Mayday parade: Condannato il senior dei graffitari legato ai centri sociali

Giovedì
15:39:52
Marzo
24 2011

Mayday parade: Condannato il senior dei graffitari legato ai centri sociali

Mayday parade, De Corato: “Comune risarcito“ A 38 giorni dal primo maggio Vicesindaco avverte che ora i writer rischiano la reclusione. 7 processi al via

View 2.5K

word 431 read time 2 minutes, 9 Seconds

Milano: Due italiani di 51 e 25 anni, frequentatori dei centri sociali, accusati di avere realizzato delle scritte su due edifici comunali e uno privato di via De Amicis, durante il corteo Mayday parade del primo maggio 2008 (tra queste, ?Terrorista è chi sgombera, sfrutta e sfratta?, ?Più case meno sbirri?, ?Più case meno chiese?), sono stati condannati dal giudice di pace a una multa di 800 euro ciascuno. E al risarcimento al Comune, che si era costituito parte civile, di 1000 euro oltre al pagamento di 1500 euro per spese legali. Complessivamente i due dovranno sborsare pertanto circa 5000 euro.?. Lo comunica il vice Sindaco di Milano e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. Il Comune era difeso in udienza dall?avvocato Maria Rosa Sala.

?E? la decima sentenza di condanna ? spiega De Corato ?. E altre ne arriveranno visto che sono 83 le denunce del Nucleo Tutela Decoro Urbano della Polizia locale. E contro i writer sono state emesse, dal 2008 ad oggi, anche 183 sanzioni da 450 euro in base all?ordinanza sindacale. Nessun Comune in Italia porta in giudizio i graffitari. E li costringe a pagare dazio con diverse modalità: multe salate, riparare il danno con attività socialmente utili, ripulire gli imbrattamenti. E risarcire la collettività. Se oggi questo reato non è più considerato ?bagatellare? lo si deve all?azione indefessa di questa Amministrazione?.

?Visto che mancano 38 giorni al primo maggio 2011 ? sottolinea De Corato ? ricordo ai centri sociali, compresi aderenti attempati come questo 51enne,
che a seguito della riscrittura dell?articolo 639 del codice penale, dall?otto agosto 2009 chi imbratta rischia la reclusione fino a sei mesi se il fatto è commesso su beni immobili o mezzi di trasporto pubblici o privati. E se il fatto è commesso su cose di interesse storico o artistico la pena sale fino a un anno, due in caso di recidiva?.

La Giunta ha inoltre deliberato di costituirsi parte civile nei confronti di un writer che il 9 giugno 2009 ha imbrattato con delle scritte in vernice rosa il muro perimetrale del Castello Sforzesco. L?udienza è fissata al prossimo 18 aprile.
Questo il calendario delle prossime udienze:
12 aprile, imbrattamento palazzo via Vetere del 27/8/2009, 4 imputati;
14 aprile, imbrattamento treni MM Rogoredo del 13/2/2010, 1 imputato;
18 aprile, imbrattamento muro Castello Sforzesco del 9/6/2009, 1 imputato;
3 maggio, imbrattamento del cavalcavia Fs di via Pontano del 19/1/2010, 1 imputato;
18 maggio, imbrattamento stabile viale Marche e treno MM del 24/9/2009 e 16/10/2009, 2 imputati;
20 maggio, imbrattamento stabili via Morosini/viale Lazio e via Botta/viale Lazio del 23/9/2009, 3 imputati.

Riccardo De Corato - Vice Sindaco

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Mayday p...i sociali