Asia, un paradiso perduto?

Giovedì
07:51:27
Novembre
13 2003

Asia, un paradiso perduto?

View 133.6K

word 415 read time 2 minutes, 4 Seconds

SCOMPARE l’ennesimo paradiso terrestre. Le spiagge del sud-est asiatico, uno dei maggiori richiami per i turisti, che si affollano sulle rive del mare tropicale, sono in gran parte contaminate dai batteri, che, come avverte un comunicato dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) , comportano gravi rischi per la popolazione indigena e non. «In tutta la regione ci sono spiagge veramente disgustose, che si mescolano a siti incontaminati e sicuri», commenta Jamie Bartram, a capo del gruppo di ricerca che ha pubblicato il rapporto Oms. Conclusioni che potrebbero seriamente danneggiare il turismo in paesi che vivono soprattutto delle entrate provenienti dal popolo dei vacanzieri e che sono quindi particolarmente sensibili a una qualsiasi critica in materia di sicurezza ambientale. L’Oms ha quindi steso un velo pietoso sui nomi dei maggiori imputati, ma i risultati restano e non è difficile immaginare i principali imputati: qualsiasi area adiacente a città o villaggi che pompano i rifiuti in mare rappresentano un problema potenziale, suggerisce Bartram. E i problemi non sono da poco: si va dalla diarrea alle gastroenteriti, fino ad arrivare a disturbi respiratori e, in alcuni casi, alla morte.

E se scarseggiano i soldi per realizzare infrastrutture ormai inadeguate esistono pur sempre palliativi e rimedi provvisori. L’Oms, per esempio, suggerisce di non bagnarsi in concomitanza con le piogge, che fanno straripare fiumi e serbatoi di scarico, aggravando la situazione. È anche importante una informazione corretta e diffusa, per far comprendere i rischi dell’inquinamento e spingere i governi a provvedere alle proprie spiagge. Ma al momento «ci sono ancora molti rifiuti che vengono scaricati in mare e non ne viene trattato più del 20 per cento», conferma Chua Thia-eng, dell’Agenzia per l’ambiente delle Filippine per i mari dell’est Asia (Pemsea).

Eppure non mancano i motivi per guardare al futuro in maniera positiva. Herman Kong del Dipartimento per l’ambiente di Hong Kong dichiara per esempio che «il numero delle spiagge con acque “buone” (il che vuol dire che non si riscontrano affezioni associate al bagno) è aumentato da 9 nel 1986 a 23 nel 2002». Una politica in continua evoluzione, quella di Hong Kong, che sembra avere successo; un’esperienza che il territorio sarebbe lieto di condividere con il resto del mondo. E probabilmente le altre regioni trarrebbero grande vantaggio da queste informazioni, visto che i problemi di inquinamento sono destinati ad aggravarsi con l’accrescersi delle città . Problemi che, se ignorati, potrebbero colpire la salute (di indigeni e turisti) e di conseguenza l’economia del paese.

Source by ENEL_Boiler


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Asia, un... perduto?
from: ladysilvia
by: Redazione