De Pierro contrario al Ddl Maroni " Carfagna sulla prostituzione

Venerdì
09:21:11
Settembre
12 2008

De Pierro contrario al Ddl Maroni " Carfagna sulla prostituzione

Il Presidente dellItalia dei Diritti:“Per combattere il fenomeno bisogna scoraggiare i clienti“

View 178.8K

word 381 read time 1 minute, 54 Seconds

Roma: "Ben venga che ci si occupi finalmente del fenomeno della prostituzione, ma il modo in cui viene affrontato dalla proposta di Ddl Maroni - Carfagna non è condivisibile”. Questa la considerazione del Presidente dellItalia dei Diritti, Antonello De Pierro, in merito allo schema di Disegno di Legge dei ministeri dell’Interno e delle Pari opportunità volto a vietare la prostituzione nei luoghi pubblici e aperti al pubblico. De Pierro riconosce che si tratta di un passo in avanti rispetto "allimmobilismo totale e al disinteresse manifestato dalla politica sulla questione prostituzione” e ricorda che lItalia dei Diritti "già da tempo ha affrontato il problema portando avanti anche la proposta di pubblicare le targhe delle auto dei frequentatori delle prostitute su un sito web di prossima costruzione”.


Per il Presidente del Movimento, però, il Ddl rischia di "trasferire semplicemente parte del fenomeno dalle strade alle case creando ulteriori problemi di ordine pubblico”. Per Italia dei Diritti il Ddl non si discosterebbe molto dai tutti gli interventi che si sono succeduti nel tempo sulla questione prostituzione, "che si sono rivelati sempre e solo mosse di pura propaganda e demagogia. Bisogna invece – sottolinea De Pierro - assumere un atteggiamento duro e risoluto nei confronti dei clienti. In fondo se cè domanda si crea automaticamente lofferta, quindi è proprio sulla domanda che si deve agire. In questo modo, invece, si cerca di eliminare con un colpo di spugna un problema che ha radici molto più profonde”. Il Presidente ha spiegato che con il provvedimento in esame si vanno colpire le prostitute che hanno scelto volontariamente di intraprendere lantico mestiere, ma non le vere vittime del racket: "trasformando la prostituzione in reato - aggiunge il Presidente del Movimento nazionale - si rischia solo di punire le giovani ragazze sfruttate che, una volta fermate dalla Polizia, non avrebbero il coraggio di denunciare i loro aguzzini e verrebbero punite per reati dei quali non sono responsabili”.

Per questi motivi la strada da percorrere per il Presidente dellItalia dei Diritti è una sola: "mettere i frequentatori sotto pressione, stabilire pene ancora più severe e proprio su questo fronte – assicura - la battaglia dellItalia dei Diritti non si fermerà”.

Source by italymedia.it


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / De Pierr...ituzione