Justine Mattera intervistata in esclusiva da John More com

Sabato
02:19:16
Novembre
12 2005

Justine Mattera intervistata in esclusiva da John More com

Intervista Esclusiva di John More all’attrice, cantante e modella Justine Mattera e la recensione della commedia brillante “Troppi Santi in Paradiso”

View 168.8K

word 1.2K read time 6 minutes, 7 Seconds

LA COMMEDIA BRILLANTE TROPPI SANTI IN PARADISO
John More: Di che cosa tratta la commedia brillante “Troppi Santi in Paradiso”?

Justine Mattera: “Troppi Santi in Paradiso” è una pièce comica e satirica interamente scritta da Tato Russo, che racconta gli aspetti più grotteschi in un’epoca vissuta tra sanzioni, autarchia e nazionalismo.

Succede che in un ministero dell’interno di un paese immaginario che si chiama Malitalistan tutti coloro che lavorano al ministero sono raccomandati, tutti tranne uno che è Scalognoff, interpretato da Tato Russo. Scalognoff non ha raccomandazioni perché non ha nessun “Santo in Paradiso”...

Jo.M.: Qual è il vero significato del titolo di questo spettacolo?

Ju.M.: Le raccomandazioni esistono da sempre. Grazie ai “troppi Santi” la nostra società si trova nelle mani di un branco di incapaci fortunati e favoriti.

Jo.M.: Che cosa ti sta insegnando questa esperienza con Tato Russo?

Ju.M.: Una grande lezione sui tempi comici. Poi, il signor Tato Russo è un genio carismatico, tecnico, e spontaneo. Una poesia in movimento. Un vero uomo rinascimentale; studia tutto e sa fare mille cose. Scrive, cucina, disegna, dirige, ecc”¦ Incredibile!

Jo.M.: Che cosa hai pensato subito dopo aver letto il copione del personaggio che interpreti?

Ju.M.: Ho pensato: carino, si può fare. Ero più lusingata dalla sua proposta di collaborazione per lavorare con lui.

Jo.M.: Quali caratteristiche del tuo personaggio ti hanno maggiormente affascinato?

Ju.M.: La sua positività e spensieratezza. E’ l’unico personaggio vero in un mondo di falsi.

Jo.M.: Perchè hai deciso di interpretare questo ruolo?

Ju.M.: Perchè tante volte è molto più difficile interpretare un personaggio più vicino a te stesso. Avevo sempre fatto personaggi molto caricati, quasi macchiette. Susanna invece è una donna più normale, moderna, e femminista nonostante la sua epoca.

Jo.M.: Quali sono gli studi tecnici che hai fatto per capire nel dettaglio le particolarità del tuo personaggio?

Ju.M.: Ho lavorato con un acting coach, bravissimo attore che si chiama Fabio Ferrari. Il mio personaggio è frenetico, ha una fissazione sulle cravatte, ride sempre, poi è molto americano.

Jo.M.: Come stai affrontando l’interpretazione del tuo ruolo?

Ju.M.: Ogni recita la conosco meglio. La mia interpretazione cresce con la pratica.

Jo.M.: Cosa c’è di Justine Mattera nel ruolo di Susanna?

Ju.M.: Siamo entrambe solari e positive.

“ESPERIENZE PROFESSIONALI”


John More: Raccontami delle tue esperienze professionali nel mondo dello spettacolo, come cantante, attrice, modella, ballerina...

Justine Mattera: Ho fatto un po’ di tutto. Sarebbe difficile spiegare tutto qua. Al momento sto facendo questo spettacolo in teatro e conduco un programma di musica con il Dj Joe T. Vannelli su Radio Deejay.

Jo.M.: Di che cosa trattava il programma televisivo “E l’Italia racconta” sulla Rai condotto da Paolo Limiti? E che cosa hai imparato da quella esperienza?

Ju.M.: Parlava di musica, attualità , storia, quotidianità , ecc... All’improvviso mi sono trovata a fare la soubrette in televisione e ho imparato un po’ di tutto nel mondo della televisione, i tempi televisivi e mi sono subito messa a studiare canto, recitazione, dizione, ballo, ecc...

Jo.M.: Qual è la veste che più preferisci lavorando in questo mondo?

Ju.M.: Mi piace fare un po’ di tutto. Ultimamente la radio e il teatro mi danno più soddisfazioni.

Jo.M.: Quando hai inciso il tuo primo disco e perché?

