Discorso del Presidente Obama alla nazione

Mercoledì
23:52:09
Giugno
16 2010

Discorso del Presidente Obama alla nazione

View 162.1K

word 3.0K read time 14 minutes, 47 Seconds

Washinghton: Il Presidente Obama nel suo primo discorso televisivo, dopo la tragedia nel Golfo del Messico, si è rivolto al Paese invitandolo ad aderire a una missione nazionale per l’energia pulita : ”Il flusso di petrolio che continua testardamente a zampillare dal fondale marino, ha detto, è un epidemia le cui conseguenze si sentiranno per mesi, anni "da qui parte l’appello alla nazione per l’energia pulita adesso, subito, anche se il Presidente sa che i repubblicani, tragedia o non tragedia si opporranno avendo molti petrolieri tra le loro fila.

Il Presidente ha poi detto che BP pagherà per la sua irresponsabilità, e che chiederà un fondo speciale di compensazione per gli individui e le Aziende che sono state danneggiate da questa catastrofe.

Se il Presidente degli Stati Uniti d’America si impegna per le energie pulite è un messaggio positivo per la nostra amata Madre Terra.

PRESIDENTE Obama:” Buona sera. Mentre parliamo, la nostra nazione deve affrontare una moltitudine di sfide. A casa, la nostra priorità è recuperare e ricostruire da una recessione che ha toccato le vite di quasi tutti gli americani. All’estero, i nostri coraggiosi uomini e donne in uniforme stanno prendendo la lotta ad al Qaeda ovunque si trovino. E stasera, sono tornato da un viaggio in Costa del Golfo per parlare con voi circa la battaglia che stiamo conducendo contro uno sversamento di olio che i assalta le nostre coste e i nostri cittadini.

Il 20 aprile, un’esplosione squarciò perforazione BP Deepwater rig Horizon, a circa 40 miglia al largo della costa della Louisiana. Undici operai hanno perso la vita. altri diciassette sono rimasti feriti. E presto, quasi un chilometro sotto la superficie del mare, l’olio ha iniziato vomitando in acqua.

Perché non c’è mai stata una perdita di questa dimensione a questa profondità, fermandosi ha testato i limiti della tecnologia umana. Ecco perché subito dopo l’impianto di perforazione è affondata, ho assemblato un team di scienziati migliori della nostra nazione e ingegneri per affrontare questa sfida - un team guidato dal Dr. Steven Chu, un fisico premio Nobel e il Segretario della nostra nazione di energia. Gli scienziati nostri laboratori nazionali e di esperti del mondo accademico e di altre compagnie petrolifere hanno anche fornito idee e consigli.

Come risultato di questi sforzi, abbiamo rivolto BP a mobilitare attrezzature supplementari e tecnologia. E nelle prossime settimane e giorni, questi sforzi dovrebbero catturare fino al 90 per cento del petrolio fuoriuscita del bene. Questo è l’azienda fino a quando termina la perforazione di un rilievo ben più tardi in estate che si aspetta per arrestare la perdita di tutto.

Già, questa marea nera è il peggior disastro ambientale America abbia mai affrontato. E a differenza di un terremoto o un uragano, non è un evento unico che fa i suoi danni in pochi minuti o giorni. I milioni di litri di petrolio che si sono sparse nel Golfo del Messico sono più come una epidemia, quella che ci sarà la lotta per mesi e anche anni.

Ma non fare errore: Noi combatteremo questa perdita con tutto ciò che abbiamo per tutto il tempo che sarà necessario. Faremo pagare BP per il danno la loro azienda ha causato. E faremo tutto quello che è necessario aiutare la Costa del Golfo e la sua gente ad uscire da questa tragedia.

Stasera mi piacerebbe creare il layout per voi quello che il nostro piano di battaglia sta andando avanti: quello che stiamo facendo per ripulire l’olio, quello che stiamo facendo per aiutare i nostri vicini del Golfo, e quello che stiamo facendo per rendere certo che una catastrofe del genere non accada mai più.

In primo luogo, la pulizia. Fin dall’inizio di questa crisi, il governo federale è responsabile del più grande sforzo di pulizia ambientale nella storia della nostra nazione - uno sforzo guidato da ammiraglio Thad Allen, che ha quasi 40 anni di esperienza per reagire alle catastrofi. Ora abbiamo quasi 30.000 persone che lavorano in quattro stati per contenere ed eliminare l’olio. Migliaia di navi e imbarcazioni di altri stanno rispondendo nel Golfo. E ho autorizzato il dispiegamento di oltre 17.000 membri della Guardia Nazionale lungo la costa. Questi militari e le donne sono pronti ad aiutare a fermare l’olio di venire a riva, sono pronti ad aiutare a pulire le spiagge, i lavoratori di risposta in treno, o anche aiutare con domande di trasformazione - e invito i governatori degli Stati interessati ad attivare queste truppe come più presto possibile.

