Energia nucleare, pro o contro? Ecco lo spot televisivo per aiutare a decidere

MOVE

MOVE

Sabato
18:32:56
Gennaio
01 2011

Energia nucleare, pro o contro? Ecco lo spot televisivo per aiutare a decidere

Una campagna di comunicazione promossa dal Forum Nucleare Italiano, associazione che raccoglie 25 tra aziende e università

View 168.3K

word 878 read time 4 minutes, 23 Seconds

Sono molte le questioni che suscitano accese discussioni sul nucleare. La sicurezza, i costi, il confronto con le altre fonti energetiche… La risposta a ciascuno di questi problemi può spingerci verso una posizione favorevole o contraria. Inoltre ciascuno di noi ha una diversa percezione dellimpatto che il consumo e la produzione di energia hanno sul mondo in cui viviamo. Energia significa sviluppo, ma talvolta anche inquinamento e riscaldamento globale.

Noi crediamo che ogni opinione sia importante e per questo ti invitiamo a dire la tua sui problemi qui sotto elencati, di cui molto si discute oggi in Italia ma che non tutti conoscono in modo adeguato.

Da Domenica 19 dicembre su Rai, Mediaset, La7 e Sky e i canali satellitari circola uno spotistituzionale per riproporre il tema energia nucleare, un tema rimasto troppo a lungo latente.
Una campagna di comunicazione promossa dal Forum Nucleare Italiano, associazione che raccoglie 25 tra aziende, università, centri di ricerca e sindacati - con l’obiettivo di stimolare il dibattito pubblico sul nucleare, un tema sopitosi nell’ultimo ventennio.

Non solo TV
Prima campagna istituzionale in Italia
, il Forum Nucleare Italiano ha commissionato l’operazione commerciale a Saatchi e Saatchi, che ha fatto le cose in grande, articolandola su tutti i mezzi di comunicazione, televisione, cinema, principali testate giornalistiche, lo spot sarà visibile anche nei principali aeroporti e sul web.

Riprendere il discorso
“Con questa campagna vogliamo riaprire un discorso chiuso bruscamente 24 anni fa. Oggi, quella del nucleare e’ un’alternativa energetica pulita e conveniente, in termini economici e ambientali, ma non sarà mai possibile un dialogo costruttivo se prima non si mette tutti in condizioni di avere informazioni chiare, complete e certe sotto il profilo scientifico” ha spiegato in un intervento il presidente del Forum, Chicco Testa, autore del saggio “Tornare al nucleare? L’Italia, l’energia, l’ambiente“ in cui ripercorre vent’anni di discussione pubblica italiana sulle politiche ambientali ed energetiche.
"Per questo motivo – ha concluso Testa - il Forum si propone come luogo di discussione e confronto di idee, serie e libere da inutili preconcetti basati su posizioni ideologiche aprioristiche“.



Vuoi dire la tua?


1. Il nucleare e la dipendenza energetica dellItalia

Nei consumi di elettricità lItalia dipende dallestero per l86%. Molti sostengono che il ritorno al nucleare sia unopportunità per lItalia perché potrà limitare i costi di questa dipendenza. Altri sostengono che solo risparmio e fonti rinnovabili possono aiutare il paese a risolvere questo problema.
Vuoi approfondire la tematica?
2. Il nucleare e leffetto serra

Il nucleare è una fonte di energia pulita perché non emette CO2 o altri gas che producono effetto serra. Molti sostengono che può fornire un contributo molto importante a combattere il riscaldamento globale. Altri ritengono che è necessario puntare su solare ed eolico.
Vuoi approfondire la tematica?

3. Il nucleare e le scorie

Molti pensano che, come accade in paesi come la Finlandia e la Svezia, le scorie possano essere custodite in modo sicuro, senza rischi per luomo e lambiente. Altri affermano che rappresentino un rischio eccessivo che non possiamo lasciare in eredità alle prossime generazioni.
Vuoi approfondire la tematica?

4. Il nucleare e leconomia

Molti economisti sostengono che il nucleare è economicamente vantaggioso per diversi motivi. Prima di tutto perché produrre energia attraverso la fissione degli atomi di uranio ha costi complessivi minori o uguali rispetto ai combustibili fossili; inoltre questi costi sono in larga maggioranza rappresentati da investimenti in posti di lavoro qualificato allinterno del paese e non nellacquisto di gas, carbone o petrolio allestero. Altri ritengono che i tempi lunghi nella costruzione degli impianti rendano lenergia nucleare troppo costosa.
Vuoi approfondire la tematica?

5. Il nucleare e le rinnovabili

Molti pensano che lenergia eolica e quella solare, il cui ruolo sta crescendo rapidamente, non sono – al contrario del nucleare – una vera alternativa al gas e al carbone nella produzione di energia elettrica: perché producono energia incostante che non può essere conservata in grandi quantità, perché necessitano di enormi spazi e perché sono tuttora molto costose. Altri pensano che i continui progressi tecnologici renderanno presto sole e vento la vera alternativa alle fonti fossili e al nucleare.
Vuoi approfondire la tematica?

7. Il nucleare e Chernobyl

Molti pensano che il nucleare sia sicuro perché lincidente di Chernobyl è irripetibile, in Occidente non si è mai verificato un incidente grave a un impianto nucleare mentre nello stesso periodo gli incidenti mortali nelle centrali a gas, carbone e olio combustibile sono stati oltre 400 nei soli paesi OCSE. Altri ritengono che nessuno possa escludere altri incidenti catastrofici come Chernobyl.
Vuoi approfondire la tematica?

8. Il nucleare e le radiazioni

Dagli anni Ottanta a oggi sono stati effettuati e pubblicati oltre cinquanta studi in almeno sei paesi che non hanno riscontrato un aumento di malattie per effetto dellattività delle centrali. Per questa ragione molti pensano che vivere accanto a una centrale nucleare sia ancora più sicuro che vivere accanto a una centrale che brucia combustibili fossili. Altri ritengono che il rischio legato allemissione di quantità anche minime di sostanze radioattive comunque esista, e che questo basti a essere contrari al nucleare.
Vuoi approfondire la tematica?

Vuoi dire la tua?
Visita il Forum per approfondire l’argomento voluto

Source by Forum_nucleare


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Energia ... decidere
from: ladysilvia
by: rosario_tiso