Ju.M.: Ho inciso il mio primo disco nel 1994. I produttori mi hanno sentita al microfono ed è piaciuto il timbro della mia voce. Era un disco non commerciale che però ha avuto un discreto successo. Si chiama “Want me love me”.

Jo.M.: Quanti dischi musicali hai inciso fino ad oggi?

Ju.M.: 9 singoli.

Jo.M.: Pensi di inciderne altri?

Ju.M.: Senz’altro. Paolo Limiti mi ha appena scritto un pezzo.

Jo.M.: Come sono state le tue prime esperienze come cantante?

Ju.M.: Difficili. Mi sono messa subito a studiare. Poi il pezzo “Feel It” ha venduto 24.000 copie in Italia.

Jo.M.: E come attrice?

Ju.M.: Belle, un gioco. Poi anche lì mi sono messa a studiare.

Jo.M.: Che importanza ha la musica nella tua vita?

Ju.M.: Cibo per l’anima. La mia vita ha una colonna sonora ben definita.

Jo.M.: Che cosa rappresentano per te l’arte e la recitazione?

Ju.M.: Una manipolazione della verità . Una verità finta.

Jo.M.: Se tu potessi scegliere una storia di cui essere attrice protagonista, che tipo di storia ti piacerebbe interpretare?

Ju.M.: Un film noir, una dark lady, una tragedia, tutto quello che non mi viene mai offerto.

Jo.M.: Che consigli daresti ad una giovane ragazza che vorrebbe iniziare la tua stessa professione?

Ju.M.: Di studiare, di leggere, di vivere intensamente. Con la passione e la volontà si può fare tutto.

“PRIVATAMENTE”


John More: Ti sei laureata in letteratura inglese ed italiana alla Stanford University...

Justine Mattera: Si. Nel 1993. Che bei giorni!

Jo.M.: Per mantenerti con i tuoi studi hai lavorato come bagnina, cameriera...

Ju.M.: Si, sono autonoma ed indipendente. E non mi sono mai fatta mancare nulla.

Jo.M.: Cosa pensa la tua famiglia della tua carriera artistica?

Ju.M.: Contenti ed orgogliosi. Gli manco. Sperano che lavorerò eventualmente negli Stati Uniti, più vicina a loro.

Jo.M.: Qual è la differenza tra bellezza, fascino e carisma?

Ju.M.: La bellezza è una qualità fredda quando non è accompagnata da fascino e carisma. La bellezza può esistere indipendentemente dal fascino e dal carisma. Invece, carisma e fascino può far diventare bello quello che obiettivamente non è.

Jo.M.: Invece tra intelligenza e cultura?

Ju.M.: Uno è nato con l’intelligenza. La cultura va acquisita con lo studio e l’esperienza.

Jo.M.: Sfortunatamente molte volte nel mondo dello spettacolo (e non) c’è mancanza di umiltà ... che cosa vuol dire essere umili?

Ju.M.: Di mettersi sempre in discussione, di ammettere l’ignoranza o l’incapacità . Da ogni persona si può imparare.

Jo.M.: Quanto conta la bellezza interiore?

Ju.M.: Per recitare tanto, per fare la modella poco, ma nella vita tantissimo.

Jo.M.: Come descriveresti Justine Mattera nel privato e soprattutto interiormente?

Ju.M.: Solare, intensa, permalosa, complessa, generosa, modesta.

Jo.M.: Che cosa sono per te la serenità e la felicità ?

Ju.M.: Essere sempre piena di progetti e novità , stare a casa col mio fidanzato e i miei gatti a fare un brunch lungo e ricco.

Jo.M.: Oggi che cosa ti rende più felice?

Ju.M.: La mia casa, la mia famiglia e i miei amici.

Jo.M.: Pensi che aiutare le persone più bisognose aiuti a vivere meglio con se stessi e a capire meglio gli altri?

Ju.M.: Certamente.

Jo.M.: Quali sono gli obiettivi che ti prefiggi di raggiungere nella tua vita?

Ju.M.: Un film importante americano, un programma televisivo tutto mio, un programma radiofonico tutto mio. Un bambino.

Jo.M.: A che cosa non vorresti mai rinunciare?

Ju.M.: Ai miei valori. Non faccio compressi.

Jo.M.: Un particolare saluto a tutti i tuoi fans e ai lettori di JMIAS.com

Ju.M.: Volere è potere. Il mondo è li fuori. Aspetta solo noi. Baci.

Intervista esclusiva di John More

Eseguita da: http://www.JMIAS.com

Source by Rockitalia


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Justine ... More com