A Shaded of view of Fashion Film, 25 - 30 maggio 2010

Martedì
01:25:35
Maggio
25 2010

A Shaded of view of Fashion Film, 25 - 30 maggio 2010

International Fashion Film Festival A cura di Diane Pernet Opening 25 maggio dalle 19.00 alle 22.00 (solo su invito) Dal 26 al 30 maggio apertura al pubblico Proiezioni dalle 10.00 alle 21.00 tutti i giorni Palazzo Morando - Moda, Costume, Immagine in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano

View 138.0K

word 999 read time 4 minutes, 59 Seconds

Milano: Dal 25 al 30 maggio 2010, Palazzo Morando – Costume Moda Immagine ospita A Shaded View on Fashion Film, il primo fashion film festival internazionale ideato da Diane Pernet, giornalista e blogger d’avanguardia tra le prime a credere nel blog e nel video come forma di comunicazione per la moda.

A SHADED VIEW ON FASHION FILM è l’unica rassegna itinerante che esplora le intersezioni tra moda e cinema, approdando per la prima volta a Milano dopo Parigi, Mexico City, Mosca, Tokyo e Seoul. Un vero e proprio festival in cui sono protagonisti cortometraggi, documentari capaci di rivelare tutto il potenziale di un genere a lungo trascurato. I fashion film si rivelano sempre più un’alternativa alle costose sfilate, un modo di comunicare particolarmente in sintonia con il nostro tempo. Per questa ragione e in misura sempre crescente i fashion designer collaborano con i registi per sviluppare le potenzialità di video e cortometraggi.

A Shaded View On Fashion Film (ASVOFF) vuole essere una piattaforma creativa per sostenere e alimentare lo sviluppo di questa forma espressiva. Il programma del festival prevede numerosi video e cortometraggi realizzati da fotografi e registi visionari come Nick Knight, Erwin Olaf, Chris Cunningham, Steven Klein, fashion designer d’avanguardia come Undercover, Rick Owens, Mr. Pearl, Rodarte, Gareth Pugh, Thom Browne, fino ad alcune celebritries come Chlöe Sevigny, Joanna Preiss, Michael Pitt, Dita Von Teese, tanto per citarne alcuni.

"Palazzo Morando esordisce sulla scena internazionale unendo Moda, Costume e Immagine attraverso il cinema”, spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Milano Massimiliano Finazzer Flory. "Il ritorno del cinema a Milano passa attraverso la sua contaminazione con settori di eccellenza della città, come la moda e il design. Per inventarsi un nuovo genere culturale e creativo che non abbia paura di unire arte e glamour”.

"Già dieci anni fa avevo pensato all’idea di un Fashion Film Festival, ma i tempi non erano maturi. Poi nel 2008 ho finalmente lanciato A Shaded View On Fashion Film come estensione del mio blog, creando un vero festival itinerante in cui mostrare cortometraggi, documentari e installazioni che potessero rivelare tutto il potenziale di un genere a lungo trascurato. Per questa tappa di Milano e grazie alla collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Milano e Vogue Italia ho commissionato una serie di corti inediti che ruotano intorno a un solo tema: la luce”. (Diane Pernet) "L’idea di ospitare una rassegna itinerante in cui sono protagonisti cortometraggi e video installazioni, permette di ripensare alla moda secondo codici visivi ed estetici differenti. I fashion film si rivelano sempre più un modo di comunicare coinvolgente e multimediale.

Palazzo Morando apre le porte a un genere espressivo sperimentale dalle grandi potenzialità espressive e che sarà sempre più importante per la moda. Una finestra verso il mondo web e quindi al futuro della moda”. (Franca Sozzani)

Per la tappa di Milano Diane Pernet ha chiesto ad alcuni registi di realizzare una serie di corti inediti che ruotano intorno a un solo tema: la luce. Il risultato sarà una serie di video esclusivi (durata di 1 minuto ognuno) che vedremo installati dal 25 al 30 maggio 2010 a Palazzo Morando – Moda Costume Immagine e online su vogue.it.

La lista di registi che hanno lavorato su questo tema include tra gli altri Yoann Lemoine, Andrea Splisgar, Vincent Gagliostro, Mattias Montero, Justin Anderson, Elisha Smith-Leverock, Malcolm Pate e i futuri vincitori del concorso online lanciato da vogue.it.

Il percorso video sarà accompagnato da un lighting d’artista realizzato dal designer Mario Salvucci che con il suo nuovo Progetto Lanterne ha disegnato una serie di lampade in edizione limitata, sperimentando materiali come metallo e alluminio tagliato al laser.

Main sponsor dell’evento è Lancia, che crede fortemente nelle potenzialità della Rete e ha debuttato con il sito lanciatrendvisions.com proprio durante la press conference dell’ASVOFF dello scorso 8 aprile. Lancia TrendVisions, creato e diretto da Angelini Design, è un laboratorio di ricerca creativa internazionale, un osservatorio privilegiato attraverso cui intercettare i segni premonitori del futuro all’interno di ambiti diversi: fashion, lifestyle e design. Un progetto ambizioso, coerente con i valori del mondo Lancia - temperamento, eleganza e innovazione - e un nuovo orizzonte in cui giocare il ruolo di inedito aggregatore di tendenze e orientamenti: anticipandoli, comprendendoli e attualizzandoli.

In occasione del Fashion Film Festival Lancia ha prodotto un video ad hoc. Il cortometraggio, realizzato con la consulenza creativa di Angelini Design, è diretto da Angelo Teardo, giovane e sperimentale video maker, e si ispira alle fantasie barocche e surreali dei Leitmotiv, duo creativo tra i più onirici dell’attuale panorama fashion. Il video, che sarà proiettato a Palazzo Morando all’interno di uno spazio allestito su progetto di Angelini Design in collaborazione con i Leitmotiv, presenta il mondo poetico e artistico delle stampe create dai Leitmotiv in cui si aggregano riferimenti che spaziano dall’arte medievale a quella moderna, dal cinema alla filosofia, fino al mondo della strada. Un viaggio virtuale attraverso mondi surreali, sospesi tra passato e futuro, in cui la protagonista femminile, alterego e metafora sublimata di Lancia TrendVisions, si muove accompagnando la lettura delle stampe e dei complessi riferimenti simbolici legati a ogni singolo scenario.

Il Festival è coordinato da Federico Poletti, curatore e giornalista, che ha progettato con Diane Pernet la tappa italiana del Festival, e Sara Maino, Senior Fashion Editor di Vogue Italia in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, vogue.it e grazie al sostegno di Lancia, Samsung e Carlton Hotel Baglioni di Milano.

Con il sostegno di:
Mario Salvucci
www.progettolanterne.it

Per informazioni:
Ufficio stampa Comune di Milano
Francesca Cassani
francesca.cassani@comune.milano.it
Tel. 02.884.50107

Ufficio stampa Vogue
Es Progetti +39-02-6367990
voguevents@condenast.it

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / A Shaded...ggio 2010
from: ladysilvia
by: Comune_di_Monza
from: ladysilvia
by: Apple
from: ladysilvia
by: Bocconi