Competitività e ricerca: l’Asia ha un primo posto imbattibile

Venerdì
10:15:32
Febbraio
04 2005

Competitività e ricerca: l’Asia ha un primo posto imbattibile

View 131.7K

word 517 read time 2 minutes, 35 Seconds

Gli spunti per l’indagine scientifica possono arrivare veramente dalle situazioni più impensabili.

Il dott. Jianhong Zhou, professore di neurochirurgia alla Fudan University, e medico all’Huashan Hospital, si è occupato di un caso decisamente singolare, che gli ha consentito di sfruttare al meglio le potenzialità delle cellule staminali. Un paziente che aveva appena pasteggiato in un ristorante di Shangai, si è presentato alla porta di Zhou con una tipica bacchetta di bambù conficcata nel naso. Non abbiamo idea di come sia avvenuto questo orrendo e dolorosissimo incidente da famiglia Simpson, ma sappiamo che il paziente ora è in ottima forma, e le sue cellule celebrali sono di nuovo intatte.

Zhou ha prelevato le cellule nervose rimaste "attaccate" a questa originale biopsia, le ha coltivate e successivamente impiantate nel cervello. l’operazione ha avuto esiti talmente positivi che il team di Zhou ha deciso di utilizzare lo stesso metodo (senza bacchetta!), per riparare altri 8 casi di traumi cranici.

I risultati complessivi di questi interventi sono stati presentati all’Asian Stem Cell Science, un meeting tenutosi a Londra, dove l’Huashan Hospital si è distinto nettamente per la sua leadership nel settore. In Asia la ricerca sugli embrioni e sulle cellule staminali viene concepita in modo totalmente diverso dal resto del mondo: la preparazione scientifica dei ricercatori non è così legata all’etica e ad una certo fideismo morale occidentale.

l’approccio culturale e religioso della società asiatica nei confronti delle biotecnologie riflette senza dubbio una visione materialista della vita, stralciata dalla metafisica. Laddove la finalità dell’uomo non si riduce alla sua finitezza, entra in gioco un divenire ed un proseguimento della razza umana esterni da un disegno divino. Si crea il proprio disegno con la spiritualità , ma anche con l’arte e la scienza; non viene posto l’interrogativo su quale sia il quid che muove l’agire dello scienziato, ma si cerca di manipolarlo a proprio uso.

Ecco perché è l’Asia la patria della prima clonazione terapeutica, dei primi animali clonati, del biotech che prende piede in queste terre dove (quasi) tutto è permesso. Un rappresentante del governo inglese ha dichiarato durante il congresso: "I ricercatori di Singapore, della Cina o della Corea del Sud sono preparati e hanno tanto talento quanto i loro colleghi europei. Di fatto pero' li superano: hanno equipe più organizzate e maggiormente finanziate, le loro prospettive coprono un arco di tempo di gran lunga superiore al nostro. Il fatto è che gli scienziati affrontano molte meno resistenze e ostacoli, e questo fa si' che si arrivi prima alle sperimentazioni cliniche".

Il dott. Shin Yong Moon, direttore del Stem Cell Centre alla Seoul National University, ha potuto constatare sulla propria pelle questo dato di fatto: è nel centro che dirige che sono state create 36 nuove linee embrionali, probabilmente la più grande "collezione" mai ottenuta finora. "Solo nel nostro Paese si contano più di 300 ricercatori che si occupano di staminali".

E questo è quanto. Gli italiani di qua, rassegnati alla triste sorte dei 4 referendum, e il resto del mondo di la', dove tutto va avanti.

Cinzia Colosimo
http://staminali.aduc.it

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Competit...battibile