Il rock tedesco approda in Italia l’unica data italiana del tour mondiale di FALCONER e DOOMSWORD

Mercoledì
11:09:46
Dicembre
31 2003

Il rock tedesco approda in Italia l’unica data italiana del tour mondiale di FALCONER e DOOMSWORD

View 133.0K

word 565 read time 2 minutes, 49 Seconds

Il chitarrista tedesco Stefan Weinerhall inizia nel 1999 a scrivere i testi delle canzoni che di lì a poco avrebbero preso forma attraverso l’interpretazione dei Falconer. In quel momento Stefan usciva dall’esperienza musicale con i Mithotyn (scioltisi pochi mesi prima) e ispirandosi alle loro melodie e alle loro liriche epiche, pensò di formare una nuova band affidandosi alle qualità di un bravo vocalist.

Infatti, all’inizio del 2000, con il contributo di Mathias Blad, viene registrato un primo demo tape che suscita l’attenzione e l’interesse della casa discografica Metal Blade che offre a Weinerhall e Blad un contratto. A questo punto il duo si attiva e, reclutato il batterista Karsten Larston, danno il via al progetto Falconer. Nell’autunno del 2000 i Falconer registrano, in uno studio di Los Angeles, il primo disco chiamato, semplicemente, “Falconer”. L’album, un’ora di musica in tutto, riscuote un notevole successo di pubblico e critiche positive, molto più di quanto gli stessi Weinerhall e Blad potessero immaginare. Dopo l’uscita dell’album e il successo riscosso dallo stesso, i Falconer, che fino ad allora non avevano messo in conto un tour promozionale, decidono, anche spronati dalle richieste dei loro fan, di esibirsi in pubblico in date live. Anche per questo motivo i Falconer ingaggiano altri due membri: Anders Johansson per la seconda chitarra e Peder Johansson al basso, inizialmente reclutati per le sole esibizioni live, ma poi entrati a pieno titolo nella line-up della band.

Tutto ciò stimola Weinerhall a continuare a scrivere nuove canzoni che vengono raccolte, l’anno successivo, in un nuovo album “Chapters from a Vale Forlorn”. In questo secondo lavoro si evidenziano i progressi della band sia a livello stilistico che di contenuti, per un risultano ancora più heavy del disco precedente. Questo secondo album viene esportato e venduto anche in Giappone.

Nell’estate del 2001 il gruppo partecipa a vari festivals in Europa ma, al momento di stabilire le date di un ipotetico tour, Mathias Blad lascia i Falconer per una nuova carriera da solista e per dedicarsi alla sua passione: il teatro.
Mathias, viene sostituito da Kristoffer Gobel che apporta al gruppo nuove idee e un forte carisma, tanto che nel maggio 2003 la band torna in studio per il terzo album. Che esce prima dell’estate con il titolo “The Sceptre of Deception”. Questo album, che come gli altri due è stato registrato negli studi di Los Angeles, è una giusta sintesi dei due precedenti con un’attenzione particolare (e quasi inaspettata) alla musica e ai testi. I brani, dal tono epico che ha da sempre contraddistinto il timbro della band, di “The sceptre of Deception” considerato e definito un “conceptalbum”, parlano di rivalità , perfidia, disonestà ”¦

Nella scorsa estate, dopo un lungo tour che li ha portati in diversi paesi dell’Europa, i Falconer debuttano anche in America.
La line up ufficiale vede tutt’ora schierati il vocalist Kristoffer Gobel, i due chitarristi Stefan Weinerhall e Anders Johansson, il tastierista Karsten Larsson e il basso Peder Johnsson, tutti attesissimi anche in Italia per questa data del 6 gennaio al Motion di Zingonia (Bg)


FALCONER + DOOMSWORD MARTEDI 6 GENNAIO
ZINGONIA (BG) @ MOTION
CORSO EUROPA 10

APERTURA CANCELLI: 21:00
INIZIO CONCERTO: 21:30
PREZZO BIGLIETTO: 15 EURO
Prevendite abituali
INFOLINE: 339 4157831
LIVE
Tel: 055.5520575
www.liveinitaly.com

Il concerto dei Falconer sarà aperto dai DOOMSWORD.?
UFFICIO STAMPA LUNATIK
035 833 676

Source by Rockitalia


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Il rock ...DOOMSWORD
from: ladysilvia
by: Greenpeace