Zimbabwe parco nazionale: Trovati morti 26 elefanti. La causa: Avvelenamento da cianuro.

Mercoledì
19:00:00
Ottobre
14 2015

Zimbabwe parco nazionale: Trovati morti 26 elefanti. La causa: Avvelenamento da cianuro.

Movente del genocidio - Traffico di Zanne d'Avorio - Altri 14 elefanti erano stati avvelenati la settimana precedente. Un vero e proprio sterminio di massa.

View 135.7K

word 307 read time 1 minute, 32 Seconds

Zimbabwe Chakabvi: Nuova barbarie dei bracconieri. Nel Parco nazionale di Hwange in Zimbabwe i Rangers sono stati trovati in due siti distinti, le carcasse di ben 26 elefanti, tutti vittime di avvelenamento da cianuro. Il parco nazionale è lo stesso dove avevano torturato e ucciso il famoso leone Cecil. La denuncia ufficiale fatta dall'organizzazione Bhejane Trust e dalle autorità che gestiscono la fauna selvatica all'interno del Parco è dello scorso mercoledì.


Il ritrovo delle carcasse dei pachidermi, in base allo stato del ritrovamento risalente a martedì scorso, mostrano una chiara intenzione "interrotta da qualcuno", che porta le autorità sulla pista del traffico di Zanne. La banda di bracconieri, di fatto è riuscita a segare le zanne d'avorio, solo a sette dei 26 esemplari.


Questo è l'ennesimo caso di genocidio: in solo 15 giorni il numero di uccisioni da avvelenamento è salito da 14 a 40 esemplari.

La portavoce dei parchi Caroline Washaya Moyo (guarda foto), indica chiaramente, che l'avvelenamento da cianuro è stato dichiarato a seguito di un analisi eseguita su campioni di reni e fegato degli stessi elefanti, segue la portavoce, indicando che il ritrovamento degli elefanti da parte dei Rangers, è avvenuto in due siti ben distinti: 16 elefanti in una zona conosciuta come Lupande e altri 10 nella zona di Chakabvi. Nessun arresto dichiarato. "Così in cinque anni gli elefanti rischiano di scomparire, denuncia Giovanni D’Agata, presidente dello -Sportello dei Diritti".


Nel 2013 ben 300 elefanti sono stati uccisi nel Hwange National Park con la stessa modalità e tutti gli animali che si sono nutriti delle carcasse hanno seguito la stessa sorte, dovuta all'avvelenamento da cianuro, contribuiendo alla moria ingiusta di animali innocenti, nei diversi siti dello stesso parco nazionale.

Source by Silvia_Michela_Carrassi


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Zimbabwe... cianuro.