Albania - Cenni Storici

diel
16:13:11
prill
27 2003

Albania - Cenni Storici

View 178.7K

word 339 read time 1 minute, 41 Seconds

Dopo la morte nel 1985 di Enver Hoxha l’Albania avviò una politica di apertura verso l’Occidente. Nel 1991 essa fu l’ultimo degli ex-Paesi comunisti ad introdurre elezioni pluraliste.

Le elezioni del 1992 furono vinte dal Partito Democratico, il cui Presidente, Sali Berisha, venne eletto Presidente della Repubblica. Furono avviate radicali riforme democratiche e proclamato il libero mercato. La rapidissima trasformazione in senso occidentale del Paese ha tuttavia avuto dei costi. Fra questi, all’inizio del 1997, il collasso di diverse organizzazioni finanziarie piramidali prive di regolamentazione (che offrivano tassi di interesse trimestrali variabili dal 15 al 100%) che, unito al malcontento per l’esito delle elezioni politiche del 1996, sfociò in disordini e violenze popolari. Queste imposero le dimissioni del Governo e la nomina, nel marzo dello stesso anno, di un Governo provvisorio di coalizione. Alle elezioni anticipate del giugno 1997 il Partito Democratico subì una forte sconfitta ad opera di una coalizione capeggiata dal Partito Socialista. Le dimissioni di Berisha, portarono alla nomina di un nuovo Presidente della Repubblica, il Prof. Rexhep Meidani. Dopo le elezioni del 1997 fu formato un Governo presieduto dal Presidente del Partito Socialista, Fatos Nano. Berisha prima contestò i risultati delle elezioni, chiedendone la ripetizione, e poi decise il boicottaggio del Parlamento da parte del Partito Democratico, terminato, dopo alterne vicende, nel luglio del 1999.

Il tentativo di colpo di Stato del 14 settembre 1998, portò alle dimissioni di Nano e ad un rimpasto nella medesima coalizione governativa con la nomina a Primo Ministro del socialista Pandeli Majko. Il 27 ottobre 1999 la carica venne assunta da Ilir Meta, riconfermato a seguito delle elezioni del giugno 2001. Ad un esecutivo guida Majko insediatosi nel febbraio 2002 e succeduto un nuovo gabinetto con Primo Ministro Fatos Nano.-  I programmi dei tre esecutivi presentano sostanziali analogie degli obiettivi prioritari di politica estera ed interna: integrazione euroatlantica del Paese, rapporti di buon vicinato con gli Stati della Regione, crescita dell’economia di mercato, lotta alla criminalità organizzata ed alla corruzione, risanamento delle Istituzioni con particolare attenzione al sistema giudiziario ed alle forze di polizia.

Source by Ambasciata_Tirana


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Albania ...i Storici
from:
by:
01 gen 1970
from: ladysilvia
by: Ambasciata_Tirana