirfa " Cnr, tel. 06/49937700, cell. 335/395491, datena@juris.uniroma2.it

Ufficio stampa Cnr: Rita Bugliosi, tel. 06/49932021, rita.bubliosi@ufficiostampa.cnr.it

Barbara Orlando
capo ufficio stampa Cnr
tel. 06 49933383
b.orlando@ufficiostampa.cnr.it
http://www.stampa.cnr.it

Source by PRESS


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Discuter...i può!..
from: ladysilvia
by: carabinieri