Previsioni del mare: nuovo servizio da Aeronautica militare e Cnr

Martedì
13:07:24
Agosto
05 2008

Previsioni del mare: nuovo servizio da Aeronautica militare e Cnr

Realizzato dal Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare, con la collaborazione scientifica dell’Istituto di scienze marine (Ismar) del Consiglio nazionale delle ricerche di Venezia, un nuovo e più accurato servizio di previsione dello stato del mare nel Mediterraneo

View 170.8K

word 1.6K read time 8 minutes, 14 Seconds

Roma: Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare Italiana tramite il CNMCA (Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica) ed in collaborazione scientifica con l’Istituto di Scienze Marine (Ismar) del Consiglio nazionale delle ricerche, ha realizzato e messo a punto un nuovo e più accurato servizio di previsione dello stato del mare operante su tutto il bacino del Mediterraneo. Giornalmente viene emessa una previsione completa, per le 72 ore successive e ad altissima risoluzione, che specifica l’altezza, il periodo e la direzione delle onde oltre all’intensità e alla direzione del vento sul mare. L’informazione è resa disponibile direttamente e gratuitamente al pubblico su Internet.

“Per arrivare a questo risultato”, spiega il direttore del CNMCA Col. Costante De Simone, “è stato realizzato il sistema NETTUNO che utilizza in cascata due modelli di previsione numerica tra i più avanzati al mondo. Il primo, chiamato COSMO ME che è stato realizzato da un consorzio internazionale di cui fa parte l’Italia, viene prodotto a Pratica di Mare dal CNMCA e fornisce le previsioni del vento per l’area mediterranea con una risoluzione di 7km. Il secondo, chiamato WAM che è stato sviluppato dai migliori specialisti mondiali in oceanografia in collaborazione con gli scienziati dell’ISMAR, calcola con continuità una dettagliata descrizione dello stato del mare con una accuratezza di poco oltre i 4km sull’intera area del Mediterraneo. Entrambe le previsioni hanno un passo temporale di tre ore”.

“l’applicazione operativa di questi modelli”, spiega Nevio Zitellini, direttore dell’Ismar-Cnr, “rappresenta il culmine dell’attività degli ultimi decenni, che ha permesso di raggiungere gli attuali livelli di precisione ed affidabilità delle previsioni. A sua volta il continuo confronto fra i dati ottenuti con l’uso dei modelli e le misure in mare permette, assieme alla forte cooperazione internazionale, un continuo miglioramento delle prestazioni, il che è uno degli scopi fondamentali della ricerca”.

Le informazioni generate dal sistema NETTUNO vengono sintetizzate e rese facilmente comprensibili agli utenti, tramite intuitive mappe simboliche che illustrano l’evolvere delle condizioni meteo-marine durante i successivi tre giorni. Queste rappresentazioni sono disponibili e consultabili, gratuitamente, collegandosi ai seguenti siti: Aeronautica Militare " Servizio Meteorologico www.meteoam.it ; Cnr-Ismar www.ismar.cnr.it

La scheda
Chi: Istituto di scienze marine del Cnr di Venezia e Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare Che cosa: nuovo sistema di previsione dello stato del mare Per informazioni: ing. Luigi Cavaleri, Istituto di Scienze marine del Cnr, tel. 041.2404759, 2404746

UfficioStampa Cnr: Rosanna Dassisti, tel. 06.4993.3588, e-mail: rosanna.dassisti@cnr.it
Capo UfficioStampa: Marco Ferrazzoli, tel. 06.4993.3383, e-mail: marco.ferrazzoli@cnr.it

l servizio di previsione del mare fornito dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare, CNMCA e dall’Istituto di Scienze Marine, ISMAR, del CNR

La stagione invernale 2007/2008 ha segnato un sostanziale incremento di tempeste nel Mediterraneo. Nel settore occidentale, in seguito all’azione del Mistral, sono stati superati ripetutamente i 7 e persino 8 metri di altezza d’onda (con singole onde superiori ai 15 e 16 metri). Altezze di 7 metri sono state raggiunte anche nel Ligure e, ripetutamente, nello Ionio. Nel Mediterraneo orientale violente tempeste hanno colpito il delta del Nilo.

