Intervista telefonica a Luca Nesti direttore artistico del Moon Tale Festival

Mercoledì
11:19:45
Giugno
30 2004

Intervista telefonica a Luca Nesti direttore artistico del Moon Tale Festival

S = Ladysilvia -- LN = Luca Nesti

View 171.1K

word 1.4K read time 6 minutes, 54 Seconds

CIAO LUCA UN SALUTO SPECIALE DA PARTE DEL NOSTRO NETWORK

- LN: Grazie raggazzi a tutti Voi.

- S: SONO SILVIA DEL PORTALE «LADYSILVIA NATIONAL NETWORK» WWW DOT LADYSILVIA DOT NET. PRIMA DI INIZIARE CON LE DOMANDE RELATIVE AL FESTIVAL, PUOI RACCONTARCI “IN BREVE IN POCHE E SEMPLICI PAROLE” LA TUA BIOGRAFICA ARTISTICA...

- LN: Si ci provo: Ho iniziato come tecnico del suono, e poi ho avuto la fortuna di lavorare come autore alla realizzazione di colonne sonore per film come Mediterraneo che ha vinto un oscar, poi ragazzi fuori, Donne con le gonne e Occhio Pinocchio di Francesco Nuti, per poi scrivere altri brani per artisti come Anna Oxa, Mina, Beppe Barra, Riccardo Tesi, Giancarlo Bigazzi, e altri ancora, fino a pubblicare un mio album dal nome «l’Artigiano» e poi il nuovo album che uscirà a Settembre di quest'anno.

Poi ho mantenuto questo mio amore personale verso l’organizzazione di Festival, e per la loro direzione artistica, che poi rispecchiano un pò il nostro modo di pensare e il nostro modo di lavorare come squadra di lavoro;

#696969">- S: PER QUANTO RIGUARDA IL COMUNICATO STAMPA RELATIVO AL TOUR CHE PORTA IL NOME DEL TUO ALBUM LO ABBIAMO PUBBLICATO QUALCHE GIORNO Fà ...

- LN: Molto bene grazie;

#696969">- S: GRAZIE A TE,
LA PRIMA DOMANDA SUL FESTIVAL: DA COSA NASCE QUESTA COMBINAZIONE DI PAROLE, DA COSA NASCE IL NOME MOON TALE FESTIVAL...


- LN: La prima edizione ancora anonima, era solo un esperimento organizzato da un gruppo di ragazzi di un piccolo comune che fa circa 8000 abitanti il “Comune di Montale a PISTOIA”... nella campagna toscana.

Questa edizione “prima edizione”, si svolse in un parco naturale, che venne gestito un pò come in un anfiteatro, con lo stage ai piedi di una piccola salita, e quindi c'era una visione particolare, con uno sfondo di colore rosso e la Luna Piena, e questo ci aveva un pò colpiti. Sembrava che la Luna ascoltasse i nostri racconti musicali.

E da lì l’idea di fare un gioco di parole che abbiamo coniato con Moon Tale Festival... e da questa esperienza abbiamo deciso di organizzare tutte le date degli eventi con un ordine cronologico legato alle fasi Lunari, quindi una situazione un pò anomala.

#696969">- S: BEL PENSIERO, MOLTO SUGGESTIVO E COLORATO METAFORICAMENTE PARLANDO.
CERTO ADESSO SI CAPISCE l’ORIGINE DEL NOME DATO AL FESTIVAL «MOON TALE FESTIVAL»...

#696969">E PUOI RACCONTARCI CON QUALE SPIRITO VIENE SVOLTO QUESTO FESTIVAL?

È LEGATO A QUANTO HAI GIà RACCONTATO O VUOI DIRE DELl’ALTRO A RIGUARDO.


- LN: Lo spirito di questo Festival... diciamo che il «Moon Tale» è all’ottava edizione, ma è ancora un cantiere aperto, alla ricerca della musica d'autore e delle realizzazioni artistiche locali. Noi amiamo commissionarle o confezionarle con dei grandi artisti, in modo che ci sia sempre una grande crescita e conoscenza, anche perché, non è mai stato semplice per un piccolo paese di provincia fare tutto questo.

Quindi la voglia è quella di fare un Festival Gratuito. Verso la musica d'autore, cercando di crescere anno dopo anno, questa è un pò l’idea.

Extra; «permettimi questo termine» il «Moon Tale», vuole essere sempre un Festival senza Marchi importati “come sai bene oggi i festival si fanno grazie agli sponsor” e mi rendo conto che un Festival costa moltissimi soldi, ma noi grazie ai finanziamenti del comune riusciamo ancora a farlo, è questa un pò l’essenza di tutto.

#696969">- S: ABBIAMO LETTO CHE OLTRE ALLA DIREZIONE ARTISTICA, TI ESIBIRAI IN UNA TUA PERFORMANCE DAL TITOLO “INCONTRO TRA MUSICA E LETTURE”. IN COSA CONSISTERà ?

- LN: Be guarda, abbiamo voluto rovesciare un pò quello che facciamo durante i concerti... il nostro è un concerto che tocca degli angoli rock molto importanti, e vogliamo rovesciare un pò questo concetto, ci incontriamo con una attrice “CHIARA BURATTI” appassionata della poesia del 900 e di poesie in genere.

