Moratti: Milano laboratorio di idee da progettare insieme per le sfide del futuro

Lunedì
14:06:33
Luglio
20 2009

Moratti: Milano laboratorio di idee da progettare insieme per le sfide del futuro

Stati Generali Expo 2015.

View 167.9K

word 655 read time 3 minutes, 16 Seconds

Milano: "Voi donne e uomini di Milano che siete qui siete già parte di Expo. Se Milano ha vinto l’Expo - ha detto il Sindaco Moratti - è grazie alla partecipazione dei cittadini. Gli Stati Generali sono una tappa importante nel progetto di Expo, un'occasione straordinaria per presentare la citta' di Milano al mondo e per avere il mondo qui a Milano". Così il Sindaco di Milano Letizia Moratti ha esordito allapertura degli Stati Generali questa mattina al Teatro Dal Verme insieme al Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni . Letizia Moratti ha quindi letto i messaggi ricevuti dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per l’apertura degli Stati generali di Expo 2015. Nell’augurare un buon lavoro ai partecipanti all’evento il Presidente Giorgio Napolitano ha auspicato che gli Stati generali possano "essere accompagnati dal rapporto costruttivo e permanente con il complesso tessuto civile, sociale, culturale e produttivo della citta' di Milano, del suo hinterland, della sua Regione insieme ai rappresentanti del sistema Italia già' all’opera per il successo di questo significativo appuntamento", mentre il presidente Berlusconi ha ribadito l’impegno del governo a finanziare le infrastrutture legate all’evento internazionale del 2015. ''Come Governo - è scritto nel messaggio del Presidente del Consiglio - siamo impegnati a garantire i fondi necessari alla migliore realizzazione dell’iniziativa. Il Cipe nella seduta di ieri ha confermato che gli investimenti nelle infrastrutture per l’Expo sono parte essenziale del programma di Governo''. Il Sindaco, nel suo intervento, ha ringraziato tutti gli enti e le persone coinvolte nella realizzazione di Expo, e ha ribadito il carattere universale del progetto di Milano, invitando all’Esposizione del 2015 anche quegli Stati che il 31 marzo dell’anno scorso, all’assemblea generale del Bie, votarono per la avversaria Smirne, e in particolare proprio la Turchia: "Mi auguro che anche la Turchia - ha detto - possa essere coinvolta in questo grande progetto mondiale”. "Perché abbiamo voluto vincere Expo? – ha proseguito il Sindaco – perché è una grande occasione di crescita sociale, culturale, economica, scientifica per la Città, la Regione e il Paese. Leredità permanente di Expo non sarà un landmark fisico, ma un Centro di ricerca per lo sviluppo sostenibile che continuerà ad operare anche dopo Expo”. "La Milano che vogliamo proporre al mondo – ha sottolineato il Sindaco – è infatti un grande laboratorio di idee, un contenitore di modelli e strategie per le sfide degli anni futuri da progettare insieme, mettendo in dialogo le nostre eccellenze tecnologiche con tutti i protagonisti della vita economica, culturale ed economica del Paese". Letizia Moratti ha anche ricordato la grande responsabilità che Milano ha nel proporsi come "laboratorio di esperienze per un nuovo modello di agricoltura urbana, in un mondo in cui più della metà, della popolazione vive nelle citta. Riuscire a sviluppare una agricoltura urbana e familiare significa dare risposte a problemi della fame". Mentre sullo schermo posto dietro al palco scorrevano le immagini dei numerosi viaggi del Sindaco per promuovere in tutto il mondo Milano ed Expo e le fotografie della parata dello scorso anno di corso Buenos Aires dopo la vittoria nell’assegnazione di Expo, Letizia Moratti ha concluso ricordando una frase scritta da delle donne di Dakar, città con cui Milano ha avviato progetti di cooperazione per la diffusione dei microjardins: ”Cerchiamo di essere noi il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo”. "Chiediamoci allora - ha detto il Sindaco - che cosa possiamo fare noi per Expo. Questo concetto incarna lo spirito con cui dobbiamo progettare insieme la Milano di Expo, e lExpo di Milano. Un binomio aperto, perché include il mondo intero. è una voglia di Expo che si traduce in partecipazione, in idee. Per questo oggi siamo qui a dare forma a questa volontà di esserci, di proporre, di contribuire. Verso una Expo veramente nostra, veramente di tutti”.

Source by Letizia_Moratti


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Moratti:...el futuro
from: ladysilvia
by: MilanoFoodLab