La previsione di questi eventi estremi è di fondamentale importanza per la sicurezza di naviganti e diportisti. Nell’utilizzo continuo del tempo libero e nelle attività commerciali la previsione del tempo e delle onde e’ ormai considerata un’informazione essenziale per una corretta pianificazione delle attività da svolgere in mare. Considerata la geografia del mar Mediterraneo, tale informazione deve essere fornita col maggior dettaglio possibile, con conveniente anticipo ed elevata affidabilità .

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare, con il suo Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica CNMCA, e’ l’organo nazionale ufficiale di riferimento per le previsioni meteorologiche. Come avviene nella maggior parte dei Servizi Meteorologici Nazionali europei, per le previsioni a medio termine ed a scala globale viene utilizzata la produzione numerica elaborata dal Centro Meteorologico Europeo per la Previsione a Medio temine (ECMWF; in Inghilterra). L’ECMWF, costituito da tutti i paesi del continente, fornisce a scala globale le migliori previsioni numeriche attualmente disponibili.

Tuttavia un modello globale, per ragioni di tempo di calcolo, non puo' essere impiegato ad alta risoluzione, e non puo' quindi descrivere in modo accurato i fenomeni locali. Data l’importanza dei dettagli specie in mari interni come il Mediterraneo, circondato per larga parte da una rilevante orografia, è preferibile usare un modello a scala locale. Questa soluzione, per esempio per l’Italia, consiste allora nel focalizzare l’attenzione sulla zona di interesse potendo così operare con un dettaglio maggiore.

Il CNMCA ha messo a punto e reso operativo ad alta risoluzione il modello numerico di previsione dello stato dell’atmosfera COSMO-ME che copre l’intero bacino mediterraneo. La formulazione generale di COSMO-ME è sviluppata nell’ambito del consorzio internazionale COSMO costituito dai Servizi Meteorologici Nazionali di Germania, Grecia, Italia, Polonia, Romania e Svizzera (www.cosmo-model.org), Considera tutti i processi fisici e dinamici rilevanti che guidano l’evoluzione dell’atmosfera. Le equazioni di tale modello vengono risolte numericamente su calcolatori estremamente potenti in tempo utile per un’effettiva previsione. COSMO-ME è integrato a partire da condizioni iniziali interpolate dal sistema avanzato di assimilazione dati del CNMCA (Bonavita e Torrisi, 2005) ed innestato nel modello globale dell’ECMWF. Esso fornisce previsioni fino a 72 ore su una griglia con risoluzione orizzontale di 7 km e 40 livelli verticali.

Per il calcolo dello stato del mare, cioè l’altezza delle onde, l’informazione più rilevante è il vento che soffia sulla superficie marina. Il concetto fondamentale alla base dei modelli cosidetti spettrali è che, conformemente all’immagine intuitiva del mare, questo risulta dalla sovrapposizione di onde di altezza, lunghezza e direzione diverse " si pensi ad un mare da vento sovrapposto ad un mare lungo da altra direzione. Lo spettro è appunto l’insieme dell’ energia associata alle singole componenti, ognuna specificata come frequenza (cioè periodo, e quindi lunghezza) e direzione. La somma E di tutte queste energie è collegata all’ altezza significativa, cosiddetta perché corrispondente alla stima visiva dell’ altezza d'onda che facciamo osservando una mareggiata.

Anche l’evoluzione del mare e’ guidata da una serie di processi (per esempio, generazione da parte del vento, dissipazione di energia (creste bianche), rifrazione e frangimento sotto costa, scambi di energia fra le diverse onde) che sono descritti da una serie di equazioni che costituiscono appunto il modello del moto ondoso. Nella versione usata per le presenti previsioni sono considerate 25 frequenze e 24 direzioni, uniformemente distribuite sui 360o. Le 25 frequenze vanno da 0.05 a 0.5 Hz, coprendo così le lunghezze d'onda da 6 a 600 metri.

