Violenza sessuale, Milano, forse arrestato stupratore seriale

Martedì
13:02:09
Ottobre
26 2010

Violenza sessuale, Milano, forse arrestato stupratore seriale

De Corato: “Anche per stupratori Stazione Centrale non è più zona franca. Stranieri a Milano responsabili di 9 violenze ’di strada’ su 10”

View 168.1K

word 296 read time 1 minute, 28 Seconds

Milano: “L’arresto di un marocchino accusato di violenza sessuale nei confronti di un’albanese, e consumata alla Stazione Centrale, è un fatto positivo. Perchè è la conferma che gli stupratori a Milano 9 volte su 10 vengono sempre individuati, come ha dichiarato il Prefetto Gian Valerio Lombardi. E che l’area della Stazione, grazie ai controlli interforze potenziati, all’articolato sistema di telecamere dentro e fuori lo scalo, agli investimenti nell’illuminazione, al contrasto all’abuso d’alcol che scatenavano frequenti risse, non è più zona franca”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato dopo che la Polfer ha arrestato un marocchino accusato di violenza sessuale nei confronti di un’albanese.

“La nuova violenza sessuale -aggiunge De Corato " non deve però autorizzare a far scattare allarmi fuori luogo. Perchè si tratta del tredicesimo caso dal 2010 a fronte dei 61 episodi ’di strada’ del solo 2007 (quelli che destano allarme sociale e che in qualche modo rimandano al controllo dei quartieri, senza contemplare le violenze domestiche che sono altra cosa). Numeri che ribadiscono come in 4 anni gli stupri a Milano abbiamo avuto un crollo dell’80%”.

“Che poi l’autore sia un extracomunitario, come la vittima " sottolinea De Corato " conferma una costante. Ovvero che questo reato consumato con aggressione per strada sia quasi un monopolio delle comunità straniere. Perchè dei 13 episodi da inizio anno (l’ultimo è avvenuto all’ex Scalo Farini lo scorso 13 ottobre, responsabile un palestinese, vittima una marocchina) uno solo ha avuto come autore un italiano. E nel 2009 delle 45 violenze sessuali ’di strada’ consumate a Milano in 39 casi i responsabili erano stranieri, l’89%. E, più in dettaglio, per il 55% africani”.

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Violenza...e seriale
from: ladysilvia
by: MilanoFoodLab