De Pierro fornisce indicazioni di voto in Basilicata

Domenica
01:01:17
Maggio
31 2009

De Pierro fornisce indicazioni di voto in Basilicata

Il presidente dell’Italia dei Diritti: “Invitiamo a non affidare il proprio consenso, per la presidenza della Provincia di Potenza al candidato del centrosinistra Piero Lacorazza”

View 166.9K

word 540 read time 2 minutes, 42 Seconds

Roma - Mancano ormai pochi giorni alle elezioni provinciali in Basilicata, perciò diventa importante capire bene chi votare, ma soprattutto chi non votare. Nel rovente clima elettorale scende in campo Antonello De Pierro, presidente dellItalia dei Diritti, che dichiara: "Mi trovo in una posizione sinceramente imbarazzante, nel dover fornire ai nostri sostenitori indicazioni di voto in Basilicata, che potrebbero favorire, inevitabilmente, i rappresentanti di quel Pdl, che da sempre combattiamo e osteggiamo nella maggior parte dei punti programmatici e operativi”. La trasparenza, la legalità, limportanza di una magistratura libera e sana, sono valori fondamentali dellItalia dei Diritti come sostiene De Pierro: "Uno dei motivi per cui puntiamo il dito contro lattuale premier è lossessiva pratica di attacco alla magistratura, tra laltro, protetta dallo scudo di un vergognoso lodo, ultimamente, ma da sempre dal varo di magistrali leggi ad personam. Una pratica, che la più recente storia italiana ci tramanda, più volte attuata, soprattutto da chi si è trovato lungo il proprio percorso ad avere a che fare con la giustizia”.


Il presidente del movimento ricorda le campagne anti-magistrati di Michele Sindona, protetto con forza da una parte del potere politico di allora e a seguire Bettino Craxi, fino allultimo Clemente Mastella. Poi aggiunge: "Purtroppo lestate scorsa ho dovuto prendere atto, che alcuni esponenti del partito democratico lucano non esitano a esternare la propria opposizione verso loperato di alcuni magistrati. Uno di questi si dà il caso, che nelle prossime consultazioni elettorali sia candidato per il centrosinistra alla presidenza della Provincia di Potenza. Sto parlando di Piero Lacorazza, con cui proprio su questo tema ho avuto un acceso scontro, quandera ancora segretario regionale del suo partito, durante la festa democratica a Roccanova piccolo paese del potentino”. Nelloccasione, infatti, ci fu da parte del segretario un attacco molto forte verso Antonio Di Pietro, il quale non era presente. Nella discussione che seguì, riferendosi alla vicenda che aveva coinvolto Ottaviano Del Turco definì lazione dei magistrati un vero e proprio colpo di stato. Affermazioni ardite, che non passarono inosservate, come ricorda il leader dellItalia dei Diritti: "Sottolineai, in quella circostanza, che in Italia vige lobbligo dell azione penale, cioè quando cè lacquisizione di notizia di reato, si deve procedere con lapertura di uninchiesta dufficio”. In questo momento di crisi, nel nostro Paese, una classe politica capace, che sa distinguere il confine tra i vari poteri è fondamentale per ripartire e costruire il benessere della nostra nazione. A tal proposito De Pierro sostiene: "Non possiamo assolutamente permetterci, considerando la nostra linea ideale, che è sempre rivolta a garantire trasparenza, giustizia e legalità di sostenere la candidatura di qualsivoglia persona, che anche lontanamente esterni un comportamento avverso, circa loperato della magistratura, tanto più se signora ‘il sacrosanto obbligo dellazione penale da parte del PM, in presenza dei presupposti necessari non può certo astenersi dallesercitarla. Quindi il nostro invito è quello di non votare assolutamente per Piero Lacorazza. - Conclude con unosservazione il presidente dellItalia dei Diritti - Non si può criticare Berlusconi come sta accadendo in questi giorni e poi comportarsi allo stesso modo”.

Source by italymedia.it


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / De Pierr...asilicata