A causa dei nostri sforzi, milioni di litri di olio sono stati già rimossi dall’acqua mediante masterizzazione, scrematura e altri metodi di raccolta. Oltre cinque milioni e mezzo di metri di braccio è stata definita attraverso l’acqua per bloccare e assorbire il petrolio si avvicina. Abbiamo approvato la costruzione di isole di barriera in Louisiana per cercare di fermare l’olio prima di raggiungere la riva, e stiamo lavorando con Alabama, Mississippi e Florida per attuare approcci creativi per le loro coste unico.

Come la pulizia continua, offriamo ciò che ulteriori risorse e l’assistenza dei nostri Stati costieri può avere bisogno. Ora, una mobilitazione di questa velocità e l’entità non sarà mai perfetto, e nuove sfide sempre sorgere. Ho visto e sentito una prova di detta durante questo viaggio. Quindi, se qualcosa non funziona, vogliamo saperlo. Se ci sono problemi nel funzionamento, li fissa.

Ma dobbiamo riconoscere che nonostante i nostri sforzi, l’olio ha già provocato danni alle nostre coste e la sua fauna selvatica. E purtroppo, non importa quanto sia efficace la nostra risposta è, non ci sarà più petrolio e più danni prima che questo assedio è finito. Ecco perché la seconda cosa siamo concentrati è il recupero e il restauro della Costa del Golfo.

Sai, per generazioni, uomini e donne che chiamano casa regione hanno fatto la loro vita dall’acqua. Che la vita è ora in pericolo. Ho parlato con gamberetti e pescatori che non sanno che stanno andando a sostenere le loro famiglie quest’anno. Ho visto banchine vuote e ristoranti con un minor numero di clienti - anche in zone dove le spiagge non sono ancora interessati. Ho parlato con i proprietari di negozi e hotel, che meraviglia, quando i turisti potrebbero iniziare a tornare. La tristezza e la rabbia che sento non è solo il denaro che hai perso. Si tratta di un angoscia straziante che il loro modo di vita può essere perso.

Mi rifiuto di lasciare che questo accada. Domani mi incontrerò con il presidente della BP e informarlo che lui è di mettere da parte tutte le risorse necessarie a compensare gli operai e imprenditori che sono stati danneggiati a seguito di temerarietà della sua azienda. E questo fondo non sarà controllata da BP. Al fine di garantire che tutte le legittime rivendicazioni vengono pagati in maniera equa e tempestiva, il conto deve essere e sarà amministrato da una terza parte indipendente.

Al di là di compensare il popolo del Golfo nel breve termine, è anche chiaro che abbiamo bisogno di un piano a lungo termine per ripristinare la bellezza e bontà di questa regione. La fuoriuscita di petrolio rappresenta solo l’ultimo colpo in un luogo che è già sofferto di più disastri economici e decenni di degrado ambientale che ha portato alla scomparsa delle zone umide e degli habitat. E la regione non ha ancora recuperato da uragani Katrina e Rita. Ecco perché dobbiamo fare un impegno per la costa del golfo che va oltre la risposta alla crisi del momento.

Faccio che stasera impegno. In precedenza, ho chiesto a Ray Mabus, segretario della Marina, che è anche un ex governatore del Mississippi e un figlio della Costa del Golfo, di sviluppare a lungo termine Gulf Coast Piano di ristrutturazione il più presto possibile. Il piano sarà progettato dagli Stati, le comunità locali, tribù, pescatori, imprenditori, ambientalisti ed altri residenti del Golfo. E BP pagherà per l’impatto che questo ha avuto ricadute sulla regione.

La terza parte del nostro piano di risposta è i passi che stiamo compiendo per garantire che un disastro come questo non accada di nuovo. Pochi mesi fa ho approvato una proposta di prendere in considerazione nuove perforazioni offshore sotto limitato l’assicurazione che sarebbe assolutamente sicuro - che la tecnologia adeguata sarebbe stata in vigore e le precauzioni necessarie sarebbero state prese.

Ciò ovviamente non era il caso nel dispositivo di Deepwater Horizon, e voglio sapere perché. Il popolo americano merita di sapere perché. Le famiglie ho incontrato la scorsa settimana che hanno perso i loro cari con l’esplosione - queste famiglie il diritto di sapere perché. E così ho istituito una Commissione nazionale per capire le cause di questo disastro e di offrire raccomandazioni su ciò che di sicurezza aggiuntivi e gli standard ambientali che dobbiamo mettere in atto. Già, ho rilasciato una moratoria di sei mesi di perforazione in acque profonde. So che questo crea difficoltà per le persone che lavorano su queste piattaforme, ma per il bene della loro sicurezza, e per il bene di tutta la regione, abbiamo bisogno di conoscere i fatti prima che ci permettono di perforazione in acque profonde per continuare. E mentre invito la Commissione a completare i lavori il più presto possibile, mi aspetto che svolgere quel lavoro in modo approfondito e imparziale.

