Alessandro Circiello e Antonello De Pierro al party in onore di Giancarlo Bornigia

Lunedì
00:12:40
Ottobre
17 2011

Alessandro Circiello e Antonello De Pierro al party in onore di Giancarlo Bornigia

Tantissimi i vip invitati dal pierre Angelo “Ciccio” Nizzo per la festa di compleanno del re delle notti romane

View 1.6K

word 600 read time 3 minutes, 0 Seconds

Roma - Sono 81 le primavere festeggiate l’altra sera al Gilda di Roma da Giancarlo Bornigia, il re delle notti romane, proprietario oltre allo storico locale al centro di Roma e ad altri templi della notte, del leggendario Piper di via Tagliamento. Il “boss”, come è affettuosamente chiamato dai numerosissimi dipendenti e collaboratori, che si sono alternati negli anni nelle sale delle sue discoteche, dove hanno preso vita i più indimenticabili party raccontati dalla pubblicistica mondana, nonostante l’età ha ancora tanta voglia di divertirsi e di divertire. E per celebrarlo sono accorsi tanti invitati, rigorosamente selezionati dai pierre Angelo “Ciccio” Nizzo, colonna portante dell’impero Bornigia, e dall’affascinante Deborah Bettega, che hanno potuto deliziare i palati con le prelibatezze fatte preparare dal direttore Antoine Amato. Il meglio del jet-set capitolino è scivolato lentamente nelle lussuose sale e ha indirizzato applausi scroscianti ed entusiasti agli artisti che si sono alternati sul palco, dall’esibizione di impeccabili professioniste del burlesque all’apprezzatissima performance offerta da Teddy Reno, grande amico del festeggiato, giunto senza la sua Rita Pavone. L’evento ha inoltre ufficialmente aperto la stagione del Gilda e dell’annesso ristorante Le Cru, con i paparazzi scatenatissimi nel bersagliare con raffiche di flash i tanti vip presenti. Tra i tanti è stato possibile notare un nutrito stuolo di attori come Raffaello Balzo, Max Parodi, Orso Maria Guerrini, Alex Partexano, Francesco Benigno, Nina Soldano, Mario Zamma ed Enio Drovandi. Ma anche la musica era ben rappresentata. Infatti, oltre al già citato Teddy Reno, facilmente riconoscibili erano i volti di Fred Bongusto, Toni Santagata e Lino Patruno. Grande interesse ha suscitato la presenza di Antonello De Pierro, presidente del movimento Italia dei Diritti, per le numerose battaglie sociali messe in atto per la tutela dei diritti e contro il malcostume politico, che si è intrattenuto a parlare con molti dei presenti ricevendo un alto numero di cenni di approvazione. Ad accompagnarlo l’ex modella Cristina Michieletto, che in passato ha calcato le più importanti passerelle internazionali e ora si dedica esclusivamente a fare la mamma di tre figli stupendi. E ancora ecco tanti volti televisivi noti quali Alessandro Di Pietro, Antonio Zequila, Pamela Camassa, Don Santino Spartà, il notaio Giovanni Pocaterra, il cuoco Alessandro Circiello, Nando e Guendalina del “Grande Fratello”. E qualcuno ormai praticamente sconosciuto, come Solange, che molti anni or sono si ritagliò a fatica un po’di spazio mediatico affermando di possedere il dono della chiromanzia, ma che purtroppo è stato riposto dalla spietata tv usa e getta tra la fitta e inesorabile nebbia dell’oblìo. Oppure come Roberta Allegretti, simpatica non famosa dell’Isola dei Famosi, di professione salumiera ma con un futuro da star a galleggiare nei suoi sogni, a giudicare dall’impegno profuso nell’offrirsi ai flash dei fotografi, che in realtà sono stati un po’ restii a elargire scatti alla sua persona, viste le notevoli difficoltà incontrate nel collegare il suo volto alla notorietà, in una girandola di “Ma chi è?”, diventando un po’ la Carneade dell’intera serata. Le auguriamo un piacevole e indolore risveglio dalla dimensione onirica. La lista interminabile di famosi continua con Amedeo Goria, Irene Bozzi, Cristina Guerra e con l’aristocrazia romana rappresentata nell’occasione da Silvana Augero, Carlo Giovannelli, Guglielmo Marconi Giovannelli, Alessandra Del Drago, Conny Caracciolo, Giuseppe Ferrajoli. Particolarmente in forma è apparsa la bellissima e conturbante Nadia Bengala. Ben rappresentate invece le istituzioni con il noto prefetto di Vercelli Fulvio Rocco.

Source by Italymedia.it


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Alessand... Bornigia