Anziani: Dal Comune 11 milioni di euro per l’assistenza in residenze e Centri diurni

Sabato
15:48:51
Marzo
02 2013

Anziani: Dal Comune 11 milioni di euro per l’assistenza in residenze e Centri diurni

View 2.9K

word 380 read time 1 minute, 54 Seconds

Milano: Assessore Majorino: "è la prima tranche di quasi 60 milioni che impiegheremo questanno per assistere 3.900 persone sole, fragili e indigenti”.

Via libera dalla Giunta alla prima tranche di finanziamento per il pagamento delle rette di ricovero in Residenze sanitarie assistenziali, alloggi protetti, comunità alloggio e Centri diurni integrati in favore di anziani e persone in grave stato di fragilità che non possono essere assistiti a domicilio. La delibera approvata ieri stanzia 11.135.950 euro per il primo trimestre 2013. La cifra consentirà di assistere 3.900 anziani, di cui 3.500 nelle strutture residenziali e 400 nei centri diurni, con 750 nuovi ingressi nelle prime e 100 nei secondi.

"Lassistenza agli anziani soli e in grave stato di fragilità – spiega lassessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino – è una delle azioni prioritarie dellAmministrazione, cui abbiamo destinato questanno quasi 60 milioni di euro. Saranno utilizzati per il pagamento delle rette di più di tremila anziani che, per stato di salute e condizioni di indigenza, necessitano di essere accolti in strutture residenziali e comunità alloggio, non essendo più possibile per loro alcuna assistenza a domicilio. Parte delle risorse saranno anche destinate a sostenere lassistenza nei centri diurni, soluzione riservata a qualche centinaio di persone parzialmente autosufficienti”.

Le Rsa (Residenze sanitarie assistenziali) sul territorio della città di Milano in appalto o in convenzione con il Comune di Milano sono circa una ventina. Si va dalle due strutture più grandi, il Pio Albergo Trivulzio e il Golgi Redaelli, alle Case per Coniugi Gerosa, Famagosta e Ferrari. La prossima a essere inaugurata sarà la struttura di via Pindaro, che metterà a disposizione 120 nuovi posti letto. A queste si uniscono altre strutture più piccole in convenzione con il Comune.
Da metà dicembre sono attivi 84 nuovi posti letto, per un totale di 217, nella nuova Rsa del Pio Albergo Trivulzio in viale Bezzi 10. Lì sono stati trasferiti finora 90 pazienti e altri 78 arriveranno da altre sezioni del Pat. La nuova Rsa è destinata ad accogliere persone anziane non autosufficienti e pazienti in stato vegetativo residenti in Lombardia.

"Siamo inoltre in attesa che con la nuova Giunta di Regione Lombardia riparta il dialogo sul tema della fusione tra gli istituti Pio Albergo Trivulzio e Golgi Redaelli – sottolinea lassessore Majorino – che per noi resta un obiettivo centrale”.

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Anziani:...ri diurni
from: ladysilvia
by: UNIPR