Vino Vino Vino 2012 - Parte Terza

Giovedì
16:16:42
Aprile
12 2012

Vino Vino Vino 2012 - Parte Terza

View 133.0K

word 486 read time 2 minutes, 25 Seconds

Parte terza-24 marzo 2012
La prima volta al “Vino Vino Vino“: la “Fiera“.

In principio era il “sogno“. Forse questa è la vera dinamica della vita. Non è da tutti vagheggiarli e ancor meno perseguirli ma i protagonisti di “Vino Vino Vino 2012 “ ci stanno provando . A realizzare un vino che sia inequivocabilmente vero-frutto di madre-terra. E noi,semplici visitatori,con la nostra partecipazione ,tentiamo l’ossequio a questo meraviglioso dono dell’esistenza.
Nel bel mezzo delle bottiglie messe in fila ordinatamente sui tavoli ho fatto volteggiare incessantemente il bicchiere. Nettari su nettari si sono succeduti all’assaggio. Per tanti di loro decine di profumi erano attorcigliati in un groviglio inestricabile da cui ora sporgevano,ora si ritraevano nuances più riconoscibili a tratti puntute e svettanti,note che si staccavano e volavano via. Chiunque si fosse trovato lì,ad occhi chiusi,dopo una lunga olfazione,avrebbe capito di essere al cospetto di grandi vini. Ciò è un dono che distrae dagli affanni della degustazione e della vita. Sono i momenti in cui,nella raffinata biancheria della propria coscienza, salgono le rimembranze in un delicato miscuglio di rispetto e di ricordi....
Se esiste un senso della realtà,quella capacità di fotografare l’attimo nella sua evidenza esistenziale,non si può negare l’esistenza e l’importanza del senso delle possibilità,quella particolare linea di confine fra il reale e quello che potrebbe essere. Tale attitudine creativa ha nella vita la funzione di fungere da sostrato all’azione dell’idealista e del poeta. Ma se fino ai prodromi della beva il vagheggiamento,l’aspettativa possono avere comunque una rilevanza per condire l’attesa,all’atto di sollevare il calice non c’è più spazio per ipotesi ed astrazioni. E’ il momento della verità e,se è vero che i possibilisti vivono in una tessitura più sottile,nel degustare la mancanza del senso della realtà è davvero una carenza. Da colmare subito con un’attenzione profonda.
La stessa che ho profuso nell’incontrare il “bicchiere“ e gli uomini che più mi hanno emozionato:Paolo Veglio,che riversa l’anima anche nel più semplice dei suoi vini...il dolcetto,Bressan e la totalità della sua produzione,Bea col Sagrantino “Pagliaro“ 2007 e l’incredibile trebbiano spoletino “Arboreus“,Amerighi e la syrah,Oasi degli angeli e i suoi vini-culto,i “friulani“ e gli “sloveni“ ,Matassa,Derain,Thierry Germain. E mentre formulo l’elenco mi accorgo che potrei nominarli quasi tutti.
Avevo tanto desiderato bere quei vini.
Ai desideri,entità spirituali che si incarnano nei momenti più belli della nostra esistenza,ho piegato spesso le mie azioni. E ho profuso tocchi amorevoli e dolci carezze ai loro oggetti perché sono fonte di vita per chi li coltiva. E speranza e futuro del cuore che li accoglie. Qui,nell’enclave massima di Vini “veri“ i sogni son diventati realtà....(continua)



ROSARIO TISO
*I contenuti dell’opera non possono essere riprodotti senza l’autorizzazione dell’autore.

Source by rosario_tiso


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Vino Vin...rte Terza
from: ladysilvia
by: ROSARIO_TISO