BORSA: L’Europa recupera 301 Miliardi, chiusura positiva a Wall Street

Martedì
07:48:13
Dicembre
09 2008

BORSA: L’Europa recupera 301 Miliardi, chiusura positiva a Wall Street

View 161.2K

word 524 read time 2 minutes, 37 Seconds

MILANO - (ANSA) Prima l’Asia, poi l’Europa: è un lunedi' da incorniciare per le Borse mondiali. l’annuncio, nel fine settimana, del presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama, di dare il via al più importante piano di investimenti pubblici dagli anni '50 per risollevare l’economia statunitense, porta una ventata di ottimismo che fa volare le piazze finanziarie. l’indice Msci Asia-Pacifico, indicatore dell’andamento dei principali mercati dell’area, ha messo a segno un balzo del 4,5%. Mentre a Tokyo il Nikkei ha chiuso la seduta in progresso del 5,20% ma il rally più impressionante lo ha compiuto Hong Kong e che ha chiuso con un rialzo di oltre otto punti percentuali. l’effetto Obama si è fatto fa sentire da subito sul produttore giapponese di macchine da costruzioni Komatsu, che ha negli Usa il primo mercato di esportazione e che ha chiuso le contrattazioni con un rialzo dell’11%. Mentre il taglio dei tassi da parte della Banca centrale indiana, dal 7,5 al 6,5%, ha spinto il costruttore d'auto Tata Motors (+9,7%). Sulle piazze del Vecchio Continente il rimbalzo, dopo il venerdi' nero della scorsa settimana, non si è fatto attendere. l’indice paneuropeo Dj Stoxx 600 ha chiuso con un incremento del 6,7% con i listini che hanno recuperato circa 301 miliardi di euro di capitalizzazione. E una sferzata agli indici l’ha data anche il presidente della Bce, Jean Claude Trichet che, parlando al Parlamento europeo, ha invitato i governi ad attuare i piani anticrisi e le banche a fare i loro mestiere. l’effetto delle sue parole è stato ben accolto dai mercati che, gia' ampiamente positivi in scia al buona intonazione di Wall Street, hanno finito con allungare ulteriormente il passo. Parigi ha cosi chiuso con un deciso +8,68%, seguita da Francoforte (+7,63%), Milano (+7,49%) e Londra (+6,19%) Il generale ottimismo ha contribuito al rimbalzo dei prezzi delle materie prime, spingendo i titoli del comparto minerario (+13,13% l’indice Dj Stoxx di settore). Sono volati, in particolare, Bhp (+15,61%) Anglo American (+15,63%) Arcelor Mittal (+17,84%) e Rio Tinto (+15,35%). Su anche i petroliferi (+7,2%) che hanno beneficiato del rialzo delle quotazioni del petrolio. In spolvero Eni (+14,23%) sull’interesse di investitori libici. Bene anche Total (+11,29%), Technip (+6,41%) e Repsol (+5,84%). Ma le ricoperture, dopo che i listini europei si erano riavvicinati ai minimi degli ultimi cinque anni e mezzo, hanno interessato un po’ tutti i settori, dalle banche (+9,02%) alle assicurazioni (+9,52%), fino alle auto (+6,9%) e alle costruzioni (+8,48%). Tra i titoli del credito balzi per Credit Suisse (+16,6%), Fortis (+15,23%), Societe Generale (+14,29%) Barclays (14,17%). Sempre sulle attese per una nuova ondata di investimenti pubblici, Crh, il secondo produttore mondiale di materiali da costruzioni, ha guadagnato il 5,09%. Sprint anche del settore auto. Con un occhio al pacchetto di salvataggio che il congresso degli Stati Uniti si appresta a varare sono volate Volvo (+9,14%), Renault (+9,13%) e Daimler (+6,34%). Di seguito gli indici dei titoli guida delle principali Borse mondiali: - Tokyo +5,20% - Hong Kong +8,66% - Londra +6,19% - Parigi +8,68% - Francoforte +7,63% - Madrid +6,42% - Milano +7,49% - Amsterdam +8,14% - Stoccolma +9,53% - Zurigo +5,21% NEW YORK - Chiusura positiva per Wall Street. Il Dow Jones avanza del 3,46% a 8.934,18 punti, il Nasdaq sale del 4,14% a 1.571,74 punti, mentre lo S&P 500 segna un +3,84% a 909,70 punti. (ANSA)

Source by Ansa


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / BORSA: L...ll Street
from: ladysilvia
by: Redazione
from: ladysilvia
by: Sems
from: rockitalia
by: Rockitalia