Un posto che abbiamo già cominciato ad intervenire sia presso l’agenzia incaricata di regolamentare la foratura e il rilascio dei permessi, noto come il Minerals Management Service. Negli ultimi dieci anni, questa agenzia è divenuta emblematica di una filosofia che non ha tutte le opinioni regolamento con ostilità - una filosofia che dice che le società dovrebbero essere autorizzati a giocare secondo le proprie regole e la polizia se stessi. In questa agenzia, addetti del settore hanno messo a capo della vigilanza del settore. Le compagnie petrolifere inondato di regolamentazione con regali e favori, e sono stati in sostanza consentito di condurre le loro ispezioni di sicurezza e scriverlo normative proprie.

Quando Ken Salazar divenne il mio Segretario degli Interni, uno dei suoi primi atti è stato quello di ripulire il peggio della corruzione a questa agenzia. Ma è ormai chiaro che il problema correva molto più profondo, e il ritmo delle riforme è semplicemente troppo lento. E così il segretario Salazar e mi stanno portando a una nuova leadership presso l’agenzia - Michael Bromwich, che era un procuratore federale e dura Ispettore generale. E la sua carica per i prossimi mesi è quello di costruire una organizzazione che fa da cane da guardia l’industria del petrolio - non la sua partner.

Così una delle lezioni che abbiamo imparato da questa caduta è che abbiamo bisogno di una migliore regolamentazione, norme di sicurezza migliore, e migliore applicazione quando si tratta di perforazione in mare aperto. Ma la lezione più grande è che non importa quanto siamo migliorare la nostra regolamentazione del settore, l’estrazione del petrolio in questi giorni comporta un rischio maggiore. Dopo tutto, il petrolio è una risorsa esauribile. Si consuma più del 20 per cento del petrolio mondiale, ma hanno meno del 2 per cento delle riserve mondiali di petrolio. E questo è parte delle compagnie petrolifere sono il motivo di foratura di un chilometro sotto la superficie del mare - perché siamo a corto di posti di trapano a terra e in acqua poco profonda.

Per decenni, abbiamo conosciuto i giorni del petrolio a buon mercato e facilmente accessibile erano contati. Per decenni, abbiamo parlato e ha parlato della necessità di porre fine dipendenza secolare dell’America di combustibili fossili. E per decenni, non siamo riusciti ad agire con il senso di urgenza che questa sfida richiede. Di volta in volta, il percorso in avanti è stato bloccato - non solo dai lobbisti dell’industria petrolifera, ma anche da una mancanza di coraggio politico e candore.

Le conseguenze della nostra inazione sono ora in bella vista. Paesi come la Cina stanno investendo in energia pulita e posti di lavoro delle industrie che dovrebbero essere proprio qui in America. Ogni giorno, mandiamo quasi $ 1 miliardo di nostra ricchezza in paesi stranieri per il loro olio. E oggi, guardando verso il Golfo, si vede tutto un modo di vita è minacciata da una minacciosa nube nera di greggio.

Non possiamo consegnare i nostri figli a questo futuro. La tragedia della nostra costa è il ricordo più doloroso e più potente che il tempo di abbracciare un futuro di energia pulita è adesso. Ora è il momento per questa generazione di imbarcarsi in una missione nazionale per scatenare l’innovazione America e prendere il controllo del nostro destino.

Questa non è una visione a distanza per l’America. Il passaggio di distanza dai combustibili fossili sta per prendere tempo, ma nell’ultimo anno e mezzo, abbiamo già intrapreso un’azione senza precedenti, per avviare l’industria dell’energia pulita. Mentre parliamo, vecchie fabbriche sono riapertura per la produzione di turbine eoliche, la gente sta tornando a lavorare l’installazione di finestre ad alta efficienza energetica, e le piccole imprese stanno facendo pannelli solari. I consumatori acquistano auto più efficienti e camion, e le famiglie stanno facendo le loro case più efficienti. Scienziati e ricercatori stanno scoprendo tecnologie energetiche pulite che un giorno porteranno a tutto nuove industrie.

