Iraq, l’ostaggio Italiano Enzo Baldoni è stato ucciso dai suoi rapitori

Venerdì
08:02:57
Agosto
27 2004

Iraq, l’ostaggio Italiano Enzo Baldoni è stato ucciso dai suoi rapitori

View 132.5K

word 434 read time 2 minutes, 10 Seconds

DUBAI - I rapitori del giornalista free-lance italiano Enzo Baldoni, preso in ostaggio in Iraq, hanno detto di averlo ucciso. Lo ha riferito stanotte il canale tv in lingua araba Al Jazeera.

"Abbiamo ricevuto un filmato che ritrae Enzo Baldoni dopo che è stato ucciso", ha detto a Reuters un funzionario di Al Jazeera.

l’uccisione di Baldoni è stata confermata dall’ufficio del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. "Possiamo confermare che si tratta di lui, purtroppo", ha detto uno dei suoi portavoce.

Un funzionario della Farnesina ha detto che al ministero era stato comunicato intorno alle 23 che la tv araba aveva ricevuto quel video, ed era stato subito dopo avvertito il fratello di Baldoni.

Il premier Berlusconi, in una dichiarazione letta a Reuters da un suo portavoce, ha definito una "barbarie" l’uccisione del giornalista, ha espresso un sentimento di pietà per Baldoni e di solidarietà per la famiglia, in particolare per i due figli, che ieri avevano lanciato un appello in tv per la liberazione del padre, "rivelatosi purtroppo inutile perché diretto a chi evidentemente non aveva cuore per ascoltare".

Berlusconi ha però ribadito che "l’Italia manterrà fede agli impegni assunti con il governo provvisorio iracheno nel quadro delle deliberazioni delle Nazioni Unite per ridare all’Iraq pace e democrazia".

Baldoni ed il suo autista-interprete erano stati catturati in un'imboscata fra Baghdad e Najaf, dove ha avuto luogo la ribellione sciita. l’autista è stato trovato morto sabato.

Martedì l’Esercito Islamico in Iraq aveva dato 48 ore di tempo all’Italia per ritirare dall’Iraq i suoi 2.700 soldati, in caso contrario avrebbero ucciso Baldoni. l’Italia, che ha il terzo maggior contingente militare nel paese, ha rifiutato di piegarsi alle richieste dei rapitori.

Un comunicato della Presidenza del Consiglio aveva detto che si sarebbe fatto il possibile per liberare Baldoni ma i soldati italiani sarebbero rimasti in Iraq.

Baldoni, 56 anni, oltre che giornalista free-lance per conto del settimanale "Diario", era volontario della Croce Rossa in Iraq, secondo quanto riferito ieri in un messaggio tv dalla moglie, Gabriella Baldoni, ed un "uomo di pace", come lo hanno definito nel loro appello in tv i due figli.

In Iraq sono stati rapiti altri quattro italiani nel marzo scorso: uno, la guardia di sicurezza privata Fabrizio Quattrocchi è stato ucciso, gli altri tre sono stati liberati.

l’Esercito Islamico ha rivendicato l’uccisione di un diplomatico iraniano all’inizio di questo mese e ha mostrato l’uomo in un video. Al gruppo è attribuita anche l’uccisione di due ostaggi pakistani a luglio.

Reuters: http://www.reuters.it

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Iraq, l... rapitori