Najaf, sette civili uccisi a un check point

Martedì
03:03:54
Aprile
01 2003

Najaf, sette civili uccisi a un check point

Erano su un'auto che non si è fermata al posto di blocco Usa
A bordo c'erano tredici persone, solo donne e bambini. Due i feriti

View 168.8K

word 252 read time 1 minute, 15 Seconds

DOHA (QATAR) - Soldati statunitensi hanno sparato contro un camioncino che non si è fermata a un posto di blocco nei pressi di Najaf, a 150 km a sud da Bagdad, provocando la morte di sette civili e il ferimento di altri due. Lo ha annunciato il Comando Centrale Usa a Doha, precisando che le vittime erano tutte donne e bambini.

Secondo le prime indicazioni fornite dal portavoce del Comando celtrale, Charles Owens, a bordo del camioncino si trovavano tredici persone. Soldati della terza divisione di fanteria dell’esercito Usa che controllavano il posto di blocco su un'autostrada nei pressi di Najaf, verso le 16.30 ora locale hanno aperto il fuoco contro il veicolo che non ha obbedito all’ordine di fermarsi.

I militari hanno iniziato a sparare in aria, poi hanno colpito il motore del camion che intanto continuava ad avanzare. "Come ultima risorsa hanno colpito l’abitacolo. Quando i soldati hanno aperto lo sportello dell’auto, hanno trovato tredici tra donne e bambini. Sette di loro erano morti, due feriti e quattro illesi" ha precisato il comandante Owens. Sull’episodio, ha aggiunto, è stata aperta un'inchiesta.

Dopo l’esplosione di un'autobomba, sabato, i controlli ai posti di blocco americani in Iraq sono diventati molto più accurati e rigorosi: sempre vicino a Najaf, un militare iracheno kamikaze era riuscito a uccidere quattro militari Usa.

Source by La_Repubblica


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Najaf, s...eck point
from: rockitalia
by: Rockitalia