Ognuno di noi ha un ruolo da svolgere in un futuro nuovo che andrà a beneficio di tutti noi. Come abbiamo uscire da questa recessione, la transizione verso l’energia pulita ha il potenziale per crescere la nostra economia e creare milioni di posti di lavoro - ma solo se ci accelerare la transizione. Solo se noi cogliere il momento. E solo se noi rally insieme e agire come una nazione - lavoratori e imprenditori, scienziati e cittadini, il settore pubblico e privato.

Quando ero un candidato per tale carica, ho disposto una serie di principi che muovono il nostro paese verso l’indipendenza energetica. L’anno scorso, la Camera dei Rappresentanti ha agito su questi principi in seguito ad un forte e completo di energia e clima di legge - un disegno di legge che rende finalmente energia pulita il tipo di energia redditizio per le imprese americane.

Ora, ci sono costi di questa transizione. E ci sono alcuni che credono che non possiamo permetterci di tali costi in questo momento. Io dico che non possiamo permetterci di non modificare il modo in cui produrre e utilizzare l’energia - perché i costi a lungo termine per la nostra economia, la nostra sicurezza nazionale, e il nostro ambiente sono far greater.

Quindi sono felice di vedere altre idee e gli approcci da entrambe le parti - per quanto tempo sono seriamente affrontare la nostra dipendenza di combustibili fossili. Alcuni hanno suggerito aumentare gli standard di efficienza nei nostri edifici come abbiamo fatto nelle nostre automobili e camion. Alcuni credono che dovremmo fissare norme per garantire che più della nostra energia elettrica proviene da energia eolica e solare. Altri chiedono perché l’industria dell’energia spende solo una frazione di ciò che l’industria high-tech fa su ricerca e sviluppo - e desidera aumentare rapidamente i nostri investimenti in ricerca e sviluppo.

Tutti questi approcci hanno merito, e meritano un giusto processo nei prossimi mesi. Ma il metodo non voglio accettare è l’inerzia. L’unica risposta che non si accontentano di è l’idea che in qualche modo in questa sfida è troppo grande e troppo difficili da rispettare. Sai, la stessa cosa è stato detto circa la nostra capacità di produrre abbastanza aerei e carri armati nella seconda guerra mondiale. La stessa cosa è stato detto circa la nostra capacità di imbrigliare la scienza e la tecnologia per terra un uomo in tutta sicurezza sulla superficie della luna. Eppure, ancora una volta, ci siamo rifiutati di accontentarsi del misero limiti della saggezza convenzionale. Invece, ciò che ci ha definiti come una nazione in quanto la nostra fondazione è la capacità di plasmare il nostro destino - la nostra determinazione a combattere per l’America che vogliamo per i nostri figli. Anche se siamo sicuri esattamente quello che sembra. Anche se non sappiamo ancora esattamente come stiamo andando per arrivarci. Sappiamo che ci arriveremo.

Si tratta di una fiducia nel futuro che ci sostiene come popolo. E ’quella stessa fede che sostiene i nostri vicini del Golfo giusto ora.

Ogni anno, all’inizio della stagione dei gamberetti, i pescatori della regione di partecipare in una tradizione che è stata portata in America da tempo da parte di immigrati di pesca dall’Europa. Si chiama “La benedizione della flotta“, e oggi è una celebrazione in cui il clero di religioni diverse si riuniscono per dire una preghiera per la sicurezza e il successo degli uomini e delle donne che ben presto la testa fuori al mare - alcuni per settimane alla volta .

La cerimonia prosegue nel bene e nel male. Si è svolta dopo Katrina, e si è svolto poche settimane fa - all’inizio della stagione più difficile di questi pescatori hanno mai affrontato.

E ancora, sono venuti e hanno pregato. Per come sacerdote e una volta ha detto l’ex pescatore della tradizione, “La benedizione non è che Dio ha promesso di eliminare tutti gli ostacoli e pericoli. La benedizione è che Egli è con noi sempre, “una benedizione che è concesso“ anche in mezzo alla tempesta. “

La fuoriuscita di petrolio non è l’ultima crisi l’America dovrà affrontare. Questa nazione ha conosciuto momenti difficili prima e ci sarà sicuramente li conosciamo ancora. Quello che ci vede attraverso - ciò che ci ha sempre visto attraverso - è la nostra forza, la nostra resistenza e la nostra incrollabile fede che attende qualcosa di meglio noi se convocare il coraggio di arrivare per essa.

Questa sera, noi preghiamo per questo coraggio. Preghiamo per il popolo del Golfo. E preghiamo che una mano ci guidi attraverso la tempesta verso un giorno più luminoso. Grazie, Dio vi benedica e Dio benedica gli Stati Uniti d’America.

Source by Alfredo_d_Ecclesia


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Discorso...a nazione
from: ladysilvia
by: Bocconi
from: ladysilvia
by: Apple