URI AVNERY: “COME CI RUBARONO LA BOMBA”

Martedì
19:15:06
Dicembre
11 2007

URI AVNERY: “COME CI RUBARONO LA BOMBA”

Sotto il titolo “Come ci rubarono la bomba”, l’ex-parlamentare israeliano e uomo di pace Uri Avnery, fondatore del movimento “Gush Shalom”, scrive anche con ironia della situazione determinatasi in Israele e nel mondo dopo la notizia che secondo i servizi di ’intelligence’ statunitensi, l’Iran ha messo da parte dal 2003 qualsiasi progetto di fabbricare un’arma atomica; e se mai cominciasse adesso, avrebbe bisogno almeno di cinque anni”¦ Quello che segue è solo un ’estratto dell’articolo’ il cui testo integrale può essere letto da chi se la cava con la lingua sulla pagina inglese della MISNA

View 134.0K

word 721 read time 3 minutes, 36 Seconds

INTERNAZIONALE: Misna; “”¦Negli ultimi anni è andata prendendo forma una vasta coalizione contro l’Iran. E la bomba iraniana è diventata il cuore del consenso internazionale guidato dall’America, Regina del mondo.

Con l’accordo di tutti i suoi cinque membri permanenti, il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha imposto sanzioni a Teheran. E adesso, proprio sotto i nostri occhi, la coalizione si sfascia.

Il presidente Bush balbetta. Svanita è la scusa per un attacco militare americano all’Iran, il sogno del governo israeliano e dei ’neocon’. Svanito anche il pretesto per sanzioni più dure. E chissà , forse anche le attuali deboli sanzioni esistenti verranno presto abolite. [”¦] La possibilità di un attacco militare israeliano indipendente non esiste più. Israele non può far guerra senza l’appoggio incondizionato degli Stati Uniti. Ci abbiamo provato una volta " la guerra del Sinai nel 1956 " e l’allora presidente Dwight D. Eisenhower ci prese a calci nel sedere. Da quella volta ci siamo sempre molto preoccupati di avere la benedizione degli Stati Uniti prima di qualsiasi guerra. [”¦] Per i demagoghi della destra l’effetto è ancora più sconvolgente; Binyamin Netanyahu ha costruito tutta la su strategia sulla minaccia iraniana, sperando di cavalcare la bomba dritta dritta nell’ufficio di primo ministro. E per di più, mentre l’argomento Iran si raffredda, quello Palestina si scalda. Ed è specialmente vero a Washington D.C. Bush è in difficoltà , mentre si trascina il suo ’fiasco’ in Afghanistan e in Iraq.

Qualsiasi tentativo americano di installare un governo stabile in Iraq, con una maggioranza sciita, dipende dall’appoggio dello sciita Iran. Il sogno di Bush di assestare all’Iran un colpo fulmineo è finito in fumo. Che può fare per lasciare un minimo di eredità positiva? L’alternativa automatica è la pace tra israeliani e palestinesi. Forse adesso appoggerà la povera Condoleeza. Forse lui stessi si coinvolgerà di più. Esempio: visiterà presto Israele per la prima volta da quando è alla Casa Bianca.

Non è certo un tentativo destinato a grande successo, lma la gente di Gerusalemme ha comunque paura. Proprio quello che ci voleva! Un Bush che si comportasse come quell’anti-semita di Jimmy Cartera, che torse il braccio di Begin e lo costrinse a fare pace con l’Egitto!” Esaminata la situazione di politica interna d’Israele, la posizione del primo ministro Ehud Olmert e gli equilibri politici resi ancora più precari dopo la recente Conferenza di Annapolis negli Stati Uniti, Avnery continua: “ In situazioni del genere, la tendenza naturale di un vero politico come Olmert è far niente, emettere dichiarazioni a destra e sinistra (in tutti i sensi) e cercare di guadagnar tempo. Il governo ha appena annunciato piani per costruire 300 nuovi appartamenti nell’odioso insediamento Har Homa, vicino Gerusalemme. Per uno come me, che ha speso molti giorni e notti manifestando contro la costruzione di questo particolare insediamento, è davvero amaro . E non indica una svolta per il meglio. D’altro canto, ho sentito una tesi interessante da qualcuno del giro intimo di Olmert; sapendo che perderà potere, Olmert potrebbe dirsi : se devo cadEre, perché non entrare nella Storia come uno che ha sacrificato se stesso sull’altare di un nobile principio invece di svanire come un politicante buono a nulla? Se non ha altra via d’uscita, Olmert potrebbe adottare questa soluzione, ancor più perché i suoi famigliari lo spingono in questa direzione. Personalmente ritengo questa possibilità improbabile; eppure strane cose sono accadute.

In ogni caso, le forze della pace dovrebbero mettere da parte le loro comprensibili riserve e tentare di influenzare l’opinione pubblica in un modo che possa aiutare Olmert a muoversi in questa direzione. E comunque vda, quel figlio di”¦ di Ahmadinejad ci ha fregati di nuovo. Ci ha rubato il nostro possedimento più prezioso: la minaccia atomica iraniana”. [MB]

Source by Misna


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / URI AVNE...OMBA”
from: ladysilvia
by: Redazione
from: rockitalia
by: Rockitalia