Adelina113 dichiara: Nulla su quanto è apparso sui Giornali, corrisponde a Verità

Martedì
15:45:44
Marzo
11 2008

Adelina113 dichiara: Nulla su quanto è apparso sui Giornali, corrisponde a Verità

Adelina denuncia la violazione della propria privacy e chiede una rettifica sulle dichiarazioni fatte dai City Angels.

View 167.7K

word 1.0K read time 5 minutes, 11 Seconds

Adelina113: Tutte le dichiarazioni pubblicate il 4 marzo 2008 su Libero.it e il 7 Marzo su ilGiornale.it sono dichiarazioni inesatte non pertinenti.
Qui si racconta in modo molto sommario e in modo errato

(ilgiornale.it) Titolo: Adelina e i City Angels di notte sui marciapiedi per salvare le lucciole - Con un coltello le squarciarono la gamba, poi gettarono del sale sulla ferita. «Prova a fuggire adesso», gridarono i suoi sfruttatori lanciandola fuori dall’auto in corsa. Adelina s’è rialzata. Ha fatto arrestare cinquanta aguzzini, un’intera organizzazione. Adesso percorre al contrario quella via crucis fatta di minacce, botte e sesso in cambio di soldi.

Quanto dichiarato fino a questo punto è molto in vero simile su quanto Adelina ha subito realmente in più occasioni durante la sua prigionia forzata.

Ma Adelina dalla sua voce appare irritata per quanto segue : Accolta dai carabinieri, grazie a don Oreste Benzi ha conosciuto il senso della fede. Con lui è tornata in strada, sulla riviera romagnola, ma a distribuire volantini e recuperare vite umane. «Come me fino a 7 anni fa, non sanno cosa sia la libertà ». (ilgiornale.it).

Adelina dichiara di non avere mai avuto ospitalità da don Oreste Benze “anche se Le Vuole un bene dell’anima ed è molto credente ”. E continua con il dire che non comprende questo atteggiamento sposato dai Media e, dai City Angels dove si fa Leva sulle difficoltà che Adelina 113 deve affrontare senza avere mai ricevuto aiuto alcuno sia economico che risolutivo verso la sua vita privata o sociale. Adelina 113 dichiara di avere collaborato con don Oreste in una sola occasione, ma nulla di più.

E ancora più grave Le appare il fatto che i Media, senza preoccuparsi della violazione sulla privacy e, senza pensare al pericolo che stanno facendo correre alla stessa Adelina, hanno reso noti al pubblico i suoi dati personali, senza alcuna autorizzazione scritta o verbale della diretta interessata.

Tale violazione è riportata di seguito (per motivi di privacy abbiamo oscurato il nome lasciando solo le iniziali): « Senza il sacerdote, la missione continua. Da ieri notte sui marciapiedi di Milano Adelina A*** S***, albanese, ha dei nuovi compagni di viaggio. I City Angels la scortano lungo viale Abruzzi. Il fondatore dei volontari dai baschi blu, Mario Furlan, spiega la nuova sfida. «Vogliamo salvare le prostitute, offriamo ospitalità in un centro d’accoglienza segreto. Non è facile, ci proveremo con un presidio costante nel quartiere in cui il fenomeno è più radicato, per poi spostarci in base alle emergenze». Adelina ha fretta di iniziare: si avvicina alle lucciole, in mano l’acqua santa della Madonna di Lourdes. «Serve per benedirle». Le prime sono due romene, 24 e 26 anni, «in servizio» sullo spartitraffico. «Chi sono i vostri protettori? Sapete che se denunciate tutto alle forze dell’ordine potete ricevere aiuto, ricominciare con un lavoro pulito o l’università ?». La risposta è silenzio, al massimo «ci penseremo». Due minuti dopo una di loro sale su un’auto che accosta e riparte sgommando. «Il primo contatto c’è stato, è un lavoro lungo, l’importante è dimostrare che quando avranno la forza di spezzare le catene, noi ci saremo - Adelina sprona gli «angeli» -. Dobbiamo preoccuparci soprattutto delle più giovani». Infatti sono molte le minorenni alle fermate del bus. Ma aspettano altro. Come la ragazza mora che dice di avere 18 anni e ne dimostra 16, classica «divisa» con giubbotto e stivali bianchi, anche lei viene dall’Est. Dialoga con i volontari, sembra sul punto di salire sul pullman dei City Angels, poi ci ripensa. «Ho paura». Un’auto scura continua a girare attorno all’isolato, l’uomo al volante maneggia un telefonino. In un attimo spuntano altre tre macchine. Dai finestrini volano insulti. «Se diamo fastidio, allora vuol dire che stiamo facendo bene il nostro lavoro. Domani avvertirò la polizia, non si sa mai», commenta Furlan. » (ilgiornale.it)

Altra Smentita totale per tutto ciò che è stato indicato in questo articolo : da Libero.IT del 4 Marzo 2008: « Con gli Angels ci sarà una ex prostituta, già schiava della criminalità organizzata, violentata e torturata, poi liberata dalla polizia e accolta da Don Benzi: l’albanese Adelina Alma Sejdini. In Romagna Adelina andava con Don Benzi, e i carabinieri che li proteggevano, a convincere le prostitute a venirsene via dalla strada. A Milano saranno i City Angels a proteggerla da eventuali reazioni violente dei papponi. Domani sera dalle ore 21 in poi gli Angels e Adelina saranno in viale Abruzzi, una delle vie con maggior presenza di prostitute, soprattutto giovanissime straniere. »

Adelina non solo smentisce quanto dichiarato da questa Testata, ma denuncia la violazione sulla privacy.

Alleghiamo l’intervista integrale audio formato WAV e il testo integrale degli SMS che Adelina ha inviato al responsabile dei City Angels:

SMS 1: « Bisogno fare qualcosa per la dignità di tanti esseri umani che viene calpestata ogni giorno sempre di più . Salviamo le schiave dell seso e come maggiore Mario TUSA dell arma dei carabinieri sostenuto dal Generale sergio sorbino e dal colonnelo vilardo hano salvato più di 500 donne dal racket della prostituzione ma i ufficiali in questione non hanno salvato soltanto delle vite ma sopratutto hanno salvato la dignità di tanti esseri umani . Ai quali ho scritto un libro inchiesta che parla della attivita dell Maggiore Mario TUSA che ha salvato più di 500 donne »

SMS 2: « Il Titolo Dell Libro e : DIO E LE STELLE DEL CUORE . Sottotitolo e QUATTRO ANNI LEGGENDARI CONTRO IL TRAFFICO DI ESSERI UMANI GUIDATI Dalla FORZA DI DIO DAL COLONNELLO GIACOMO VILARDO E DAL MAGIORE MARIO TUSA »

Tali SMS mostrano la volontà di Adelina e null’altro. E lancia come al suo solito un Messaggio Vero Sociale.. di Aiuto..

Adelina : Evitate di violare la privacy delle persone, Mettete a rischio la vita delle persone ci vuole buonsenso. Non dichiarate il Falso in quanto Adelina ha già di suo grandi problemi in quanto vive nella precarietà eppure non smette con il sociale. Aiutate Aiutate con vero volontariato e con strumenti sociali e politici Validi... Evitate di sfruttare queste persone disagiate per fare Cassa...

Ascoltate la sua dichiarazione in audio presente negli allegati.

Alleghiamo anche i due Articoli presi in esame da Adelina in formato PDF

Source by Adelina113_&_LadySilvia


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Adelina1... Verità