Analogamente al modello meteorologico, nel caso delle onde l’informazione viene fornita su un insieme di punti, cioè ai nodi di una griglia che descrive appunto il bacino di interesse, la geometria delle coste e la sua batimetria.

L’Istituto di Scienze Marine, ISMAR, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e’ uno degli istituti di riferimento mondiale a questo riguardo. ISMAR ha partecipato allo sviluppo del modello WAM (Komen et al., 1994), un prodotto collettivo dei migliori specialisti mondiali, ed ha implementato questo modello presso vari centri nazionali. WAM e’ il più avanzato modello esistente per questi scopi, usato presso la maggior parte dei centri meteo-oceanografici operativi nel mondo.

Sulla base di un accordo fra Servizio Meteorologico dell’Aeronautica e Istituto di Scienze Marine, ISMAR, il modello WAM e’ stato implementato presso il CNMCA all’interno del sistema denominato Nettuno, ed e’ attualmente operativo con la maggior risoluzione, 0.05 gradi, attualmente disponibile sul Mediterraneo. Questa risoluzione, 5,5 x 4 km, rispettivamente in latitudine e longitudine, permette di descrivere bene non solo la situazione in mare aperto, ma anche quelle costiere di maggior interesse per i diportisti ed i servizi portuali e costieri. Il modello fornisce con continuità una completa descrizione dello stato del mare, formalmente lo spettro del moto ondoso, su tutti i punti di griglia. Per gli scopi pratici e la trasmissione al pubblico l’informazione prodotta da Nettuno viene riassunta in mappe triorarie che forniscono l’altezza, il periodo medio e la direzione media dell’onda nonchè il vento su tutto il bacino per le prossime 72 ore.

Il complesso delle previsioni viene aggiornato ogni 24 ore ed e’ disponibile al pubblico ai siti web

ISMAR: www.ismar.cnr.it
CNMCA: www.meteoam.it

Il CNMCA (Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica), è l’organo operativo centrale del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Provvede alla ricezione, elaborazione e diffusione, nazionale e internazionale, dei dati e delle informazioni meteo, convenzionali e da satellite. Elabora e distribuisce analisi e previsioni meteorologiche di base per le esigenze specifiche della Forza Armata e per l’utenza aeronautica e generale. Produce e diffonde gli avvisi meteorologici per la Protezione Civile e per la salvaguardia della vita in mare. Gestisce le banche dati meteo e provvede all’analisi, progettazione e sviluppo di nuovi prodotti per le esigenze degli Enti del Servizio e della Meteorologia di base nazionale.
Il CNMCA ha sede sull’Aeroporto "Mario De Bernardi" di Pratica di Mare.
L’uso di due avanzatissimi modelli, meteorologico e di onde, permette di ottenere risultati estremamente accurati. Le prove effettuate ed i controlli fatti confrontando i risultati con le misure ottenute da boe e satelliti indicano un errore medio nella stima dell’altezza d’onda inferiore a 10 cm.(Figura 2 " confronto con dati del satellite Jason). Questo rende la previsione più che sufficiente per tutti gli scopi pratici.

Bibliografia
Bonavita M., and L. Torrisi, 2005: Impact of a Variational Objective Analysis Scheme on a Regional Area Numerical Model: The Italian Air Force Weather Service Experience; Meteorology and Atmospheric Physics, Vol.88, No.1-2
Komen, G.J., L. Cavaleri, M. Donelan, K. Hasselmann, S. Hasselmann, and P.A.E.M. Janssen, 1994. Dynamics and Modelling of Ocean Waves, Cambridge University Press, Cambridge, 532.

Foto - Dominio di integrazione del modello COSMO-ME del CNMCA

Source by CNR


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Previsio...are e Cnr
from: rockitalia
by: Rockitalia