Urbanistica: Milano non crescerà a macchia d’olio

Martedì
13:41:05
Settembre
15 2009

Urbanistica: Milano non crescerà a macchia d’olio

All’Urban Center la mostra "Eco+Density" - l’assessore Masseroli ha presentato una delle linee guida del nuovo piano di Governo del Territorio, confermando come il capoluogo lombardo "non crescerà più a macchia d'olio" e, anzi, punterà a rigenerare e riqualificare le aree dismesse o degradate

View 134.2K

word 418 read time 2 minutes, 5 Seconds

Milano " “Milano, oltre che esportare idee sulla qualità urbana, è in grado di creare progettualità che ruotano attorno al valore della singola persona e prendono il via da soggetti operanti sulla scena sociale”.

Lo ha detto l’assessore allo Sviluppo del territorio Carlo Masseroli intervenendo alla presentazione della mostra ’Eco+Density’ e del progetto della ecocity Jingwu a Tianjin, in Cina, frutto della progettualità italiana. L’esposizione rimarrà aperta al pubblico fino al 2 ottobre all’Urban Center della Galleria Vittorio Emanuele.

“Delle tre linee guida che hanno portato alla redazione del nuovo Piano di Governo del Territorio, che indirizzerà tutte le prossime scelte di trasformazione urbana fino al 2030 " ha spiegato Masseroli - la terza, oggetto di riflessione della mostra ’Eco+Density’, permette di affermare che Milano non crescerà più a macchia d’olio, ma si ricostruirà su se stessa, rigenerando a verde e servizi tutti gli ambiti degradati o contaminati. Per la prima volta nella storia della crescita e dello sviluppo della città " ha aggiunto - non si consumerà nuovo territorio. A una logica di crescita estensiva abbiamo sostituito una logica di rigenerazione dell’esistente, riconoscendo nel territorio una risorsa inestimabile da salvaguardare. Per una nuova corrispondenza tra aspettative di residenti, studenti, lavoratori fuori sede, city user, associazioni, imprese, università , e risorse pubbliche e private generate dalle trasformazioni”.

Alcuni studiosi cinesi prevedono che nei prossimi vent’anni, duecento milioni di persone in Cina passeranno dalle campagne alle città . Per prevenire gli effetti devastanti di questo fenomeno, sia in termini di uso del territorio che in termini ambientali, il governo cinese ha auspicato una densificazione pianificata di aree già urbanizzate che promuova la costruzione di strutture edilizie ad alta efficienza energetica ed ecocompatibili.

Che riflessi può avere il dibattito sulla densità abitativa nella realtà italiana? Esiste oggi in Italia una “emergenza territorio” come in Cina?

Sono questi gli interrogativi a cui cerca di rispondere la mostra allestita all’Urban Center, dov’è esposto il plastico del progetto vincitore del concorso internazionale indetto dal Comune di Jingwu per una nuova eco-città di 75.000 abitanti da realizzarsi nella municipalità di Tianjin. Il progetto porta la firma dell’architetto Joseph di Pasquale e del suo studio, la AM Progetti di Milano.

Source by Carlo_Masseroli


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Urbanist... d’olio
from: ladysilvia
by: MilanoFoodLab