Lidoteca : Gioco e svago per chi resta a Milano

Sabato
00:20:27
Luglio
17 2010

Lidoteca : Gioco e svago per chi resta a Milano

Lidoteca. Moratti, Moioli e Rizzi : "Gioco e svago per chi resta a Milano”. Il Sindaco con gli assessori Moioli e Rizzi inaugura l’area per famiglie e bambini del centro balneare. Moratti: “Gioco e svago per chi rimane a Milano“

View 135.7K

word 788 read time 3 minutes, 56 Seconds

Milano: ’Come ogni anno finita la scuola e in piena bella stagione c’è voglia di divertirsi e noi puntiamo a potenziare l’offerta dei nostri centri balneari in città. Oggi siamo qui a visitare per i più piccoli e per le loro famiglie ’La Lidoteca’: una nuova grande giocheria con un programma vivace e ricco di iniziative e attività’. Con queste parole è intervenuta il Sindaco Letizia Moratti, in visita al parco del centro sportivo Lido, in piazzale Lotto, insieme con gli assessori allo Sport e Tempo libero, Alan Rizzi e alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali, Mariolina Moioli; con il presidente Mirko Paletti e con il direttore generale di Milanosport Rita Amabile.

’I nostri quattro centri balneari ’ ha dichiarato il Sindaco - restano aperti tutta l’estate fino ai primi di settembre. Lo scorso fine settimana nei centri Argelati, Lido, Scarioni e Romano, sono state registrate oltre 17mila presenze. La maggiore affluenza è stata proprio al Lido con quasi 6mila presenze’.

La Lidoteca è un’area, a ingresso libero, attrezzata con giochi, attività ludiche, un galeone di legno e lo storico ’orso bianco’ del Lido. In un’altra area, a pagamento, è possibile accedere ad altre sezioni (giocotonda, minisport, minigolf, tennis tavolo e badminton) identificate con colori diversi e destinate a diverse fasce d’età.

’Con l’area giochi del parco e la Lidoteca ’ ha detto l’assessore Rizzi ’Milanosport ha recuperato uno spazio all’interno del centro sportivo Lido aumentando le opportunità di svago offerte alle famiglie e ai bambini, puntando sullo sport come tema dominante e sulla possibilità per piccoli e grandi di fare movimento divertendosi’.

’Si tratta di una nuova e importante iniziativa ’ ha detto l’assessore Moioli - in un periodo dell’anno che può trasformarsi in una vera e propria sfida nella conciliazione dei tempi del lavoro e di quelli della famiglia. Per questo motivo, il Comune di Milano è al fianco delle famiglie milanesi nella gestione del periodo delle vacanze scolastiche, con una fitta rete di servizi dedicati, attivi nel periodo estivo: sono già 16.700, infatti, i ragazzi tra 6 e 14 anni che frequentano i nostri centri estivi, le case vacanza e i Campus. Le richieste, sempre più numerose, dimostrano che questi servizi sono ormai considerati irrinunciabili’.

Presso il Lido di Milano è presente uno dei Campus estivi del Comune, aperto dalle ore 8.30 alle ore 17.30, dal lunedì al venerdì, dove i ragazzi possono svolgere sia attività sportive sia artistiche. Il mercoledì pomeriggio i nonni possono partecipare con i nipoti a momenti aggregativi e di gioco. Nei mesi di giugno-luglio si sono iscritti 300 ragazzi, mentre per agosto e settembre gli iscritti sono già 675, e coprono la totalità dei posti disponibili. Per le famiglie ancora in attesa di un’assegnazione sono disponibili dei posti presso il Campus Vigorelli. In tutto i ragazzi iscritti nei campus del Comune e dei centri sportivi Milanosport Lido, Saini, Crespi e Vigorelli sono 2.526.

’I bambini e i ragazzi ’ ha dichiarato il presidente di Milanosport, Mirko Paletti ’ rappresentano il futuro della nostra città e sono coloro per cui Milanosport si è sempre prodigata maggiormente. La Lidoteca nasce proprio con l’intenzione di far rivivere l’obiettivo originario del Lido e di creare un luogo adatto alla famiglia, dove bambini e genitori abbiano la possibilità di stare insieme e divertirsi’.

Il Lido è stato inaugurato nel 1930 e costruito dalla ’Società Anonima del Luna Park Lido di Milano’. Il progetto, a cura dell’ingegnere milanese Cesare Marescotti, prevedeva proprio la costruzione di piscine di forme irregolari per lo svago e la realizzazione di giochi e attrezzature ludiche.

Nel 1933 l’impianto fu acquistato dal Comune di Milano, che nel 1936 ne assunse anche la gestione e da questo momento in poi fu potenziata la funzione sportiva del Lido, eliminando il Luna Park e sostituendo i giochi.

Le aree della Lidoteca.
Giocotonda. Realizzata all’interno della palazzina storica della Rotonda, è un’ area con laboratori creativi, attività di manipolazione e giochi guidati aperta ai bambini dai 5 ai 10 anni.

Minisport. è un’ area verde attrezzata per bambini dai 5 ai 10 anni e dotata di strutture sportive a misure di bambino: mini-basket, mini-volley e mini-percorsi di atletica, strutturati a stazioni e guidati da personale competente.

Minigolf. Per adulti e bambini dai 5 anni, offre la possibilità di giocare a golf lungo un percorso di diciotto buche. Aree Tennis Tavolo e Badminton. Per adulti e bambini a partire dagli 8 anni.

Alan Christian Rizzi - Sport e Tempo Libero Letizia Moratti - Sindaco Mariolina Moioli - Famiglia Scuola e Politiche Sociali

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Lidoteca... a Milano
from: ladysilvia
by: MilanoFoodLab