Mediawatch lancia il corso in comunicazione giornalistica

Giovedì
11:02:53
Dicembre
10 2009

Mediawatch lancia il corso in comunicazione giornalistica

View 135.7K

word 381 read time 1 minute, 54 Seconds

Milano: Parte il 30 Gennaio 2010, a Milano, il master con valenza nazionale in Comunicazione Giornalistica organizzato dallOsservatorio Giornalistico Mediawatch e patrocinato dal Ministero dei Rapporti con le Regioni. Il corso, che si svolgerà ogni sabato per poter permettere a lavoratori e studenti di tutta Italia di frequentare, mira a formare operatori in grado di applicare le competenze acquisite in tutti i settori dellinformazione e della comunicazione. Lofferta didattica spazia dal giornalismo redazionale a quello dell ufficio stampa, dalla comunicazione dimpresa alla creatività delle agenzie pubblicitarie, dalla comunicazione radiotelevisiva alla fotografia. Mediawatch mette a disposizione dei neolaureati 5 borse di studio, conferite per meriti scolastici.
Il corso è patrocinato dal Ministero per i Rapporti con Le Regioni, dall Università Statale di Pavia, dalla Regione Lombardia, dalla Provincie di Milano, Pavia, Como e Sondrio e dai Comuni di Milano, Varese, Sondrio e Brescia. Liniziativa di Mediawatch si rivolge a unutenza eterogenea: laureati, laureandi, diplomati, operatori di marketing e comunicazione, liberi professionisti, giornalisti o aspiranti tali, DJ radiofonici, fotografi, ideatori e montatori video, operatori delle nuove tecnologie informatiche.
Le lezioni e le esercitazioni saranno tenute da giornalisti professionisti, docenti universitari, professionisti e manager di importanti aziende. Tra gli altri interverranno il Direttore di Affaritaliani Angelo Maria Perrino, il Vicedirettore della Gazzetta dello Sport Stefano Cazzetta, la conduttrice del TG3 Stefani Battistini. Direttore didattico sarà Mario Furlan, presidente dei City Angels, giornalista professionista, scrittore e formatore. Possono far richiesta di borsa di studio, entro il 19 Dicembre, i neolaureati in facoltà umanistiche a non più di un anno dalla discussione della tesi e con votazione non inferiore a 110/110.
"Abbiamo notato che la figura del comunicatore e del giornalista in particolare – spiega CarloVittorio Giovannelli, Presidente di Mediawatch - non può prescindere da una struttura mentale elastica e aperta a tutti i campi dellinformazione e della multimedialità. E altrettanto importante che chiunque operi nel campo della comunicazione conosca e padroneggi i linguaggi e le tecnologie dellinformazione, senza le quali ci si allontana dalle aspettative del mercato professionale. I nostri corsi, attivi dal 1990, rispondono adeguatamente a queste nuove esigenze e risultano essere un ottimo investimento per la propria carriera professionale.”
Per ulteriori informazioni:
Claudio Bonato
Addetto Stampa
mediawatch - osservatorio giornalistico
via Monte Bianco, 8 - 20149 Milano<21>ufficiostampa@mediawatch.it
Tel. 02-45.50.64.73
oppure aderire alla pagina di Facebook

Source by Mediawatch


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Mediawat...nalistica