Milano vista dall’alto. Cadeo: Aiutate Milano a crescere e rispettatela

Sabato
00:00:52
Giugno
27 2009

Milano vista dall’alto. Cadeo: Aiutate Milano a crescere e rispettatela

View 134.4K

word 441 read time 2 minutes, 12 Seconds

Milano: “Ieri mattina ho lanciato un appello da 50 metri di altezza perché possa divenire realtà una nuova visione di città che si sviluppa armoniosamente, coniugando verde, rispetto dell’ambiente, presenza dell’arte nell’arredo e cultura musicale”.

Lo ha detto ieri mattina l’assessore all’Arredo, Decoro urbano e Verde Maurizio Cadeo alla presentazione dell’iniziativa “Milano vista dall’alto” in programma oggi e domani in largo Beltrami.

“Una città " ha aggiunto Cadeo - che, magari per paura, non si può chiudere in se stessa o, peggio ancora, blindarsi, bensì una città aperta: aperta alla ricerca del bello, all’innovazione, all’arte, alla qualità della vita; ma aperta anche alla frequentazione dei suoi spazi da parte di tutti i cittadini, giovani compresi”.

“D’altro canto " ha spiegato l’assessore - questo modello di città non può prescindere, oltre che dalla nostra azione, da due fattori essenziali: l’aiuto e la collaborazione di tutti alla crescita della nostra Milano e l’impegno a rispettarla, riscoprendo i valori autentici della nostra cultura. In tema di rispetto della città , il pensiero corre, soprattutto oggi, a due fenomeni: l’inciviltà dilagante che porta come conseguenza la sporcizia e il degrado e il fenomeno della movida. A questo riguardo, la scelta di una città aperta non può più prescindere dal rispetto di quattro semplici regole chiare. Senza paura di pronunciare la parola divieto e senza cadere nella trappola di una alternativa confusa che oggi sembra materializzarsi nella assurda e distorcente contrapposizione tra cittadini, residenti e giovani, nella costituzione di una miriade di comitati spesso in dissidio tra di loro e dei quali sfuggono numeri e composizione, che sempre più spesso sostituiscono il confronto con la denuncia e infine nella ricerca spasmodica di un dialogo, fatto di per sè positivo e auspicabile, anche con chi non ha nessuna intenzione di dialogare”.

“Quattro semplici regole di civiltà " ha concluso Cadeo - che riguardano la lotta al degrado e al danneggiamento del bene comune, alla droga e all’ubriachezza, ai comportamenti pericolosi e violenti, ai comportamenti incivili che recano disturbo. Regole che devono trovare efficacia in un’applicazione decisa e rigorosa, come avviene negli altri paesi civili, anche in metropoli famose per la loro offerta di divertimento. Serve un grande sforzo comune tra istituzioni, Forze dell’ordine e Magistratura, usando strumenti appropriati e in particolare applicando, in sinergia con il legislatore, sanzioni pesantissime, ben oltre gli attuali importi previsti da leggi e ordinanze. Abbiamo il dovere di fissare queste regole e di farle rispettare, a tutti il dovere di rispettarle. Così si potrà costruire una vera città aperta”.

Source by Maurizio_Cadeo


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Milano v...pettatela