In una sorta di Sessioni tra la parola scritta e la parola cantata, cercheremo di incrociare le Poesie con i nostri Brani. l’atmosfera verrà creata dal posto in cui si svolge l’evento “verrà svolto all’interno di un castello medioevale”, e confidiamo in questo posto per dare la giusta importanza a questa Performance.

#696969">- S: PUOI INDICARCI IN POCHE PAROLE, QUALI SONO I GENERI MUSICALI RACCOLTI IN QUESTO FESTIVAL...

- LN: i generi musicali in questa manifestazione vedo come principale la musica d'autore, e considero Frankie HI-NRG MC un cantautore ultra moderno, che fa della parola il concetto principale della canzone. Samuele Bersani è l’erede più importante dei cantautori italiani. Pacifico che è l’erede dell’erede della musica d'autore... Fino alla congiunzione di una cosa che a noi piace moltissimo... la Musica Folk in Italia. Abbiamo cercato di unire il Folk italiano con i Folkabbestia che fanno da Ed-liner, se vogliamo usare una parola complicata... accompagnati da vari gruppi Folk che provengono da tutta l’Italia, e spero che questo possa coinvolgere tutto il pubblico e non solo quello del Folk.

#696969">- S: QUINDI POSSIAMO DIRE CHE «IL MOON TALE» è IL FESTIVAL DEL FOLK

- LN: Si potremmo dire pure così se consideriamo il termine FOLK nel senso più popolare della parola stessa...

Noi comunque consideriamo al di là del genere musicale, dove c’è un impegno della parola cantata, nel senso più stretto del termine, «Musica d'autore», ma se fossimo in America probabilmente l’avremmo chiamata Folk...

#696969">- S: IN UNA STAGIONE CHE PROPONE MOLTI FESTIVAL, COSA DISTINGUE IL «MOON TALE» DAGLI ALTRI...

- LN: il distinguo è l’ambiente, il tutto si svolge in un parco naturale, e gli sponsor non sono aziende ma solo Agriturismo, dove tra l’altro alloggiano gli artisti e anche molti turisti e sono tutti insieme.

c’è questa prerogativa a portare la musica e questo uso e costume, un pò per riportare il concetto alle sue origine naturali, evitando tutto quell’indotto prefissato, che poi non è altro che la generazione di un imbuto.

l’intento è creare in un ambiente naturale in mezzo all’agriturismo, organizzato dalle associazioni gestite da ragazzi che probabilmente studiano d'inverno e che d'estate si buttano in questa avventura buttando tutta la loro passione nel concetto della musica.

#696969">- S: BENE LUCA TI RINGRAZIO, MA PRIMA UNA DOMANDA SUL TUO NUOVO ALBUM, PUOI ANTICIPARE AL NOSTRO NETWORK QUALCOSA...

- LN: Il nuovo album è un album di ricerca.

Come dire Il concetto del mio precedente album «l’Artigiano» del vecchio album lo chiamato così perché in realtà , era dovuto ad un «OUT» di una fase artigianale che avevo costruito scrivendo per altri. Avendo come dire concluso quel percorso a mio modo di vedere be... non potevo che cambiare idea.

Quindi il titolo è piuttosto identificativo del mio modo di vedere, avendo cambiato idea su tante cose, ho cercato di portare tutto alla semplicità , il disco è stato registrato in un cascinale vecchio della toscana in presa diretta cercando di catturare l’emozione migliore del giorno... quindi abbiamo suonato 20 volte un brano per incidere quella canzone che ci emozionava di più, era un brano scritto a più mani con personaggi anche abbastanza importanti della parola scritta in Italia, che tengo segreti fino all’uscita dell’album.

Quindi è un disco di non solo riflessione ma anche di esternazione di una idea.

#696969">- S: TI PONGO UN'ALTRA DOMANDA A RIGUARDO... HAI REGISTRATO QUESTO ALBUM NELLA CASA DI STING.

- LN: Non ho registrato questo album a casa di STING... purtroppo!!... “risatina”.. questa domanda mi è piaciuta molto...

No no...no... l’ho registrato in un cascinale che 15 anni fà era abitato da famiglie di contadini, in una posizione bellissima... quindi con una espressione particolare... lo abbiamo abbellito con molta tecnologia... ma è in un posto sconosciuto che proviamo a sentirlo nostro più di ogni altra cosa...

#696969">- S: BENE CON QUESTO POSSIAMO CHIUDERE QUESTA INTERVISTA CON UN SALUTO AI NOSTRI UTENTI CHE POI SONO GLI UTENTI DI INTERNET...

- LN: si guarda il messaggio è molto semplice, utenti ragazzi che seguite LADYSILVIA, ricordatevi che oggi in tanti possiamo fare musica, possiamo esprimere i nostri pensieri grazie ai siti e portali su INTERNET, grazie alle persone che si adoperano per portare avanti e diffondere un pensiero personale...

Ciao Ragazzi da LUCA NESTI.

intervista eseguita e trascritta da Silvia M. Carrassi

il sito della manifestazione

http://www.moontalefestival.it

Source by Rockitalia


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Intervis... Festival
from: ladysilvia
by: SANREMO